Al Castellani si segna poco, ma la Roma per l’Empoli è tabù

0

NUMERI E CURIOSITA’ EMPOLI ROMA – La Roma rinfrancata dalla vittoria del derby e dalla manita al Viktoria Plzen in Champions League, vola a Empoli per il posticipo delle 20.30 allo stadio Castellani. I toscani sono terzultimi in classifica, reduci da due pareggi (Milan e Chievo) e da quattro sconfitte (Parma, Sassuolo, Lazio e Genoa). La Roma ha alle spalle due vittorie consecutive nel derby contro la Lazio (3-1) e contro il Frosinone (4-0). Sarà decollo definitivo o ritorno al passato per i giallorossi che affronteranno l’ex Aurelio Andreazzoli? Andiamo ad analizzare numeri e curiosità della sfida.

DOVE ERAVAMO RIMASTI – L’ultimo confronto al Castellani risale all’ottobre 2016, esattamente due anni fa. Finì 0-0 con uno strepitoso Skoruspki che negò la gioia dei tre punti ai giallorossi. La Roma si riscattò nel match di ritorno, giocato nell’aprile 2017, battendo i toscani 2-0 all’Olimpico con doppietta del solito Dzeko.

TABU’ ROMA PER L’EMPOLI – La squadra toscana non batte la Roma in Serie A dal febbraio 2007 (1-0, gol di Nicola Pozzi): da allora cinque vittorie giallorosse e tre pareggi.  La formazione di Di Francesco deve però uscire dal blocco da trasferta, visto che arriva da due sconfitte consecutive in gare esterne: è dal gennaio 2013 che non perde tre incontri di fila in campionato lontano dall’Olimpico.

CASTELLANI AVARO DI GOL – In tre delle ultime sei trasferte in casa dell’Empoli in Serie A, la Roma non ha trovato la via del gol. I giallorossi, però, vantano il miglior attacco nei primi tempi di questo campionato: 7 gol realizzati, 4 dei quali nelle ultime due partite giocate. Di Francesco potrà contare anche su un altro dato importante: la Roma è la squadra che ha realizzato più gol su palla inattiva in questo campionato, ben 5 e nessuno su calcio di rigore.

SFIDA DI LEGNO – La Roma e l’Empoli sono le due squadre che hanno colpito più legni in questo campionato: sei per i toscani e 5 per i giallorossi.

DOLCI RICORDI PER PELLEGRINI –  Lorenzo Pellegrini ritrova l’Empoli, la formazione contro cui ha segnato il suo unico gol su rigore in Serie A: era il dicembre 2016 e vestiva la maglia del Sassuolo.

Giulia Spiniello

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here