News della giornata. Fonseca è il nuovo allenatore della Roma. Dzeko: “Sono ancora un giocatore giallorosso”, Juve su Manolas

0

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

UFFICIALE FONSECA ROMA – Paulo Alexandre Rodrigues Fonseca sarà il nuovo responsabile tecnico dell’As Roma a partire dalla stagione sportiva 2019/2020. Lo annuncia la società di calcio capitolina in una nota. L’accordo raggiunto – precisa l’As Roma – ha validità biennale, fino al 30 giugno 2021, con opzione per estendere l’incarico di un ulteriore anno, fino al 30 giugno 2022.

LE PRIME PAROLE DI FONSECA – “Sono molto felice di essere stato nominato nuovo allenatore dell’AS Roma e desidero ringraziare tutta la dirigenza del Club per l’opportunità che mi è stata data. Sono entusiasta e motivato dalla sfida che ci aspetta e non vedo l’ora di trasferirmi a Roma, di incontrare i nostri tifosi e di cominciare a lavorare. Credo che insieme potremo creare qualcosa di speciale”.

CALCIOMERCATO

DZEKO – L’attaccante della Roma, Edin Dzeko al termine della gara contro l’Italia ha commentato così ai microfoni di Rai Sport sul proprio futuro: “Inter? Sono ancora un giocatore della Roma, finalmente vado in vacanza dopo una stagione lunga. Iniziamo da lì e poi vediamo che succede”.

PELLEGRINI – In una Roma che in estate potrebbe perdere buona parte dei suoi ‘senatori’, uno dei profili da cui si vuole ripartire è quello di Lorenzo Pellegrini. Romano, romanista, centrocampista duttile e che in questa stagione ha dimostrato qualità importanti anche nel ruolo di trequartista. Su di lui c’è l’interesse delle squadre inglesi, come Arsenal e Tottenham ma si sta lavorando al rinnovo con l’obiettivo di togliere la clausola da 30 milioni di euro pagabile in due tranche da 15. Sul piatto c’è anche il ruolo di vice-capitano, dietro a Florenzi che ha ereditato la fascia da De Rossi. DZEKO – Le strade della Roma e di Dzeko sembrano ormai destinate a separarsi. Il futuro del bosniaco, nonostante le trattative in corso con l’Inter, sembra ancora piuttosto incerto. Il suo entourage lo avrebbe proposto al Tottenham che però avrebbe rifiutato. Gli Spurs non lo vedrebbero come un innesto adeguato alla rosa attuale.

RADU – Edin Dzeko sembra essere vicino a diventare un nuovo giocatore dell’Inter. Al momento, però, c’è ancora distanza tra l’offerta del club nerazzurro e le richieste della Roma che chiede circa 20 milioni di euro. Nell’affare potrebbe essere inserita una contropartita per colmare la distanza ed il nome che si è fatto è quello del portiere Ionut Radu che in questa ultima stagione ha militato in prestito nel Genoa. A tal proposito il suo procuratore Oscar Damiani, ha escluso la possibilità di un trasferimento dell’estremo difensore rumeno in giallorosso. Queste le sue parole: “E’ cresciuto, ha fatto ottime cose ad Avellino e poi al Genoa, dove si è confermato ad alti livelli. E’ un ragazzo che deve crescere e migliorare. Vedremo cosa succederà il prossimo anno. Ne stiamo parlando con l’Inter. Lui nell’operazione Dzeko-Inter? Assolutamente no, non andrà alla Roma ma credo possa fare un altro anno al Genoa”.

LOPES – Con tutta probabilità Robin Olsen in questa finestra di calciomercato lascerà la Roma; arrivato lo scorso anno per rimpiazzare Alisson ceduto al Liverpool, lo svedese aveva pian piano conquistato la fiducia dei tifosi. Il tracollo c’è stato nel finale di stagione, quando l’ex Copenaghen ha cominciato a commettere errori in porta ed è stato prontamente sostituito da Antonio Mirante. La Roma è quindi alla ricerca di un nuovo estremo difensore. I giallorossi sono interessati ad Anthony Lopes , portiere del Lione in scadenza nel 2020. Fino ad ora, il club francese non ha trovato un accordo per il rinnovo del contratto del portoghese.

LUCA PELLEGRINI – Sono ormai anni che la Juventus è particolarmente vigile sui giovani talenti italiani. Tra i nomi sulla lista della spesa bianconera sembrerebbe esserci anche quello di Luca Pellegrini, da tempo tenuto sott’occhio dagli scout del club campione d’Italia. Il terzino sinistro classe 1999 della Roma, che ha concluso la stagione in prestito al Cagliari ed è attualmente impegnato con la Nazionale under 20 al Mondiale di categoria, sta attirando su di sé l’interesse di vari club, tra cui i bianconeri. Fabio Paratici avrebbe già avviato i primi contatti con l’agente del giocatore, Mino Raiola, per capire la fattibilità dell’operazione e per sondare il terreno in vista di una possibile offerta da formulare alla società giallorossa.

