RASSEGNA STAMPA AS ROMA – Baldissoni ha messo in chiaro molte cose. Come si legge sul Corriere dello Sport (R. Maida), il direttore generale della Roma ha toccato molti argomenti durante l’assemblea degli azionisti tenutasi ieri. Riguardo al bilancio della società ha detto: “Per essere competitivi dobbiamo tenere alti i costi e quindi i salari.” Se la squadra non dovesse riuscire ad arrivare tra le prime tre dovrebbe ridurre le uscite, ma afferma: “L’obiettivo sarebbe comunque quello di essere più forti.” Ha inoltre ribadito che la realizzazione dello stadio non è in dubbio.

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

  1. Sbagliato: la Lazio mantenendo un bilancio sempre in positivo facendo sì un calciomercato mediocre, però ha vinto più degli americani. Il Leicester non aveva salari alti ma ha vinto uno Scudetto. Preferisco una Roma che non venda i suoi migliori. Se dice che vendere è necessario per mantenere i salari alti dico che va bene ma buttarli per dirigenti inutili a cosa serve? Buttarli per giocatori inutili o che rendono 1/4 dello stipendio che percepiscono a cosa serve? Schick 2,5 milioni, Gonalons 2, Jesus 2,2, Moreno quasi 2, ecc ecc. Io sono il primo a dire che il monte ingaggi è fondamentale per arrivare in alto, sempre che uno sia capace a redistribuire il reddito ed acquistare/pagare i giocatori in maniera corretta. Il monte stipendi Napoli 2018-2019 si attesta a 86,58 milioni, il monte ingaggi lordo della Roma dovrebbe toccare quota 92,7 milioni di euro. Il Napoli è secondo e rende più della Roma, la Roma è sesta a 7 punti dal Napoli. Qualcosa non torna oppure dobbiamo dire che va bene? O come al solito dire che è presto per parlarne… (intanto i giocatori giocassero sempre bene con grinta perché i soldi li prendono).

  2. Asr ma va rubare al verano ..laziale burino …la lazio non ha vinto e non vincerà mai niente con Lotito…mentre la roma già sta vincendo contro il suo passato..essendo più grande e forte rispetto al passato..

Comments are closed.