romanews-roma-roberto-de-zerbi-sassuolo-sampdoria-seriea
Foto Getty

ROMA SASSUOLO, L’AVVERSARIA – Dopo la sosta per le nazionali torna la Serie A e per la Roma ci sarà un match che assume già una discreta importanza. Dopo i due pareggi contro Genoa e Lazio infatti, i giallorossi affronteranno il Sassuolo, domenica alle 18 allo Stadio Olimpico, con l’unico obiettivo di portare a casa i primi 3 punti della gestione Fonseca.

COME ARRIVA – Tre punti in due partite per gli uomini di Roberto De Zerbi, frutto della sconfitta di misura nel turno d’esordio contro il Torino e della convincente vittoria per 4-1 contro la Sampdoria tra le mura amiche del Mapei Stadium. Sicuramente è ancora troppo presto per analizzare a fondo il momento dei neroverdi ma qualche segnale è già arrivato. Il calciomercato ha portato via diversi elementi cardine alla formazione emiliana, basta pensare a Sensi, faro del centrocampo impossibile da trattenere, vista la stagione di livello altissimo dello scorso anno, che ha convinto l’Inter a investire su di lui. Demiral, piacevole sorpresa dello scorso mercato di gennaio, è invece partito in direzione Juventus mentre Lirola, terzino che garantiva spinta e qualità, è andato a rinforzare la Fiorentina. Calciatori che hanno portato un discreto tesoretto nelle mani del patron Squinzi, ma hanno inevitabilmente abbassato la cifra tecnica della rosa. Tuttavia, come ampiamente dimostrato negli scorsi anni, il Sassuolo investe anche in entrata e difficilmente fallisce l’obiettivo minimo stagionale della salvezza, senza troppi patemi d’animo. Sono arrivati infatti ottimi calciatori dal rendimento quasi assicurato, su tutti Caputo. Coadiuvato alla conferma, importantissima, di Berardi e all’arrivo dalla Roma di Gregoire Defrel, va a rinforzare un attacco che lo scorso campionato non aveva fatto registrare numeri eclatanti in termini di segnature. A centrocampo il ds Carnevali ha scelto di puntare su Obiang e Traorè, interpreti diversi da Sensi che aggiungono fisicità ma sottraggono quella qualità che per il 4-3-3 frizzante e propositivo di De Zerbi è cruciale.

PUNTI DI FORZA E DEBOLEZZE – Le tante scelte in zona offensiva permettono al Sassuolo di ritrovarsi con un attacco dalle molteplici soluzioni. Al talento di Berardi, apparso in forma smagliante nelle prime due uscite, si va ad aggiungere il fiuto del gol di Caputo e l’imprevedibilità di Defrel e Boga. Dunque un bagaglio tecnico ben al di sopra di molte concorrenti per la salvezza. Lo stesso non si può dire per centrocampo e difesa. Molte delle alternative sono scommesse, vedi i terzini Muldur e Toljan, tutte da scoprire, ma sulla carta non così adatte a centrare qualcosa di più del centro classifica. Il giudizio è inevitabilmente sospeso, visti i tanti cambiamenti nella rosa ancora da valutare ma la sensazione è che, se gli emiliani dovessero confermare le prestazioni dello scorso anno o addirittura superarle, per De Zerbi si tratterebbe della definitiva consacrazione come uno dei più interessanti allenatori del campionato, e a quel punto sarebbe naturale la consacrazione, solo sfiorata in estate, in un club di alto livello.

PROBABILE FORMAZIONE

SASSUOLO (4-3-3): 47 Consigli; 17 Muldur, 2 Marlon, 31 Ferrari, 13 Peluso; 14 Obiang, 23 Traorè, 8 Duncan; 7 Boga, 9 Caputo, 25 Berardi
A disp.: 56 Pegolo, 64 Russo; 21 Chiriches, 19 Romagna, 22 Toljan, 77 Kyriakopoulos; 4 Magnanelli, 73 Locatelli, 36 Mazzitelli, 10 Djuricic; 11 Defrel, 18 Raspadori
All.: Roberto De Zerbi

BALLOTTAGGI: Muldur-Toljan, Duncan-Locatelli, Boga-Defrel
INDISPONIBILI: Rogerio (problema al ginocchio)
IN DUBBIO: Bourabia
SQUALIFICATI: –
DIFFIDATI: –

Prossimi impegni

Roma-Istanbul Basaksehir (1°turno del girone di Europa League, 19 settembre, ore 21, Stadio Olimpico)
Bologna-Roma (4°turno di Serie A, 22 settembre, ore 15, Stadio Renato Dall’Ara)
Roma-Atalanta (5°turno di Serie A, 25 settembre, orario da definire, Stadio Olimpico)
Lecce-Roma (6°turno di Serie A, 29 settembre, orario da definire, Stadio Via del Mare)
Wolfsberg-Roma (2°turno del girone di Europa League, 3 ottobre, ore 18.55, UPC Arena)

Pietro Mecozzi

Print Friendly, PDF & Email

4 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here