Dal mercato di gennaio la Roma spera di uscire con un centravanti in più. I nomi che continuano a circolare sono i soliti: da Toni a Van Nistelrooy, passando per Kuranyi, Zigic e Pavlyuchenko. I soldi per la punta, però, non arriveranno da Julio Baptista. Il giocatore brasiliano non ha alcuna intenzione di muoversi nel corso della finestra invernale di mercato. Soprattutto per non rischiare un ambientamento difficile in un nuovo club (e magari in un nuovo paese) a pochi mesi dal mondiale sudafricano. Nella Roma sa di non avere il posto garantito (anzi…) e che nelle gerarchie di Ranieri, in questo momento, viene anche dopo Okaka. Sa anche, però, che difficilmente Dunga lo priverà di una maglia delle Seleçao. E allora, l’idea di un’eventuale cessione meglio rinviarla a dopo il mondiale, provando a sfruttare magari l’eco della competizione iridata per cercare nuovi estimatori.
 
JULIO SERGIO — A gennaio, però, la Roma dovrà iniziare a pensare anche ad alcuni rinnovi di contratto. Addirittura undici, i giocatori che da febbraio potrebbero sottoscrivere un accordo per la prossima stagione con altri club. Molti, probabilmente, verranno lasciati andare via senza troppi rimpianti. Per altri, invece, la situazione non è ancora chiara. In queste ore uno dei nomi più ‘caldi’ è quello di Julio Sergio. Dopo l’exploit di domenica qualcosa si sta muovendo sul conto del portiere. Nulla di concreto, però, se non la promessa di un incontro per sedersi a parlare del rinnovo. L’ex “miglior terzo portiere del mondo” con l’arrivo di Ranieri ha superato nelle gerarchie Artur, Lobont e, per il momento, anche Doni. Per  trovare un accordo con il giocatore la Roma dovrà probabilmente ritoccare (verso l’alto) la cifra attuale di 447mila euro lordi all’anno, molto vantaggiosa per una terza scelta ma decisamente poco per il titolare (o il vice) di un club che punta alla Champions.
 
TADDEI — Diverso il discorso per Rodrigo Taddei. Il brasiliano aspetta da mesi un segnale per sedersi al tavolo con la dirigenza romanista. Un segnale che, a sette mesi dalla scadenza dell’accordo siglato nel 2005, non è ancora arrivato. Taddei, non è un mistero, vorrebbe rimanere nella capitale fino al termine della carriera di calciatore. Con la società, però, non ci sono stati, né sarebbero in programma (al momento) contatti o incontri. Su di lui hanno iniziato a muoversi con un certo interesse Genoa, Sampdoria e Palermo. Oltre alla Fiorentina, pronta a tornare alla carica su Rodrigo. Già in estate Corvino aveva chiesto a titolo gratuito — o quasi — il giocatore alla Roma, ricevendo una richiesta economica ritenuta troppo elevata. L’ipotesi viola sarebbe la prima alternativa per il giocatore, che comunque continua a sperare di poter vestire anche la prossima stagione la maglia giallorossa. C’è tempo fino a febbraio per trovare un accordo. Poi, con ogni probabilità, Rodrigo inizierà a dirigere altrove il proprio sguardo.
 

Matteo Pinci

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here