News della giornata. Ranieri: “Champions a portata di mano”. Incontro informale con Conte, Sarri disponibile al trasferimento

1

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

QUI TRIGORIA  – La Roma prosegue la preparazione in vista della sfida di campionato contro l’Udinese, match valido per la 32esima giornata di Serie A. La squadra giallorossa scende in campo a Trigoria agli ordini di Claudio Ranieri per la seduta di allenamento, che prevede: riscaldamento, tecnica e tattica. Buone notizie per il tecnico capitolino arrivano da Alessandro Florenzi e Javier Pastore, che si allenano in gruppo. Lavoro individuale per Daniele De Rossi, che ieri ha preso una botta al ginocchio, e Diego Perotti.

ALLENAMENTO UDINESE – L’Udinese di Igor Tudor torna a lavoro in vista del match di sabato contro la Roma. Alle 15 i friulani torneranno in campo. Seduta incentrata principalmente sull’analisi video all’interno di una sala attrezzata negli spogliatoi. Domani, invece, la partenza per la Capitale.

CONFERENZA – Il tecnico giallorosso Claudio Ranieri interviene alle 10.45 in conferenza stampa per presentare Roma-Udinese, match valido per la 32esima giornata di Serie A. L’allenatore capitolino introduce la sfida contro i friulani rispondendo alle domande dei giornalisti presso la sala stampa di Trigoria. Ecco alcune delle sue parole: “L’avversaria più difficile in questo momento. Una squadra caparbia che si chiude e riparte in contropiede. Per cui sono preoccupato, dobbiamo essere lucidi, intelligenti, pazienti e non farci prendere in contropiede perché è quello che vogliono loro: ripartire, stare lì chiusi, palle metà e metà, entrare duro e ripartire in contropiede. Noi dobbiamo essere molto molto attenti e chiedo aiuto al pubblico ci deve stare vicino e deve capire che sarà una partita fondamentale per noi. Perché siamo in lotta, la Champions sta là, noi ci vogliamo andare e il nostro pubblico anche. Però abbiamo veramente bisogno di loro, che ci stiano dietro, che ci incoraggino, ma che siano anche pazienti. Perché dobbiamo esserlo, non ci dobbiamo far prendere dalla smania altrimenti facciamo il gioco dell’Udinese”.

DS – Nei giorni scorsi era stato accostato alla Roma il nome di Sven Mislintat, ex capo degli scout dell’Arsenal. Si era parlato di lui come possibile nuovo dirigente giallorosso, che avrebbe affiancato il prossimo direttore sportivo. Il tedesco starebbe invece per diventare il nuovo ds dello Stoccarda.

ALLENATORE – La Roma è alla ricerca di un nuovo allenatore per la prossima stagione. La società giallorossa ha avuto un incontro informale con Antonio Conte. Nei prossimi giorni ce ne potrà essere anche un altro di contatto tra le parti. L’operazione è molto difficile, ma testimonia la volontà del club capitolino di alzare l’asticella per quanto riguarda il futuro tecnico. Franco Baldini, consulente fidato del presidente James Pallotta, insiste per portare nella capitale Maurizio Sarri. L’ex tecnico del Napoli avrebbe già dato la disponibilità a trasferirsi a Trigoria e, a quanto pare, anche la certezza del divorzio dal Chelsea a fine stagione. Se dovesse arrivare Campos, come nuovo direttore sportivo o come consulente esterno, potrebbe portare in dote Fonseca Jardim.

CASTAGNE FREULER ROMA – Ulisse Savini, procuratore di Freuler e Castagne, recentemente accostati alla Roma, ha parlato del futuro dei suoi assistiti. Queste alcune delle sue dichiarazioni: “Sono due giocatori che quando vengono proposti nessuna delle prime cinque italiane rifiuta. Un approccio concreto per iniziare una trattativa però non c’è con nessuno, per ora soltanto apprezzamenti. Vediamo come finirà il campionato dell’Atalanta. A giugno mi spetto richieste di questo tipo, Lazio e Roma sono destinazioni gradite”.

DZEKO – Il futuro di Edin Dzeko sembra essere sempre più lontano dalla capitale. L’attaccante negli ultimi mesi ha manifestato più di un segnale di nervosismo per un divorzio non voluto, ma ormai sembra essersi arreso e in cerca di una nuova esperienza. E’ sempre più concreta la possibilità di un ritorno in Premier League. Destinazione Londra, sponda West Ham dove ritroverebbe il suo ex allenatore Pellegrini.

PASTORE – Javier Pastore con molta probabilità dirà addio, dopo una sola e travagliata stagione, alla Roma. I suoi agenti sono a lavoro per cercare una soluzione che consenta al club giallorosso di non fare una minusvalenza. Impresa non facile visti gli alti costi dell’operazione fatta la scorsa estate per portarlo nella capitale: 24,7 milioni di cartellino e ingaggio da 3,5 netti a stagione.

FORMULA E – Marco Delvecchio e Francesco Totti questo pomeriggio sono scesi in campo per la partita di beneficenza tra le Roma Legends e la Nazionale Piloti. Nell’intervallo sono stati intervistati da Mediaset, queste alcune delle loro parole. Delvecchio: “Ho trovato feeling dal primo momento che sono venuto a Roma e poi ho deciso di vivere qua, sono 24 anni che vivo qua ed è inevitabile che ci sia feeling con la gente e con la città. Su questo campo ho giocato poco ma è un campo che conoscevo perché sapevo che la prima squadra giocava qui, ma è stato bello giocarci oggi con i miei vecchi compagni”. Totti: “Da qui sono partito con i giovanissimi regionali, è stato un percorso lunghissimo dove ho faticato e sono riuscito a coronare il mio sogno. Anche se non avessi avuto Cristian, Chanel e Isabel avrei fatto le stesse cose. Anche prima che nascessero partecipavo a questi eventi, anche perché fa bene un sorriso, una stretta di mano… Quella di stasera è secondaria, viverli quotidianamente fa un certo effetto. Noi che abbiamo più possibilità penso sia doveroso fare queste cose”.

Claudia Belli



Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. Una società allo sfascio, nulla di più precario e allo sbando con questa proprietà. L’ amerikano, che di fatto tiene in ostaggio un as roma senza nè capo nè coda, dovrebbe per primo essere cacciato a pedate, visto che a lui della squadra non gli importa una beata m*****ia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here