Roma, la chiave per colpire il Genoa è nel 2° tempo

0
Foto IPP/Alfonso Cannavacciuolo Genova 26/11/2017 Campionato di Calcio Serie A 2017/2018 Genoa vs Roma nella foto: juan jesus Italy Photo Press - World Copyright

NUMERI E CURIOSITA’ ROMA GENOA – Va bene l’Europa, ma è ora per la Roma di tornare a vincere anche in campionato. Dopo la sconfitta interna con la Fiorentina e il pareggio nel derby di domenica, all’Olimpico arriva il Genoa di Ballardini 12° in classifica. Il turno infrasettimanale potrebbe risultare decisivo per la conquista di punti utili all’accesso alla prossima stagione di Champions League. Andiamo ad analizzare nel dettaglio i numeri e le curiosità della sfida.

DOVE ERAVAMO RIMASTI – Nel match di andata i giallorossi non sono andati oltre l’1-1 contro il Genoa. Passati in vantaggio con un tocco di esterno destro in area di rigore di El Shaarawy (58′), hanno subito il pareggio di Lapadula (68′) dal dischetto. Decisivo per l’assegnazione del calcio di rigore il gesto folle di De Rossi, che ha colpito con uno schiaffo il numero 10 genoano con conseguente cartellino rosso.

ROMA TABU’ PER IL GENOA – La squadra del Grifone ha raccolto un solo punto nelle ultime sette sfide di campionato contro la Roma, frutto dell’1-1 nella sfida d’andata dello scorso 26 novembre. La Roma invece ha vinto tutte le ultime 11 gare casalinghe contro il Genoa in Serie A.

INCUBO GOL – La Roma è rimasta a digiuno di reti nei incontri all’Olimpico contro Fiorentina e Lazio: è da marzo del 1994 che non resta a secco per tre partite di Serie A consecutive. Non va meglio alla formazione ligure che ha mancato l’appuntamento col gol in sei delle ultime otto trasferte di campionato, parziale nel quale ha pareggiato tre volte 0-0. In totale in questo campionato i rossoblu sono rimasti 15 volte a digiuno di gol.

MURO ROSSOBLU – Da quando Ballardini siede sulla panchina del Genoa, dal 6 novembre, soltanto la Juventus con sette reti, ha concesso meno gol dei rossoblù in Serie A (12). Il muro genoano però si sgretola nei secondi tempi: il Grifone, che ha la quinta miglior difesa del torneo, ha subito il 71% delle reti (ovvero 22 su 31) dopo l’intervallo, una percentuale record in questa Serie A. Il Genoa però subisce proprio nella frazione di partita in cui la squadra di Di Francesco ultimamente punge di più: la Roma ha segnato sette delle ultime otto reti in campionato proprio nei secondi tempi.

PERICOLO FLORENZI – Quando vede Genoa vede gol, Alessandro Florenzi, che nelle ultime tre all’Olimpico non ha mai sbagliato un colpo, andando sempre a rete.

PANDEV CONOSCE BENE LA ROMA – La ha affrontata ben 20 volte in Serie A: contro nessun’altra squadra ha giocato più partite l’ex laziale ora al Genoa. Il bilancio gli sorride a metà con 10 sconfitte in 20 sfide.

LE COSE CHE HANNO IN COMUNE – Roma e Genoa sono le due squadre di serie A con il maggior numero di partite con risultato under: 21 per i giallorossi, 20 per i rossoblu.

Giulia Spiniello

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here