Roma sul velluto nelle ultime nove con il Genoa

2

GENOA ROMA NUMERI E CURIOSITA’ – La Roma di Ranieri vola allo stadio “Luigi Ferraris” per sfidare il Genoa dell’ex Cesare Prandelli che si gioca la permanenza in Serie A. Il match di domenica, fischio alle 18:00, potrebbe essere decisivo per l’accesso dei giallorossi alla prossima Champions League. Genoa, però, porta bene, visto l’ultimo successo in casa della Sampdoria del 6 aprile (0-1). Andiamo a scoprire i numeri e le curiosità del match.

DOVE ERAVAMO RIMASTI – La gara di andata del 16 dicembre all’Olimpico è finita 3-2 per i padroni di casa. Piatek porta in vantaggio il Grifone, risponde Fazio, poi segna Hiljemark per il temporaneo 2-1, ma Kluivert a fine primo tempo ristabilisce la parità. Di Cristante il gol del 3-2 finale.

PRECEDENTI POSITIVI – Le due squadre hanno dato vita a  113 precedenti finora, con i capitolini in vantaggio 53 a 26 nel computo delle vittorie. Sono imbattuti nelle ultime 9 partite di campionato contro il Genoa: 8 successi e un pareggio per i giallorossi che hanno vinto tutte le ultime 13 partite casalinghe di campionato contro i rossoblu. Il Grifone ha invece ha perso quattro degli ultimi 6 confronti interni di campionato contro i capitolini (una vittoria e un pareggio nelle restanti partite), dopo aver vinto sei delle precedenti sette sfide. A Marassi l’ultima volta è stato 1-1, reti di Lapadula ed El Shaarawy.

ALLA RICERCA DELL’81° – Sono otto le partite vinte in questa Serie A dal Grifone, 15 le sconfitte, 11 pareggi. I gol segnati sono 36 (1,1 di media a partita) contro 53 subiti, 7 in più di quanti ne ha incassati la Roma (46). La squadra di Ranieri ha invece toccato sabato scorso gli 80 centri stagionali ed è quella che ha realizzato più gol nei primi tempi di questo campionato (32 gol).

GENOA IN AFFANNO A MARASSI – Dopo aver perso il derby e aver trovato un punto vitale a Ferrara con la Spal, il Genoa è alla riceva di un’affermazione casalinga che manca dal 17 marzo, quando a sorpresa vinse sulla Juventus per 2-0. Dopo quel prestigioso successo, gli uomini di Prandelli hanno perso al “Ferraris” con l’Inter (0-4) e con il Torino (0-1).

ROMA CON I DIFENSORI BOMBER – Dopo la parta con il Cagliari la Roma si ritrova in casa due difensori con il record di gol. Da una parte Fazio che ha raggiunto quota 5 marcature in campionato, il massimo ottenuto in carriera dal punto di vista dello score: peccato che lontano dall’Olimpico segni poco visto che le sue ultime quattro reti sono arrivate in match casalinghi. Kolarov invece,  con la terza rete rifilata ai rossoblu  sabato scorso, è arrivato a quota 8 sigilli.

FLORENZI-GENOA E’ GOL – Alessandro Florenzi ha realizzato tre gol contro il Genoa in Serie A, a nessuna squadra ha segnato di più nel massimo campionato.  Da non dimenticare la spettacolare rovesciata del 2014 nel match finito 4-0 per la Roma all’Olimpico (le altre reti a firma di otti, Maicon e Benatia).

Giulia Spiniello


Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

2 Commenti

  1. Ogni partita è una storia e Marassi è stadio molto caldo.Ranieri ricorderà certamente le sue dimissioni dopo quel Genoa – Roma ,dopo che qualcuno-da lui sostituito nel derby- buttò fuori la palla de 4 a 2 e finì 4 a 3 per il Genoa.
    Auguriamoci soprattutto che l’Empoli fallisca la vittoria sulla Fiorentina togliendo al Genoa la necessità del risultato.
    Infine,ma non ultimo, Marassi ci ricorda quell’uno a uno dello scudetto più bello di sempre,festeggiato tingendo Roma di oro e porpora ed in cui -come recitava lo striscione in via della Lungara – li lupi se megnorno l’Agnelli. Ancora ho negli occhi la commozione dell’immenso Liddas a fine partita: aveva compiuto il suo capolavoro.
    Altra Roma ,tanto lontana da questa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here