Non è un bel momento quello che sta vivendo la Triestina. I numeri parlano chiaro: tre sconfitte consecutive, che fanno male alla classifica e allo spogliatoio.
Reduce dal passivo 0-3 casalingo ad opera del Frosinone, martedì prossimo la Triestina si troverà ad affrontare la difficilissima trasferta romana negli ottavi di finale di Coppa Italia.  L’andamento della squadra, secondo un sondaggio presente nel sito ufficiale, appaga sufficientemente le aspettative della stagione in corso e alimenta la voglia di uscire dal limbo di incertezze che il finale del girone d’andata sta riservando.  La squadra sembra soffrire il mal di trasferta e lo dimostrano le sei sconfitte sulle dieci gare esterne,  che il tecnico laziale sottolinea e mal digerisce: “Pensare al problema delle trasferte e a tutto il resto, dopo sapremo che tipo di campionato potrà fare la Triestina. Anche perché sarà finito il mercato (dalla Juve probabile l’arrivo dell’esterno offensivo già under21 Pasquato) e si spera anche la sequenza di infortuni. I problemi fisici ci hanno penalizzato troppo: è un periodo in cui appena recuperiamo mezzo giocatore, ne perdiamo due. Obiettivamente non si può dire che siamo fortunati”.
 
Se da una parte la squadra soffre in esterna, non si può dire lo stesso per quanto riguarda le mura amiche. Escludendo l’ultima giornata col Frosinone, l’atteggiamento del team di Somma sembra capovolgersi. Dieci partite giocate e sei vittorie (ancora da recuperare la gara con il Piacenza). Ieri però è arrivata la terza sconfitta e l’attacco è rimasto a secco. “Con il Frosinone ero convinto di poter fare molto bene – dice Denis Godeas – anche per poter andare a Roma martedì con la giusta dose di serenità. Purtroppo non è andata così per cui quella con i giallorossi sarà solo un’altro passo per riuscire a fare bene contro il Mantova in campionato”. Il presente, probabilmente, vede una squadra con l’orgoglio di chi vuol sfatare il momento negativo; “è una fase decisiva – afferma il tecnico alabardato – in cui ci giochiamo molto”, ma se questa ahimè è matematica, i risultati sono addendi e l’addizione lo conferma a quel tifo romanista un po’ sfacciato: attenzione caro mister alla “Somma” o il risultato.
 
Curiosità ed ex- Era il 9 Novembre 2006 quando nella cornice di Coppa Italia un allora trentaduenne Vincenzo Montella, s’impose sulla Triestina con una doppietta, spalancando così alla squadra romanista, allora guidata da Luciano Spalletti, le porte del turno. Ora l’areoplanino fa l’allenatore, gestendo un reparto di Trigoria ancora tutto da svezzare, formato da ragazzi vogliosi e capaci, pronti poi per ritagliarsi spazi più concreti in realtà adeguate come quella che la Triestina sta offrendo al Primavera romanista Brosco e ai giovani Magliocchetti e Scurto. Anche Alberto Aquilani e Daniele Galloppa hanno fatto parte del team bianco-rosso agli inizi di carriera.
 
Così in campo –  Probabile l’impiego da parte di Somma di un 4-2-3-1 tipo. Agazzi tra i pali, difesa composta da Nef, Cottafava, Crovetto (Brosco) e Sabato. Gorgoni e Pani davanti al reparto difensivo ed  i tre centrocampisti Princivalli, Testini e Stankovic pronti ad agire alle spalle dell’unica punta Godeas.
 
Tomas Puddu
 
 
Rosa della squadra
 
Portieri
22      Michael Agazzi         Ponte San Pietro (BG)        03/07/1984
1        David Dei                Arezzo                            20/01/1974
90      Riccardo Durandi      Manzano (UD)                   06/01/1990
 
Difensori
97      Thierry Gerard Audel Nizza (Francia)                  15/01/1987
44      Riccardo Brosco                Roma                     03/02/1991
16      Marcello Cottafava             Genova                  08/09/1977
18      Nicolas Ignacio Crovetto      Coquimbo (Cile)       15/03/1986
8        Daniele Magliocchetti Roma                     11/05/1986
6        Alain Nef  Wadenswil          (Svizzera)               06/02/1982
3        Rocco Sabato          Potenza                           19/04/1982
5        Giuseppe Scurto                Alcamo (TP)            05/01/1984
 
Centrocampisti
25      Andrea Cossu          Dugaia (Nigeria)                15/08/1984
13      Dario D’Ambrosio              Napoli                    09/09/1988
30      Riccardo Gissi          Barletta (BA)                    23/03/1980
9        Giorgio Gorgone                Roma                     18/08/1976
14      Edmund Etsè Hottor  Accra (Ghana)                  06/05/1993
15      Conors Mc Cormack  Down (Irlanda)                  18/05/1990
91      Claudio Pani            Cagliari                            11/03/1986
12      Nicola Princivalli       Trieste                             29/09/1979
77      Luca Siligardi           Correggio (RE)                  26/01/1988
4        Luca Tabbiani          Genova                            13/02/1979
21      Emiliano Testini        Perugia                           09/01/1977

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here