MANOLAS – Dopo diversi addii in casa Roma, è ancora da definire la situazione di Manolas che sembra finito in orbita Juventus. Infatti, i bianconeri sembrano interessati al greco, seppur non come prima scelta. La dirigenza torinese sembra avere De Ligt come principale obiettivo anche se il costo sembrerebbe elevato. Anche un ex Roma nel mirino: Marquinos pare essere la seconda opzione, considerato però incedibile dal PSG. Se non si dovesse arrivare a questi due nomi, Paratici potrebbe puntare Manolas, per il quale la Juventus sarebbe pronta a pagare la clausola rescissoria di 36 milioni. L’unico ostacolo sembra essere il carattere del greco che non convincerebbe a pieno i bianconeri.

VAVRO – La sessione estiva di calciomercato è ormai alle porte e la Roma si guarda intorno in cerca di rinforzi. Un altro nome per la difesa giallorossa potrebbe essere quello di Denis Vavro. I giallorossi avrebbero già avviato i contatti con il classe ’96 del Copenaghen. Il suo cartellino si aggira intorno ai 12 milioni di euro.

SARAH FELBERBAUM DE ROSSI – Il futuro di Daniele De Rossi sembrava essere in Argentina con la maglia del Boca Juniors, ma mattinata ESPN ha rivelato un’importante scenario. Il centrocampista ex Roma avrebbe rifiutato la proposta del club di Buenos Aires per accettare l’offerta del Los Angeles FC, squadra del MLS. La notizia è stata però smentita direttamente dalla moglie del calciatore. Con un commento sul proprio profilo Instagra, Sarah Felberbaum ha risposto ad un tifoso argentino che dava del mercenario a De Rossi: “Mio marito non ha ancora firmato con nessuno, quindi per favore la prossima volta che decidi di insultare pubblicamente assicurati che quello che hai letto sia la verità e non alcune notizie a caso”.

RETROSCENA KOUAME’ – Frederic Massara ha ormai detto addio alla Roma, dopo una breve esperienza nel ruolo di direttore sportivo. Ora il suo futuro sembra essere a Milano, ma spunta un retroscena interessante riguardo al lavoro svolto a Trigoria. Massara avrebbe già praticamente bloccato Kouamé per i giallorossi, ottenendo sia il sì del giocatore, sia l’accordo con il Genoa. Adesso, però, le cose si complicano senza di lui per la Roma: l’ex ds giallorosso potrebbe anche scegliere di proporre l’attaccante al Milan.

OLSEN – Nella serata di ieri Robin Olsen è stato protagonista di una grande prestazione con la sua Svezia, nonostante la sconfitta per 3-0 con la Spagna. Il numero 1 giallorosso, infatti, è stato prodigioso in almeno 3 occasioni nel primo tempo. Nonostante questo, però, la sua esperienza alla Roma sembra vicina alla conclusione dopo una sola stagione: il portiere è stato messo sul mercato e la società capitolina è attualmente alla ricerca di un nuovo estremo difensore. Nel post-partita Olsen, intervistato dai cronisti presenti in mixed zone ha dichiarato: “Cosa farò quest’estate? Ora vado a casa e vado in vacanza”, ma alla domanda sul suo futuro nella Roma, ha ringraziato e abbandonato l’intervista.

PLUSVALENZE E ACQUISTI – La Roma, come accade da diversi anni a questa parte, sembra costretta, nella figura del probabile nuovo ds Petrachi, a mettere insieme 45 milioni di plusvalenza e potrebbe veder andare via tasselli importanti della sua attuale rosa. Tra i maggiori indiziati a partire per il quale è in essere una trattativa con l’Inter anche se non è stato trovato ancora un accordo, e Manolas che, dopo esser stato corteggiato dalla Juventus, sembra finito nel mirino del Napoli. Tra i possibili partenti anche Under, con la Roma che chiede almeno 40 milioni per il turco. Obiettivo sarebbe quello di non dover andare a sacrificare i vari PellegriniFlorenzi ed El Shaarawy. La società giallorossa avrebbe già messo gli occhi sul centrocampista viola Veretout e su Verissimo, difensore del Santos. I giallorossi starebbero pensando anche a Ismaily, richiesto da Fonseca Dalbert che potrebbe rientrare in un eventuale affare con l’Inter per Florenzi.

