ROMA CLUB SIVIGLIA – Tifosi della Roma ci si nasce e ci si resta, nonostante tutto. Anche se la vita in qualche modo ti porta altrove, lontano dalla Capitale. È il caso dei tanti Roma Club che esistono nel mondo, luogo di incontro di tifosi giallorossi che per una motivazione o per un’altra non possono seguire le partite in Italia. In occasione di Roma-Porto siamo stati al Roma Club Siviglia, una realtà nata da poco ma molto affiatata. È nato tutto da Valentino Garosi, originario di Roma ma trasferitosi in Spagna per amore. Da quasi un anno i romanisti della capitale andalusa possono contare sul suo appoggio per vedere tutte le partite.

Dal Roma Club Siviglia
Claudia Belli

LA PARTITA – I ragazzi del Roma Club Siviglia sono circa una ventina e, impegni di lavoro permettendo, si radunano ogni sera durante le partite della squadra capitolina. Così è stato anche per Roma-Porto, gara degli ottavi di Champions League. La partita è stata vissuta con molta tensione, tra birra e tapas spagnole. Poche emozioni nel primo tempo, tutti i ragazzi erano col fiato sospeso. Nell’intervallo, dato che il pub in cui si ritrovano trasmette anche altre partite di squadre europee, hanno approfittato per scambiare due chiacchiere con i tifosi del PSG, che erano venuti a sostenere la propria squadra contro il Manchester United. Il tema principale era solo uno: Francesco Totti. Ricomincia il secondo tempo e la tensione si scioglie grazie al primo gol di Zaniolo. I tifosi sono sorridenti e si lasciano andare all’esultanza anche al secondo gol del numero 22 giallorosso. Inaspettato, invece, quello di Adrian Lopez, che lascia tutti con un po’ di amaro in bocca. A fine partita si continua a sorseggiare una birra commentando le azioni salienti del match e noi ne abbiamo approfittato per fare una chiacchierata con Valentino Garosi, il fondatore del Roma Club Siviglia.

FONDAZIONE – Il Roma Club Siviglia è stato fondato circa un anno fa da alcuni amici che vivono nella capitale dell’Andalusia per poter sostenere la propria squadra anche lontano dalla città natale. I ragazzi si incontrano al Guevara & Lynch – Bar Virato, un pub spagnolo che trasmette partite della Roma e non solo. Il posto è accogliente e chi vi lavora è molto disponibile a soddisfare ogni richiesta. Il club ha aperto anche una pagina Facebook in modo da poter essere trovato e raggiunto facilmente, e prima di ogni partita viene sempre creato l’evento per avere un’organizzazione perfetta.

ROMA PORTO – “Bicchiere mezzo pieno, in fondo è sempre una vittoria. Peccato per il gol finale. Poteva andare bene come poteva andare male. La partita di ritorno sarà complicata, lo stadio è difficile e con la pazzia della Roma di quest’anno può finire 4-0 per loro o 4-0 per noi, non mi stupirebbe in entrambi i casi”.

HERRERA e ZANIOLO – “Magari avere 11 Zaniolo. Secondo me sottotono questa sera, però cosa gli vogliamo dire? Herrera è un giocatore interessante, forse stasera non ha spiccato perché il Porto ha fatto una partita molto strana, però c’è da dire che è un ragazzo molto interessante”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here