News della giornata. El Shaarawy parte per la Cina, fatta per Pau Lopez. Brahimi o Taison per sostituire il Faraone

3
romanews-roma-news-giornata-070719
Romanews.eu

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

CALCIOMERCATO – Si apre qualche spiraglio per il passaggio di Gonzalo Higuain alla Roma, con le parole del ds Petrachi che sembrano aver fatto breccia nell’orgoglio dell’attaccante argentino. La condizione fondamentale è innanzitutto trovare un piano economico che permetta alla Roma di concludere l’operazione e ad agevolare i giallorossi sarebbe un eventuale rinnovo di Higuain con la Juventus, spalmando così il suo ingaggio. Come racconta il Corriere dello Sport, possibile poi che ad aiutare la perfetta riuscita dell’operazione sia l’inserimento del cartellino di Nicolò Zaniolo. In ultima analisi resterebbe da convincere Higuain, che però è stato completamente scaricato dai bianconeri e potrebbe sposare un progetto che lo vedrebbe protagonista. Secondo quanto scrive il Corriere dello Sport, Zaniolo in effetti gradirebbe un trasferimento alla Juventus e Paratici si è subito messo a lavoro per studiare l’offerta da recapitare alla Roma. Il club giallorosso, però, valuta il ragazzo almeno 45 milioni di euro. Il Tottenham, dal canto suo, starebbe pensando ad una proposta di 23 milioni di euro più Alderweireld. Dopo un iniziale rifiuto, per El Shaarawy sembra arrivato il momento dell’addio alla Roma. Il classe ’92 oggi sarà in Cina per completare il suo trasferimento allo Shanghai Shenua con un contratto ricchissimo da oltre 40 milioni in tre anni, mentre ai giallorossi andrà una cifra vicina ai 20 milioni. La volontà dei giallorossi, come riferisce La Gazzetta Sportiva, sarebbe stata quella di trattenere il giocatore ma la situazione contrattuale e, di conseguenza, le richieste esose dell’ex Milan di oltre 4 milioni di euro l’anno non deponevano a favore di una sua permanenza nella capitale. Negli ultimi giorni, i cinesi hanno alzato l’offerta a Stephan e la Roma non ha potuto far altro che prenderne atto e trovare un accordo che è arrivato sulla base di 18 milioni. Dopo il suo probabile addio, il diesse Petrachi dovrà cercare un sostituto all’altezza. Uno dei nomi che si fa è quello di Brahimi. L’algerino di 29 anni si è svincolato dal Porto ed ha grande esperienza internazionale. Tra i nomi che si sono fatti c’è da annoverare però anche quello di Taison. L’attaccante brasiliano è stato molto importante nello scacchiere dello Shakhtar del neo tecnico giallorosso Fonseca. Tuttavia, sembrano non esserci trattative in corso né tra i due club, né tra i capitolini ed il calciatore. A dichiararlo è stato proprio l’agente dell’attaccante che si è espresso così a Romapress.net: “Non c’è niente di concreto con la Roma“. Con la partenza di Manolas la Roma è costretta a mettere mano pesantemente sul reparto difensivo, rimasto orfano del suo elemento di maggiore qualità. Tra i tanti nomi accostati ai giallorossi, il profilo di Nkoulou sembra stia prendendo sempre più posizioni sul taccuino di Gianluca Petrachi. Potrebbe riaprirsi, dunque, l’asse tra giallorossi e Torino, dopo la spinosa questione che ha portato il ds Petrachi nella Capitale e il rifiuto da parte dei granata di un’offerta da 20 milioni di euro per Lyanco. Secondo quanto racconta La Stampa, la Roma sarebbe pronta ad offrire al club di Cairo 10 milioni di euro e il cartellino di Diego Perotti per avere il francese classe 1990. Secondo quanto riporta invece il Corriere dello Sport, il colpo che dovrebbe arrivare in difesa sarebbe soprattutto Mancini (ballano 4 milioni tra domanda e offerta) o Alderweireld.

PAU LOPEZ – E’ fatta: Pau Lopez sarà il nuovo portiere titolare della Roma. Dopo alcuni rallentamenti nell’operazione, con il calciatore che anche stamattina si era allenato in ritiro con il Betis, i due club hanno raggiunto l’accordo definitivo sulla base di 24 milioni più il 50% della futura rivendita di Sanabria. Domani alle 11:30 lo sbarco a Fiumicino dell’estremo difensore e le visite mediche a Villa Stuart. Da martedì sarà a disposizione di Fonseca per il primo giorno di ritiro a Trigoria.

FIUMICINO EL SHAARAWY CINA – Sembrava aver rinunciato a partire per la Cina per rimanere alla Roma e nel calcio europeo El Shaarawy, invece il Faraone oggi parte per il Paese del Sol Levante. Proprio pochi minuti fa, intorno alle 18.35, insieme al fratello e agente Manuel, Stephan è partito dall’aeroporto di Fiumicino per imbarcarsi sul volo China Eastern Airlines MU788 diretto a Shanghai dove svolgerà le visite mediche e firmerà il contratto. Prima di prendere il volo il giocatore ha dichiarato: “Ringrazierò sempre i tifosi della Roma per questi anni insieme e tutti quelli che hanno lavorato nel club. Mancini? Non l’ho sentito”.

ESTATE GIALLOROSSA – Al nastro di partenza la stagione della Roma: domani è fissata la conferenza stampa di presentazione del neo tecnico Paulo Fonseca e visite mediche per i giocatori, martedì appuntamento a Trigoria per i primi allenamenti. Come riferisce il Tempo, oltre alle prime amichevoli con la Primavera e le selezioni locali, la Roma affronterà il 31 luglio alle 20.30 al Curi il Perugia, poi il 3 agosto sarà di scena a Lille, in cantiere un test col Valladolid.

ASTORI – E’ passato più di un anno ma sono ancora molte le cose da chiarire sulla scomparsa dell’ex capitano viola Davide Astori. In seguito a nuovi riscontri, secondo la Nazione, sarebbe stata aperta una seconda inchiesta. Sarebbe stato messo al centro del mirino il prof. Galanti che è stato l’ultimo medico a firmare l’idoneità sportiva di Davide. L’ipotesi di reato è falso in atto pubblico che sarebbe stato prodotto per smorzare la negligenza del medico. Responsabile materiale dell’illecito sarebbe stata la collaboratrice del medico, mentre Galanti è stato individuato come concorrente morale.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

3 Commenti

  1. Personalmente sono tiepido su El Shaarawy, va detto però che Brahimi e Taison sono più vecchi e segnano anche meno, il che è tutto dire. Anche in difesa con la partenza di Manolas occorrono 2 centrali nuovi, uno non basta: Jesus e Marcano sono impresentabili. Spero che l’ipotesi di mettere Kolarov in quella posizione sia una boutade. Nel complesso per ora non ci siamo proprio.

  2. Porta Pau Lopez
    Difesa direi Mancini e Aldeweiter
    Attacco Brahimi e prenderei una punta centrale (con prestito gratuito)

    Dzeko da tenere, ma tribuna fissa, da fargli perdere forma, nazionale e tutto il resto!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here