News della giornata. E’ Zaniolo-Mania, Monchi: “Non me lo aspettavo”. Schick in dubbio per Parma, caos post Inter-Napoli

1

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

QUI TRIGORIA – Dopo l’allenamento di quest’oggi alle 11, in cui è tornato in gruppo Lorenzo Pellegrini, la Roma tornerà sui campi di Trigoria domani alle ore 10.30. Di Francesco potrà così capire meglio le condizioni di Patrick Schick, oggi alle prese con del lavoro individuale programmato. La rifinitura, infatti, sarà decisiva per capire se il ceco potrà essere o meno presente nella trasferta di Parma.

MONCHI E AUSILIO PARLANO DI ZANIOLO – Zaniolo, dopo il gran gol di ieri sera contro il Sassuolo, si è preso ancor di più la scena e sta dimostrando concretamente di essere uno dei prospetti più interessanti del calcio italiano. Il direttore sportivo della Roma Monchi ha parlato dell’affare Nainggolan con l’Inter, che portato nella capitale il classe 1999, ai microfoni di Sky Sport: “Mentre facevamo la trattativa avevamo due richieste, Radu e Zaniolo. Radu però era già stato girato al Genoa. L’Inter non voleva vendere Zaniolo, mica sono scemi, ma volendo al contempo prendere anche Radja era normale che bisognava cedere su qualcosa. L’affare in mancanza di Zaniolo non sarebbe comunque saltato, non era un aut-aut. Non pensavo che Zaniolo sarebbe stato subito così determinante”. Anche Ausilio, intrvistato da Sky Sport, ha parlato del giocatore giallorosso, ceduto alla Roma in estate: “Spero che tra qualche anno Zaniolo possa essere paragonato a Bonucci. Ossia lo abbiamo sacrificato, pur essendo un ragazzo di prospettiva, per prendere Nainggolan e vincere qualcosa”.

INTER-NAPOLI: MORTO TIFOSO NERAZZURRO, ARRIVANO I PROVVEDIMENTI DEL GIUDICE SPORTIVO – È morto il tifoso interista di 35 anni coinvolto ieri negli scontri che hanno preceduto la partita Inter-Napoli che hanno visto coinvolti 4 tifosi partenopei rimasti feriti. L’uomo è stato investito da un suv di colore scuro nei pressi dello stadio San Siro. Prima del fischio d’inizio, alcuni pulmini con a bordo tifosi napoletani sono stati attacchi con spranghe e bastoni da supporters dell’Inter, del Varese e del Nizza, un centinaio in tutto. Dopo quanto successo, con cori razzisti e di discriminazione territoriale durante il match, arriva la decisione del giudice sportivo: la squadra di Luciano Spalletti giocherà due match a porte chiuse, più un turno in cui resterà chiusa solamente la Curva Nord. Per quanto riguarda i calciatori, invece, due giornate di squalifica per Insigne Koulibaly. La vicenda ha scosso profondamente il mondo del calcio e non solo. Le autorità sportive e non, sono intervenute tempestivamente. Oltre al Presidente della FIGC Gravina e al questore di Milano, anche Matteo Salvini, Ministro dell’Interno. Queste le sue parole: “Convocherò al Viminale i responsabili delle tifoserie delle società di Serie A e di Serie B“.

DI FRANCESCO CONFERENZA STAMPA – Venerdì 28 dicembre 2018, alle ore 12.45, il tecnico Eusebio Di Francesco incontrerà i giornalisti presso la sala conferenze del centro tecnico sportivo Fulvio Bernardini per presentare la sfida del Tardini contro il Parma.

SCHICK IN DUBBIO PER IL PARMA – Patrik Schick è in dubbio per il match di sabato pomeriggio contro il Parma. Il ceco, infatti, ieri è uscito dolorante dal campo per un problema all’adduttore e solamente domani si saprà se potrà far parte dei convocati per la trasferta. Nella seduta mattutina Di Francesco valuterà le condizioni dell’attaccante e nella conferenza stampa delle 12.45 farà chiarezza sulle condizioni del numero 14.

CALCIOMERCATO – Il mercato di gennaio è ormai alle porte. “Il colombiano Luis Muriel, attualmente in forza al Siviglia, può essere un giocatore da Roma. Piace da molto tempo al direttore sportivo Monchi“. Ad affermarlo è l’esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio a Sky Sport. Il giocatore potrebbe essere un concreto obiettivo di mercato, ma solo se Schick tornasse alla Sampdoria. Questa ipotesi però sembra ora piuttosto improbabile poichè dopo il gol di ieri il ceco ha dimostrato di poter dire la sua anche nella Capitale e, come riporta calciomercato.comMonchi avrebbe deciso di congelare ogni trattativa. E’ ormai risaputo che la Roma ha messo gli occhi su Hector Herrera, centrocampista del Porto e prossimo rivale dei giallorossi in Champions League. Come riporta il Correio da Manha, il messicano ha un contratto in scadenza a giugno 2019 ed è finito nel mirino dei migliori club europei. Oltre a Roma, Inter e Real Madrid, si inserisce un’altra pretendente: il Lione. Oltre ad Herrera, un altro obiettivo dei capitolini sarebbe il brasiliano Eder Militao. Il centrocampo, sebbene Zaniolo stia dimostrando molto, è un reparto da migliorare. Monchi non vuole farsi trovare impreparato e rimane vigile su Dennis Praet. Come riporta TMW, in occasione della partita di ieri tra Sampdoria e Chievo Verona, sono stati avvistati sulle tribune dello stadio Ferraris alcuni osservatori giallorossi per monitorare più da vicino le prestazioni del giocatore belga. Monchi spera di concordare il prezzo del cartellino senza la clausola rescissoria di 26 milioni di euro. Per la sessione invernale di mercato si riaccende anche la pista Tsykangov: il giocatore era presente ieri all’Olimpico, per assistere a RomaSassuolo. Anche Reinier, sedicenne del Flamengo, potrebbe essere uno dei prossimi obiettivi di mercato di Monchi. Come riporta globoesporte.com, il giovane giocatore brasiliano è ritenuto uno dei prospetti migliori che il calcio possa offrire; ha da poco firmato un contratto fino al 2021 con il club carioca, ma sono molti i club che puntano al giovane trequartista a partire dalla Roma e passando per Juventus e Real Madrid


SENTI CHI PARLA – Sulle principali emittenti radiofoniche romane oggi si è discusso della prestazione offerta dalla Roma contro il Sassuolo, una vittoria che potrebbe oppure no, aver scacciato la crisi. Checco Oddo Casano, intervenuto a Centro Suono Sport, ha detto: “La Roma ha finalmente vinto e convinto, dopo settimane di grandi difficoltà. Una boccata d’ossigeno necessaria per tutti, a partire da Di Francesco che nella preparazione e nello svolgimento del match, anche nei cambi, ho ritrovato più lucido e saggio… “.C’è spazio anche per Zaniolo, protagonista indiscusso del match: “ Zaniolo? Tre mesi fa dissi che sarebbe diventato titolare, oggi non mi stupisce la sua crescita. Non lo vedo alla lunga trequartista, ma mezzala sinistra, ha davanti a se un grande futuro… “, queste le parole di Giuseppe Giannini. Ilario Di Giovambattista, intervenuto a Radio Radio, riserva dei grandi complimenti al giovane classe ’99: “Sta nascendo il nuovo Totti, mi piace la sfrontatezza di Zaniolo. Con una finta ne mette a sedere due e poi fa lo scavetto, questi gol li fa solo chi ha i colpi di genio”.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here