ROMA GENOA, L’AVVERSARIA – Finalmente si riparte: dopo un estate di grandi cambiamenti, sia all’interno della rosa che nell’organigramma societario, la Roma inizierà il nuovo campionato di Serie A all’Olimpico, di fronte ai propri tifosi. Lo farà domenica, alle 20.45, affrontando il Genoa. Ovviamente c’è grande attesa di scoprire la nuova Roma targata Fonseca e altrettanta curiosità nel vedere i nuovi acquisti all’opera.

COME ARRIVA – Il nuovo Genoa di Andreazzoli ripartirà da un mix di nuovi acquisti e conferme per centrare la salvezza, l’obiettivo minimo stagionale, il più presto possibile. Il calciomercato, grazie al lavoro del ds Capozucca, è stato fatto in modo intelligente e ha rinforzato tutti i reparti, in modo da consegnare all’ex allenatore di Roma ed Empoli una rosa competitiva. Per quanto riguarda il reparto arretrato, il vero colpo è stato cedere Romero alla Juventus, per poi riaverlo in prestito per un anno. Alla conferma dell’argentino classe ’98 è stata aggiunta l’esperienza di Zapata, svincolato dopo l’esperienza al Milan, e la corsa di Barreca, che va a rinforzare la corsia sinistra di difesa. A centrocampo, oltre al riscatto di Sturaro e all’ottimo acquisto di Saponara, è arrivato il fiore all’occhiello, almeno sulla carta, del calciomercato rossoblu, Lasse Schone. L’ex regista dell’Ajax porta con sè un bagaglio di esperienza internazionale e una tecnica sopraffina: sarà lui a guidare la linea mediana del Grifone. Nel reparto avanzato il colpo è Andrea Pinamonti. Dopo un’ottima stagione al Frosinone e un Mondiale Under 20 da protagonista, il talento scuola Inter si è trasferito con la formula del prestito dai nerazzurri al Genoa e farà coppia con uno tra Kouamè e Pandev, in attesa di conoscere il futuro di Sanabria, che potrebbe lasciare i rossoblu in questi ultimi giorni di calciomercato.

PUNTI DI FORZA E DEBOLEZZE – Ovviamente è troppo presto per evidenziarli, tuttavia le amichevoli giocate fin qui hanno già dato diverse indicazioni sul gioco di Andreazzoli. Nel Genoa ‘camaleontico’, visti i continui cambi di modulo usati dal neo allenatore , una certezza c’è stata: il tandem d’attacco. Il tecnico toscano non ha mai rinunciato alle due punte nel precampionato. La sensazione è che, una volta affinata l’intesa tra Kouamè e Pinamonti, l’attacco genoano possa risultare ostico da affrontare per molte squadre. Uno dei possibili punti deboli, almeno inizialmente, potrebbe essere dettato dalla poca abitudine a giocare insieme dei nuovi. La rosa è in rodaggio e i nuovi si stanno integrando, come dimostrano le 4 vittorie su 5 partite giocate nella pre-season, dove tuttavia gli uomini di Andreazzoli hanno sempre subito almeno un gol.

PROBABILE FORMAZIONE

GENOA (3-5-2): 97 Radu; 14 Biraschi, 2 Zapata, 4 Criscito; 18 Ghiglione, 20 Schone, 8 Lerager, 21 Radovanovic, 3 Barreca; 11 Kouamè, 99 Pinamonti
A disp.: 93 Jandrei, 22 Marchetti, 17 Romero, 13 El Yamiq, 5 Romulo, 29 Cassata, 15 Jagiello, 65 Rovella, 10 Gumus, 19 Pandev, 9 Sanabria, 30 Favilli
All.: Aurelio Andreazzoli

BALLOTTAGGI: Ghiglione-Romulo, Barreca-Romulo
INDISPONIBILI: Sturaro (problema al crociato), Saponara (lesione bicipite femorale)
IN DUBBIO: –
SQUALIFICATI: Agudelo, Pajac
DIFFIDATI: –

Prossimi impegni

Lazio-Roma (2°turno di Serie A, 1 settembre, ore 18, Stadio Olimpico)
Roma-Sassuolo (3°turno di Serie A, 15 settembre, orario da definire, Stadio Olimpico)
Bologna-Roma (4°turno di Serie A, 22 settembre, orario da definire, Stadio Renato Dall’Ara)
Roma-Atalanta (5°turno di Serie A, 25 settembre, orario da definire, Stadio Olimpico)
Lecce-Roma (6°turno di Serie A, 29 settembre, orario da definire, Stadio Via del Mare)

Pietro Mecozzi

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here