Schick-Iturbe, pochi gol e tanti milioni

6

SCHICK ITURBE GOL MILIONI – Entrambi approdati nella capitale a fronte di un importante esborso ed entrambi dopo aver vissuto una stagione da protagonisti. Schick e Iturbe sicuramente diversi, sia tecnicamente che caratterialmente ma accomunati da diversi fattori come ad esempio i guai fisici e il conseguente declassamento in una zona non tanto privilegiata: la panchina. Bisogna però a tal proposito fare un distinguo, perché l’attaccante ceco nonostante i numeri impietosi è comunque riuscito a far vedere una luce in fondo al tunnel cosa mai percepita con l’esterno argentino, andiamo a confrontarli.

SCHICK – Arrivato a Roma forte della sua grande annata vissuta con la Sampdoria di Gianpaolo (11 gol), alla sua prima stagione non è riuscito a ripagare lo sforzo economico fatto dalla società (5 + 9 riscatto + 8 di bonus e una maxirata di 20 milioni entro i tre anni,  per un totale di 42 milioni circa), testimonianza le sue 26 presenze, i 3 gol messi a segno e soprattutto i tanti guai muscolari. Il secondo anno di Schick purtroppo è iniziato allo stesso modo di come ha vissuto quello passato, pochi alti e tanti bassi. In queste prime 8 partite di campionato, più le due di Champions League, è riuscito a collezionare: due gettoni da titolare, due da subentrante e quattro panchine per un totale di 6 presenze, 248’ minuti e zero gol all’attivo.

ITURBE – L’argentino arrivò nella capitale l’estate del 2014,  dopo una buona stagione disputata con il Verona di Mandorlini (8 gol). Il suo cartellino fu pagato 25 milioni di euro e strappato in extremis alla Juventus di Conte, che poi si dimise. Iturbe orbitò a Roma, tra prestiti e ritorni un paio di stagioni complessive, condite da pochissimi gol. La tanta corsa, il tanto sacrificio e l’impegno, sono stati purtroppo offuscati dalla poca sostanza e di conseguenza dal poco minutaggio: 3.025’. Cska Moska, Juventus, Lazio, Frosinone ed Empoli in Coppa Italia le uniche squadre colpite in giallorosso.

MEDIA SIMILE – Il dato eloquente, nonostante i diversi valori tecnici a favore di Schick, sta nel fatto che Iturbe e l’attaccante ceco dati alla mano stanno avendo un cammino molto simile in rapporto a gol/presenze. L’argentino in due annate (tolte le esperienze al Bournemouth e Torino), è riuscito ad accumulare 68 presenze, 5 gol e 5 assist con una media di un gol ogni 13 presenze. Patrik in un anno, più le sei presenze di questo, ha totalizzato 32 presenze e 3 gol, per una media di un gol ogni 11 presenze. Di simile tra i due ci sono solo gli impietosi numeri, che sicuramente il giovane centravanti della Repubblica Ceca avrà modo di cancellare.

Federico Prosperi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

6 Commenti

  1. Mah…..forse i numeri in questo momento sono simili….tuttavia io resto convinto che Schick sia un GIOCATORE VERO e non bluff come Iturbe .
    Probabilmente è arrivato nel momento sbagliato avendo davanti un giocatore di livello internazionale come Dzeko difficile da superare sia a livello realizzativo che di personalità.
    Io comunque resto fiducioso che prima o poi questo giocatore possa ancora esplodere.
    FORZA ROMA SEMPREEEEE!!!!!!

  2. Secondo me Schick i numeri li ha, ma l’allenatore non lo vede. In nazionale gioca bene, alla Samp giocava bene, gioca male solo nella Roma. Il fatto è che lui è una punta centrale, se gioca largo perde tanto. Io sogno di vederlo 5 partite di seguito e poi ne riparliamo. Comunque in una recente intervista Sabatini ha detto che Iturbe doveva essere operato ma non lo fu per scelta della Roma. A suo dire questo gli avrebbe rovinato la carriera in quanto pregiudicato dal punto di vista fisico. Che sia vero o no non lo so, ma giustificherebbe molte cose.

  3. Facciamo chiarezza (per l’ennesima volta), o per meglio dire cerchiamo di sfatare il mito del 42 milioni.

    La Roma NON “ha pagato Shick 42 milioni”.
    Semmai la Roma avrà pagato Schick 42 milioni SE e SOLO SE:
    a) saranno maturati tutti e 8 i milioni di bonus;
    b) al termine del 1 febbraio 2020 Schick sarà ancora un giocatore della Roma.

    Vediamo i dettagli:

    La Roma ha pagato un fisso di 5 per il prestito, e un obbligo di riscatto di 9 (che penso sia già scattato).
    Siamo dunque a 14 milioni.

    Poi ci sono “un massimo di 8 milioni di euro, per bonus legati al raggiungimento da parte della Roma e del Calciatore di determinati obiettivi sportivi”.
    Voi sapete quali siano questi obiettivi e se siano stati raggiunti?
    Esatto: no.
    Infine ci sono i famosi (minimo) 20 milioni da corrispondere alla Samp “entro il 1 febbraio 2020”.

    Spieghiamo meglio questo punto:
    a) se a tale data Schick sarà ancora un giocatore della Roma, allora i milioni da dare alla Samp saranno 20, e se (E SOLO SE) consideriamo raggiunti tutti i bonus di cui sopra arriviamo ai famosi 42.
    b) Se invece entro tale data Schick verrà venduto, la Roma verserà alla Samp il 50% della cifra incassata per la vendita, con un minimo garantito di 20 milioni.

    Questo vuol dire che la parte della cifra ECCEDENTE 20 milioni a cui sarà venduto Shick, sarà in pratica uno “sconto” sugli stessi 20 milioni rispetto alla cifra rimasta da pagare alla Samp.

    Esempio 1: lo vendiamo a 25 milioni?
    Schick sarà costato in totale alla Roma:
    5 + 9 + 8 (se e solo se…) + 20 (minimo garantito alla Samp) – 5 (parte di incasso che rimane in tasca nostra), totale 37 milioni.

    Esempio 2: lo vendiamo a 32 milioni?
    Schick sarà costato in totale alla Roma:
    5 + 9 + 8 (se e solo se…) + 20 (minimo garantito alla Samp) – 12 (parte di incasso che rimane in tasca nostra), totale 30 milioni.

    Fino alle ipotesi al momento fantascientifiche:

    Esempio 3: lo vendiamo a 60 milioni?
    Schick sarà costato in totale alla Roma:
    5 + 9 + 8 (se e solo se…) + 30 (50% da dare alla Samp) – 30 (50% incassato dalla Roma), totale 22 milioni.

    E così via.

    Tutto chiaro? 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here