20 C
Roma, IT
domenica 19 agosto 2018
Home Approfondimenti Toro da pareggio in trasferta, Roma con una sola vittoria in casa...

Toro da pareggio in trasferta, Roma con una sola vittoria in casa nel 2018

0

NUMERI E CURIOSITA’ ROMA-TORINO – Dopo l’amara esclusione in Coppa Italia lo scorso dicembre, la Roma incontra di nuovo all’Olimpico il Torino. Questa volta sulla panchina non ci sarà Mihajlovic, ma Walter Mazzarri. Andiamo ad analizzare nel dettaglio i numeri e le curiosità della sfida.

DOVE ERAVAMO RIMASTI – La Roma ha vinto il match di andata in campionato giocato contro il Torino ad ottobre: 1-0 in Piemonte, grazie a un gol di Kolarov. Nell’ultimo precedente all’Olimpico, il 19 febbraio 2017, i giallorossi di Spalletti superarono senza problemi i piemontesi per 4-1 (Dzeko, Salah, Paredes, Nainggolan, per gli ospiti Lopez).

IN CERCA DI VITTORIE CASALINGHE – Da quando è iniziato il 2018 i giallorossi in casa hanno vinto soltanto una volta: il 5-2 al Benevento dell’11 febbraio. Nel mezzo la sconfitta con l’Atalanta (1-2), con la Sampdoria (0-1) e con il Milan (0-2).

IL TORO DA PAREGGIO IN TRASFERTA – Considerando gli incroci in Serie A, il Torino non vince in casa della Roma dal maggio 2007: 1-0 con gol di Muzzi. I granata in 26 partite hanno vinto solo 3 volte in trasferta, ma anche perso poco, 3 volte. Vanno forti invece nei pareggi esterni, ben 7, nessuna squadra di Serie A ne conta così tanti in trasferta.

QUANDO VEDE MAZZARRI PER DIFRA SONO GOL – Eusebio Di Francesco è stato protagonista di tre goleada da parte delel squadre allenata da Mazzarri: il 3 dicembre 2011, Napoli-Lecce è finita 4-2, il 22 settembre 2013 Sassuolo-Inter 0-7 e a campi invertiti, il 14 settembre 2014, Inter-Sassuolo 7-0.

ROMA DA CROSS – La squadra di Di Francesco dopo 27 gare è in cima alla classifica delle squadre che hanno confezionato più cross: 266 (209 utili). C’è ovviamente da tenere in considerazione che la maggior parte delle partite della 27^ giornata di campionato non si sono giocate per la tragedia che ha colpito Davide Astori e la Fiorentina.

GRANDI ASSENZE – Non saranno del match Dzeko da una parte, causa squalifica riposerà
in vista della Champions League (Roma-Shakthar, martedì 13 marzo, 20:45), e Burdisso che, alla pari del bosniaco, sconterà il suo turno di squalifca nello stadio in cui è stato protagonista con la Roma dal 2009 al 2014.

Giulia Spiniello

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here