News della giornata. Nicchi su Roma-Inter: “Si prenderanno provvedimenti”, il VAR in Champions da quest’anno. Rifiutati 35 milioni per Under

0

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

QUI TRIGORIA – Mentre si continua a parlare di Roma-Inter e degli errori arbitrali di Rocchi, i giallorossi sono tornati ad allenarsi questa mattina, al centro sportivo Fulvio Bernardini, per iniziare la preparazione in vista del match di sabato alle 18 contro il Cagliari. Come di rito il giorno dopo una partita, lavoro di scarico per coloro che sono scesi in campo contro l’Inter. Gli infortunati, invece, proseguono nel loro lavoro di recupero. Domani la squadra torna in campo alle 15.00.

CALCIOMERCATO – Possibile ritorno in Serie A per Luis Muriel. L’attaccante colombiano sta trovando poco spazio al Siviglia e potrebbe lasciare il club spagnolo già a gennaio. Secondo quanto riportato dal ‘Secolo XIX’, il 27enne piace alla sua ex squadra, la Sampdoria e alla Fiorentina. C’è anche la Roma di Monchi, però, che sta seguendo con attenzione il colombiano.
Monchi continua a lavorare per rinforzare la squadra nel mercato di gennaio. Secondo l’emittente sportiva transalpina tf1, la Roma avrebbe messo gli occhi su Ferland Mendy, terzino sinistro in forza al Lione. E’ un classe 1995, con il contratto firmato fino al 2023, che ha accumulato con il Lione 17 presenze in questa stagione divise tra Ligue 1 e Champions League con una rete e 2 assist. Oltre ai giallorossi, sul calciatore ci sono le attenzioni di Juventus e Barcellona.
Roma e Inter, ieri avversarie in campo ma pronte a lottare nel calciomercato. Sia i giallorossi che i nerazzurri, sono intenzionate a pagare la clausola rescissoria per accaparrarsi Ozan Kabak, difensore classe 2000 titolare con la maglia del Galatasaray7,5 milioni di euro il costo per liberare il turco, l’unico problema è lo status di extracomunitario che obbligherebbe a chi lo acquista ad usare un’altra società dove ‘parcheggiarlo’ per i primi mesi.

CHAMPIONS LEAGUE VAR – La decisione era nell’aria ma adesso è arrivata anche l’ufficialità: il Var sarà ufficialmente introdotto in Champions League a partire dagli ottavi di finale di questa edizione. Un cambio di rotta da parte del presidente della Uefa, Ceferin, che a più riprese si era detto contrario a questo tipo di tecnologia ma che alla fine ha dovuto cedere.

ROMA INTER TOTTI SPALLETTI – Dopo Roma-Inter e le polemiche per il mancato rigore assegnato alla Roma per il fallo di D’Ambrosio su Zaniolo, la replica del club giallorosso è stata affidata alle parole di Francesco Totti. Davanti ai microfoni di Roma TV, poi, è andato in scena un episodio ad alta tensione con Daniele Baldini, collaboratore tecnico di Spalletti all’Inter: “Vergognosi…siete vergognosi…voi…Mo hai capito che significa?”, le parole di Totti. L’audio della battibecco è stato diffuso anche da Tele Radio Stereo.

NICCHI ROCCHI ROMA INTER – “Non ho niente da dire tranne che prendere atto che c’è stato questo errore inconcepibile di cui si occuperà il designatore”. E’ la netta posizione del presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, all’Adnkronos, sull’episodio accaduto in Roma-Inter in merito al fallo da rigore in area di D’Ambrosio su Zaniolo che l’arbitro Rocchi e l’addetto al Var Fabbri hanno ignorato. “E’ un errore inconcepibile -ribadisce Nicchi-, bisogna cercare di voltare pagina, tornare a parlare di calcio, questo purtroppo è accaduto e chi è preposto esaminerà e prenderà i dovuti provvedimenti”, ha aggiunto il presidente dell’Aia.

MANCINI VAR ZANIOLO ”Io ero contrario alla Var ma posso dire che essendoci va usata quasi sempre. Ho visto il momento del rigore su Zaniolo e penso che vada usata”. Il ct azzurro Roberto Mancini è intervenuto ai microfoni di radio Anch’io lo Sport, parlando della partita di ieri sera tra Roma e Inter. Aggiunge: ”Si creeranno polemiche su una situazione che si poteva risolvere. C’erano le motivazioni per poter vedere e usare il Var”. Sulla prestazione individuale di Zaniolo commenta: ”Sono felice che giochi Zaniolo e che Di Francesco lo faccia giocare, ha tutto: forza fisica, tiro ed è forte di testa. Vedo che può fare anche altri ruolo e sono molto contento”.

MONTEZEMOLO ROMA INTER – “Ho visto una bellissima partita tra Roma e Inter, giocata alla grande, con qualche distrazione davanti a chi guardava il monitor…(ndr. Var), mi sono divertito con Totti che ha detto che forse guardava un’altra partita. E’ stata comunque una bella partita, giocata a viso aperto”. Lo ha detto l’ex presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, a ‘La Politica nel Pallone’ su Gr Parlamento alludendo al fallo da rigore su Zaniolo in Roma-Inter non considerato dall’arbitro e dalla Var.

DZEKO ROMA CLUB MALTA –  La settimana scorsa, nel centro sportivo Fulvio Bernardini di Trigoria, Edin Dzeko è stato premiato come miglior giocatore giallorosso della stagione 2017-2018 dal Roma Club Malta. L’attaccante bosniaco ha trascinato la Roma al terzo posto in campionato e fino in semifinale di Champions League grazie alle sue prestazioni e ai suoi gol.

ROMA FEMMINILE SERTURINI – L’ Associazione Italiana Calciatori ha eletto Annamaria Serturini, esterno offensivo della Roma Femminile di Elisabetta Bavagnoli, come la calciatrice del mese di novembre. Un traguardo importante per la 20enne di Alzano Lombardo, che, senza dubbio, è stata la protagonista di questa prima parte di stagione con la maglia giallorossa.

ROMA ZEMAN DE ROSSI – Zeman e la Roma: una storia complicata. L’allenatore boemo ha allenato i giallorossi dal 1997 al 1999 e nella stagione 2012-2013. Due esperienze molto diverse tra loro. Il tecnico ha avuto l’occasione di ricordare queste due tappe della sua carriera, sottolineandone le differenze. Queste le sue parole, riportate dal Corriere dello Sport: “La prima volta ero diventato un idolo, nella seconda avventura, invece, mi sono scontrato con i giocatori che non si comportavano come avrebbero dovuto. In quel periodo c’era chi non voleva allenarsi“. Svelato anche il nome di uno dei giallorossi in questione: “De Rossi e un gruppo di brasiliani, che, abituati a lavorare nel loro paese, non volevano farlo nemmeno a Roma”.

Claudia Belli
Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here