ROMA, CHI AL 90′ FERISCE…AL 90′ PERISCE

0

NUMERI E CURIOSITA’ – Dopo lo spettacolo offerto ieri in un Olimpico pronto a festeggiare vittoria e trentennale del secondo scudetto, è proprio il caso di dire: chi al 90′ ferisce, al 90′ perisce. E già, perché se sabato la Roma usciva dallo stadio Franchi con la vittoria in tasca grazie ad un gol di Osvaldo al 90′ a seguito di un match giocato da comprimaria, martedì sera si materializzava quella che che Dante nella ‘Divina Commedia’ definiva la “legge del contrappasso”: giallorossi battuti al 90′ da un Chievo mai pericoloso per tutto l’arco della gara. Sono 11 le reti incassate finora in campionato dai capitolini nell’ultimo quarto di partita (dal 76′ al 90′): ne hanno subite di più – in quella stessa frazione – solo Pescara (12), Palermo (14), Genoa (15) e Torino (18), tutte squadre, vale a dire, invischiate nella lotta per non retrocedere.

Giulia Spiniello

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here