Il cammino europeo separa Roma e Napoli dalla partita valevole per il sesto turno del campionato di serie A ( domenica 3 ottobre, Stadio San Paolo), un cammino che (competizione esclusa) appare molto simile. I giallorossi martedì sera hanno ottenuto un importante successo in chiave qualificazione agli ottavi di Champions League, contro i romeni del Cluj. Anche gli azzurri di Mazzarri affronteranno (questa sera) una squadra romena, lo Steaua Bucarest, per ottenere la prima vittoria nel gruppo K di Europa League. Così come il Cluj, anche lo Steaua Bucarest ha da poco cambiato l’allenatore, anche se a differenza dei “romeni di Champions”, giacciono a 0 punti in fondo alla classifica del girone europeo. Mazzarri, per l’impegno odierno ha dichiarato di “voler presentare il miglior Napoli possibile”. Eppure leggendo i nomi degli esclusi (Lavezzi, Cannavaro, Campagnaro, Dossena, Pazienza e forse Hamsik), il sospetto che l’allenatore del Napoli voglia preservare i pezzi migliori per la partita con la Roma verrebbe a chiunque. D’altrone tendendo un occhio alla gara con i  giallorossi, il tecnico toscano ha affermato: “In caso di risultato positivo a Bucarest avremmo un bel vantaggio. Se dovesse andar male, qualcosa ci toglie ma non ci taglia fuori da una possibile qualificazione al prossimo turno”. Mazzarri contro la Roma sarà regolarmente in panchina, nonostante il rosso rimediato nella vittoria in rimonta degli azzurri a Cesena (1-4 per gli azzurri, il risultato finale), e sfiderà la squadra che per poco non è entrata nel suo destinoRANIERI-MAZZARRI – “E se sulla panchina giallorossa ci fossi stato io?”. Come un tarlo, questo pensiero deve essersi fatto largo nella mente di Mazzarri in quella mattina dell’1 settembre 2009. La Roma sta per annunciare il suo nuovo allenatore dopo le dimissioni di Luciano Spalletti, e sia il tecnico toscano che l’attuale allenatore della Roma sono nella Capitale in attesa di conoscere su chi ricadrà la scelta della famiglia Sensi. Ranieri attende lo squillo del telefono nella sua abitazione romana, mentre Mazzarri è blindato in un hotel in attesa che il centralino gli passi una chiamata da Villa Pacelli. Qualche ora dopo, televisioni e siti internet annunciano l’ingaggio di Claudio Ranieri come nuova guida tecnica della Roma; l’allenatore toscano bruciato al fotofinish dal collega romano torna nella sua Livorno. Eppure il destino ci mette lo zampino e un mese dopo, Ranieri batte all’Olimpico il Napoli allora allenato da Roberto Donadoni (che viene esonerato), spianando così la strada all’arrivo di Mazzarri sulla panchina partenopea.TATTICA – Rispetto allo scorsa stagione, il Napoli propone una piccola, quanto significativa novità tattica. Dal 3-5-2 dello scorso anno, è passato ad un 3-4-2-1 che favorisce  gli inserimenti di Hamsik, schierato dietro la punta. Lo slovacco veniva limitato nei movimenti e nelle giocate da uno schieramento in linea (tema che tra l’altro fu motivo di ampie discussioni nella piazza napoletana), in cui veniva risucchiato dalla mediana avversaria invece di attaccare gli spazi tra difesa e centrocampo. Inoltre Mazzarri può puntare su un Cavani in stato di grazia: per il numero 7 napoletano infatti, parlano le 7 reti in otto partite finora disputate tra campionato e coppa (e non sempre dal primo minuto). Dovendo ipotizzare la formazione “anti-Roma” con cui gli azzurri scenderanno sul prato del San Paolo si potrebbe immaginare De Sanctis tra i pali, una linea difensiva a tre composta da Campagnaro, Cannavaro e Grava; in mediana Maggio, Gargano, Pazienza e Dossena, con Hamsik e Lavezzi a sostegno dell’unica punta Cavani
Giacomo CapelliniS.S.C Napoli: (in evidenza i nuovi acquisti, l’appartenenza alla nazionale è basata sull’ultima convocazione)Allenatore: Walter Mazzarri (ITA)Portieri33     Matteo Gianello   (ITA)26     Morgan De Sanctis (ITA)1       Gennaro Iezzo     (ITA)Difensori2     Gianluca Grava    (ITA)6     Salvatore Aronica (ITA)13    Fabiano Santacroce (ITA)14    Hugo Campagnaro   (ARG)18    Juan Camilo Zúñiga (NAZ.COL)25    Emílson Sánchez Cribari (BRA)28    Paolo Cannavaro (capitano) (ITA)84    Erminio Rullo (ITA)Centrocampisti91    Raffaele Maiello  (ITA)77    José Ernesto Sosa (ARG)80    Manuele Blasi     (ITA)23    Walter Gargano (NAZ.URU)17    Marek Hamšík (NAZ.SLO)21    Hassan Yebda (NAZ.ALG)8      Andrea Dossena (ITA)5      Michele Pazienza (ITA)3      Luigi Vitale (ITA)11    Christian Maggio (ITA)Attaccanti99    Cristiano Lucarelli (ITA) 29    Christian Bucchi (ITA)22    Ezequiel Lavezzi (NAZ.ARG)7      Edinson Cavani (NAZ.URU)12    Nicolao Dumitru (Sve)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here