CALCIOMERCATO BONIFAZI ROMANEWS – Uno dei reparti che verrà ritoccato in modo più profondo è senza dubbio quello difensivo e, secondo quanto appreso da Romanews.eu, un nome in cima alla lista dei desideri dei giallorossi è Kevin Bonifazi: difensore centrale classe ’96, nell’ultima annata in prestito alla Spal, ma di proprietà del Torino. Oltre i giallorossi, sul calciatore hanno acceso i riflettori anche Milan e Atalanta. Ogni discorso, però, è rimandato di qualche settimana, con Bonifazi attualmente impegnato nell’Europeo Under 21 che potrebbe cambiare le carte in tavola. Tutto, infatti, è nelle mani del Torino: il prestito alla Spal prevede un diritto di riscatto e contro-riscatto in favore della società granata, che però in questo momento ha un reparto difensivo ben assortito e numericamente concreto con IzzoNkoulouDjidjiBremer e Lyanco. Nel caso in cui i granata dovessero lasciarlo andare, la Roma rappresenterebbe una pista reale, ma, come già detto, con un’ampia concorrenza. La situazione sarà comunque più chiara dopo la competizione continentale giovanile.

DI FRANCESCO SAMPDORIA – Sembra ormai tutto pronto per un ritorno di Eusebio Di Francesco in panchina. L’ex allenatore giallorosso avrà proprio oggi un nuovo contatto con la società romanista per liberarsi: per lui è pronta la Sampdoria. Il tecnico abruzzese è stato individuato dal presidente blucerchiato Massimo Ferrero come sostituto ideale di Marco Giampaolo.

CALCIOMERCATO DE ROSSI – Rimane ancora un mistero il prossimo futuro di Daniele De Rossi. In mattinata, infatti, si erano sparse voci di un’imminente firma dell’ex capitano giallorosso con i Los Angeles Fc, dopo aver rifiutato l’offerta del Boca Juniors. Arriva, però, nel pomeriggio la smentita.

STADIO DELLA ROMA GUP – Colpo di scena nel procedimento che vede imputati davanti al gup di Roma quattordici persone tra cui l’imprenditore Luca Parnasi, Adriano Palozzi, ex vicepresidente del Consiglio della Regione Lazio di Forza Italia, Michele Civita, consigliere regionale del Pd, il soprintendente ai beni culturali di Roma, Francesco Prosperetti e Davide Bordoni e consigliere comunale di Forza Italia per la vicenda sul nuovo stadio della Roma. Il giudice Costantino De Robbio, dopo una istanza delle difese, ha comunicato la sua incompatibilità in quanto nell’ambito dell’attività di indagine ha firmato un decreto di intercettazione. Il gup invierà, quindi, il fascicolo al presidente che dovrà affidare il procedimento ad un altro giudice che dovrà ripartire da zero. Il tutto farà slittare a dopo l’estate la decisione sulla richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla Procura e sui patteggiamenti a due anni di reclusione chiesti da tre ex manager della società Eurnova: Luca Caporilli, Giulio Mangosi e Simone Contasta. Nei confronti degli imputati i reati contestanti, a seconda delle posizioni, sono associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e finanziamento illecito.

SENTI CHI PARLA – Sulle principali frequenze radiofoniche romane il tema principale è il nuovo allenatore giallorosso, ufficializzato quest’oggi. Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “Fonseca rappresenta in questo momento forse l’unica speranza sportiva della Roma, considerato il caos sul mercato che in questo momento regna sovrano visto il ritardo maturato fin qui dai dirigenti giallorossi. L’augurio è che Fonseca, non si faccia condizionare dai mali atavici che albergano dentro Trigoria e possa replicare l’ottimo impatto di Garcia, chiaramente con una metodologia totalmente opposta. Avrà bisogno di calciatori funzionali, ma è triste, molto triste, percepire che la Roma non partirà per competere per il titolo, sensazione o speranza che abbiamo nutrito nelle ultime estati tranne la scorsa, soprattutto grazie alle scelte di mercato di Sabatini, che era abituato a guerreggiare su tutti i tavoli nazionali e internazionali”. Stefano Carina a Radio Radio Pomeriggio: “Fonseca è un ottimo allenatore, ma se il tifoso sa che arriva dopo 3 ‘no’ ecco lì che sembra già una carta di ripiego, quando magari sarà anche più bravo dei tre citati. Per quanto riguarda la rosa a disposizione io qualche perplessità ce l’ho: nel periodo dello Shakhtar ha sempre giocato col 4-2-3-1, lui ama palleggiatori ed io nella Roma non le vedo. C’è una squadra piena di mezzali e lui non le usa. Gioca con la difesa alta e Manolas è in partenza, con il centravanti di manovra e Dzeko andrà via. Bisogna capire che squadra gli viene messa a disposizione e soprattutto da chi, perché il direttore sportivo all’11 giugno ancora è un tesserato del Torino”.

Claudia Belli



Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here