L’AVVERSARIA: IL BAYERN MONACO – Dal 23 novembre del 2010 ad oggi, giorno dell’ultimo precedente tra la Roma e il Bayern Monaco, in quel di Trigoria sono cambiate molte cose. La società, l’allenatore, anche la posizione in classifica. Se Claudio Ranieri, in quel periodo, era quinto in classifica (alle spalle di Milan, Lazio, Napoli e Juventus), oggi la squadra di Rudi Garcia è seconda, a -1 dalla Juventus, e in Champions League – proprio come nel 2010, sempre all’Olimpico – ritrova i Campioni di Germania. Quel giorno, la rimonta firmata da Marco Borriello, Daniele De Rossi e Francesco Totti (3-2 il risultato finale) portava la Roma in trionfo contro gli uomini di Van Gaal, a fine stagione terzi in classifica. Oggi il Bayern è diverso, ha vinto tutto. Anche la Roma, però, possiede qualche asso nella manica da sfoderare.

IL MOMENTO DEL BAYERN – Il team di Pep Guardiola – che alla Roma ha giocato nel corso della stagione 2002/03 – in Germania non conosce errori. 8 match in Bundesliga, 6 vittorie, 2 pareggi, solo due reti subite e ben 22 quelle segnate. Anche in Champions il percorso è simile: 2 vittorie su 2 incontri, due reti segnate, zero i gol a sfavore. Cinismo, compattezza, ma soprattutto imbattibilità. Valori che i campioni di Germania avevano già acquisito sotto la guida di Jupp Heynckes, ma che ha saputo consolidare – e confermare – sotto l’egida dell’allenatore spagnolo.

COME SCENDERANNO IN CAMPO – Nel 6-0 contro il Werder Brema, Guardiola – dopo il k.o. di Thiago Alcantara – ha dovuto fare le spese con un altro infortunio, quello di Alaba. Il difensore, uscito dal campo al 46′ del primo tempo per un brutto colpo subito – dovrebbe essere sostituito da Bernat, anche se nelle prossime ore si saprà di più sulle sue condizioni. L’11 tedesco ruoterà attorno alla colonna di centrocampo Lahm, mentre lì davanti il tris di giocatori fa quasi impressione: Robben, Lewandoski e Goetze daranno filo da torcere alla retroguardia giallorossa. Medhi Benatia – che ha giocato solo 125 minuti in campionato – partirà anche stavolta dalla panchina.

La Redazione di Romanews.eu

Probabile formazione (3-4-3): Neuer; Boateng, Dante, Bernat; Rafinha, Lahm, Xabi Alonso, Muller; Robben, Lewandoski, Goetze. A disp.: Starke, Benatia, Lahm, Shaqiri, Rafinha, Pizarro, Rode, Højbjerg.
All.: Pep Guardiola

Indisponibili: Thiago Alcantara, Alaba
Squalificati: –
Diffidati:

PORTIERI

1 Manuel Neuer (GER)
23 Pepe Reina (SPA)
22 Tom Starke (GER)

DIFENSORI

5 Medhi Benatia (MAR)
17 Jérôme Boateng (GER)
4 Dante (BRA)
28 Holger Badstuber (GER)
27 David Alaba (AUS)
18 Juan Bernat (SPA)
21 Phillip Lahm (GER)
13 Rafinha (BRA)

CENTROCAMPISTI

8 Javi Martinez (SPA)
20 Sebastian Rode (GER)
3 Xabi Alonso (SPA)
31 Bastian Schweinsteiger (GER)
6 Thiago Alcantara (SPA)
34 Pierre-Emile Höjbjerg (DAN)
19 Mario Götze (GER)
16 Gianluca Gaudino (GER)
7 Franck Ribéry (FRA)
11 Xherdan Shaqiri (SVI)
30 Mitchell Weiser (GER)

ATTACCANTI

24 Sinan Kurt (GER)
25 Thomas Müller (GER)
10 Arjen Robben (OLA)
9 Robert Lewandowski (POL)
14 Claudio Pizarro (PER)

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here