NOTIZIE AS ROMA – Mauro BALDISSONI, direttore generale della ROMA, ha rilasciato un’intervista a Sky Sport 24, parlando delle future strategie della società. 

TOTTICome ha ribatito Pallotta c’è l’intenzione di avere Francesco con noi più a lungo possibile. Ricordo una partita contro il Lecce l’anno dopo lo scudetto in cui Francesco segnò due gol e fece uno show che gli valse il richiamo in panchina per consentirgli una standing ovation. In quel momento ricordo che, mentre lo accompagnavamo applaudendolo pensai: ‘Chissà per quanto riuscirò ancora a godermi questo spettacolo in campo’. Ringrazio Francesco per aver superato qualsiasi mia speranza, essendo ancora oggi in condizione di continuare a giocare. Noi vogliamo consentirgli di continuare a giocare, finchè potrà farlo e proseguire con noi altri anni come dirigente, più a lungo possibile. Ciò deve essere compatibile con la sostenibilità economica e finanziaria dell’azienda“.


IL MERCATO –
  La Roma ha deciso di non commentare scelte di mercato durante il mercato stesso. Non si può parlare di una singola operazione. Se mi chiedesse se e’ stato giusto per il Barcellona vendere Maradona o Ronaldo, oppure quando la Juventus ha venduto Zidane non saprei rispondere se ha fatto bene o male perche’ non saprei collocarlo nel contesto operativo di quei club in quel momento Qualsiasi operazione, sia in entrata che in uscita, ha diverse componenti: tecnica, economica e finanziaria. La tecnica, non solo il valore del giocatore ma il valore nel gruppo, l’efficacia, le valutazioni dell’allenatore. Quella economica non è solo il costo del cartellino ma quello rispetto agli anni avvenire, alla situazione contrattuale dell’allenatore. Sono tante le valutazioni da fare durante il mercato. Qualsiasi operazione di mercato in nessun modo implicherà una rinuncia anche parziale alla competitività. Poi le scelte saranno valutate nel merito e sara’ il campo a giudicarle”.

 

LO STADIO – “Siamo vicino alla sua presentazione. La cosa più importante è che ci aspettiamo un iter autorizzativo molto rapido per questo tipo di autorizzazioni qui in Italia. La Roma è arrivato a questo punto tramite un percorso professionale che è durato più di un anno. La Roma ha scandagliato tutte le possibili aree dentro e fuori della città e mano a mano, attraverso una scrematura fatto sui parametri del piano urbanistico della città e i trasporti, è arrivato a individuare l’area che riteniamo idonea per costruire. La data di presentazione al sindaco è prevista a breve non so dire esattamente il giorno. Stiamo lavorando con un gruppo di lavoro molto ampio. Da lì in poi avremo la data del primo scavo, inferiore a 12 mesi dopo la presentazione”.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here