DZEKO ROMA STAGIONE 2015/16 – L’avventura di Edin Dzeko in giallorosso può essere rappresentata come una parabola. Il bosniaco è arrivato a Roma nell’estate del 2015 ed è stato accolto all’aeroporto di Fiumicino con un bagno di folla di tifosi. Finalmente la società capitolina aveva il suo bomber, il suo numero 9. La stagione del cigno di Sarajevo, però, ha impiegato molto a decollare, nonostante un gol alla seconda giornata di campionato contro la Juventus che faceva presagire il più lieto dei finali. Da lì fino alla 20esima giornata, però, riuscì a trovare la rete solamente in altre due occasioni, contro Lazio e Bologna. La stagione 2015/16 alla fine si concluse con 8 gol all’attivo, con gli altri 5 messi a segno tra la 25esima e la 31esima giornata. In Champions League invece non è riuscito ad andare oltre le 2 marcature, con la Roma eliminata dalla competizione solamente agli ottavi per mano del Real Madrid.

STAGIONE 2016/17 – Dopo aver cominciato con il piede sbagliato, Dzeko doveva riprendersi la fiducia dei tifosi che già lo additavano come ‘bidone’. E così, alla fine, è stato: l’attaccante termina la stagione 2016/17 con 29 reti, ottenendo il miglior risultato in assoluto in carriera (oltre ad essere il capocannoniere della Serie A) e trascinando i giallorossi al secondo posto in campionato. La Roma era uscita contro il Porto dai preliminari di Champions League e quindi ha disputato l’Europa League, chiudendo agli ottavi con l’eliminazione da parte del Lione. Dzeko, nella competizione internazionale, ha messo a segno 8 gol.

STAGIONE 2017/18 – Era difficile, però, replicare dei risultati simili anche l’anno successivo. Il cigno di Sarajevo invece è riuscito a ripetersi parzialmente anche la stagione seguente, chiudendo poi il campionato con 16 marcature. Nella stagione 2017/18 il bomber numero 9 ha dato continuità a suon di gol sia in Serie A che in Champions League; la Roma ha raggiunto la semifinale dell’UCL grazie alle sue 8 marcature, importanti nei gironi ma imprescindibili agli ottavi e ai quarti. In campionato invece i gol sono stati 16, un buon numero.

STAGIONE 2018/19 – La stagione del tracollo è stata quella appena conclusa. Quello di quest’anno è il peggior avvio in campionato di Edin Dzeko con la maglia della Roma: fino alla 20esima giornata le reti realizzate sono state solamente 2. Il bosniaco si è poi ripreso nel corso della stagione, chiudendola con 9 reti e non raggiungendo quindi la doppia cifra. Discorso inverso, invece, in Champions League dove l’attaccante ha messo a segno 5 reti in 6 partite giocate, visto il suo infortunio muscolare che l’ha costretto a dare forfait per due gare nei gironi.

FUTURO – Sebbene non ci sia ancora nulla di concreto, il futuro di Edin Dzeko probabilmente sarà lontano da Roma. C’è da sottolineare come il pubblico all’Olimpico, nell’ultima partita di questa Serie A, abbia fischiato sonoramente il bosniaco nel momento della sostituzione. Il numero 9 è rimasto sorpreso e amareggiato allo stesso tempo, e sul suo volto era chiara l’espressione incredula. I fischi poi sono stati coperti dagli applausi, ma è chiaro che la tifoseria giallorossa non reputa il lavoro del bomber degno di questo nome. Dzeko avrebbe già un accordo con l’Inter. I nerazzurri però dovrebbero ancora trovare l’intesa con la Roma, che valuta 20 milioni il cartellino del bosniaco. La sensazione è che la trattativa andrà in porto quando la società giallorossa avrà ufficializzato il nuovo ds, ma comunque entro il 30 giugno per motivi di bilancio. Si è parlato anche del Fenerbahce, ma l’agente di Dzeko ha smentito il tutto, dichiarando che il bosniaco si trovava in Turchia per vacanze.

Claudia Belli

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here