romanews-roma-paulo-fonseca-allenatore-shakhtar-donetsk
Foto Getty

TIKI TATTICA, ROMA GENOA – Torna il campionato e la Roma, rivoluzionata e plasmata dalla cura Petrachi, scende in campo contro il Genoa dell’ex Andreazzoli. L’obiettivo stagionale è quello di fare immediato ritorno nell’Europa che conta, per scongiurare un ridimensionamento tecnico e di prospettive. L’appuntamento con la prima è fissato per domenica sera alle 20.45 allo stadio Olimpico.

Gli schieramenti scelti dagli allenatori

Fonseca, alla sua prima, si presenta con il consueto 4-2-3-1: difesa altissima, mediani-incursori e rombo offensivo con 4 attaccanti costantemente in pressing. Calcio in verticale e coraggioso, come ripete spesso lo stesso portoghese. Pau Lopez in porta, la difesa a quattro con: Florenzi a destra, coppia di centrali Juan Jesus e Fazio con a sinistra Kolarov. In mediana davanti alla difesa Pellegrini con Cristante. I tre dietro l’unica punta che sarà Dzeko, saranno: Under a destra, Kluivert a sinistra con Zaniolo trequartista. Andreazzoli, lo scorso anno aveva iniziato la sua avventura ad Empoli col 4-3-1-2, modulo utilizzato anche da Sarri e da Giampaolo nelle esperienze precedenti, per poi passare al 3-5-2. Lo stesso modulo che si vedrà all’Olimpico: Radu tra i pali, difesa a tre con Zapata, Biraghi e Romero. La folta mediana composta da Ghiglione, Lerager, Schone, Radovanovic e Criscito. In attacco la coppia d’attacco Kouamé-Pinamonti.

La chiave tattica

La Roma contro il Genoa dovrà cercare di far lavorare bene gli esterni d’attacco nell’uno contro uno, ma soprattutto in fase di non possesso cercare di fare buon filtro a centrocampo con Cristante e Pellegrini e di conseguenza proteggere la linea difensiva. L’intesa tra Zaniolo-Dzeko, e soprattutto la loro intercambiabilità sarà la chiave di volta per cercare di mandare fuori giri la retroguardia di Andreazzoli. I Grifoni, dal canto loro, potrebbero mettere in difficoltà gli uomini di Fonseca sfruttando la superiorità numerica a centrocampo innescando la velocità di Kouamé tra le linee.

Federico Prosperi

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here