Inter, una difesa che balla e** un attacco troppo Ibra-dipendente

0

 
Mercoledì via ai quarti di finale di Coppa Italia (partita secca). Il piatto forte della serata è Inter-Roma, la finale delle ultime quattro edizioni. I nerazzurri arrivano a questa sfida non al meglio e con la tensione alta. E’ vero, a Bergamo mancava Samuel, “il muro” della difesa interista, ma la pesante sconfitta in campionato subita in casa dell’Atalanta potrebbe nascondere qualcosa di più: nella migliore delle ipotesi un segnale d’allarme in un momento comunque non cruciale della stagione; nella peggiore la prova che questa corazzata non è più tale se Ibrahimovic non gira. Emblematica è stata proprio la partita contro il Genoa, valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Entrato al 77’ del secondo tempo sul risultato di 1-1, il genio svedese ha cambiato la partita portando la sua squadra a vincere ai supplementari.
 
CAMBI PUNITIVI – Lasciato lo spogliatoio, ieri Mourinho ha mantenuto alta la tensione. E la rabbia. Il tecnico portoghese è deciso a rivoluzionare la squadra: “Questa sconfitta non dobbiamo dimenticarla e cambierò qualcosa. State certi, alcuni usciranno perchè con me è così: chi non risponde, non gioca. Può essere il momento giusto per degli avvicendamenti. Turn over motivato, non tanto per fare”. I maggiori indiziati alla panchina nella partita contro la Roma sono Cordoba e Maxwell, disastrosi contro l’Atalanta.
 
DIFESA  – Il pacchetto arretrato, orfano all’ultimo dell’influenzato Samuel (campione d’Italia con la Roma nel 2000-2001), è finito nell’occhio del ciclone. “Difensivamente siamo stati un disastro – ha detto Mourinho -, la colpa è anche mia che non ho saputo trasmettere il giusto atteggiamento”. Giusto atteggiamento che l’allenatore nerazzurro vuole rivedere già mercoledì, segno che a questa Coppa Italia ci tiene parecchio: “Se c’é uno a cui piacciono le partite secche quello sono io – assicura -. Ho vinto tutte le coppe in Portogallo e in Inghilterra e voglio anche questa. Non capisco perché la Coppa Italia abbia poco appeal per il pubblico, ma io farò di tutto per cambiare il modo di guardare a questa competizione”.
 
Francesco Glorialanza
 
 
PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2): Toldo; Maicon, Burdisso, Samuel, Chivu; Zanetti, Cambiasso, Muntari; Stankovic; Adriano, Ibrahimovic. A disp.: J.Cesar, Mancini, Rivas, Figo, Santon, Quaresma, Balotelli. All.: Mourinho
Indisponibili: Materazzi, Vieira, Orlandoni
Diffidati: Muntari, ObinnaSqualificati: Cruz
 

 
Ultime 5 partite
14/12/2008 Inter-Chievo 2-0 (Campionato)
20/12/2008 Siena-Inter 1-2 (Campionato)
10/01/2009 Inter-Cagliari 1-0 (Campionato)
13/01/2009 Inter-Genoa 3-1 dts (Coppa Italia)
18/01/2009 Atalanta-Inter 3-1 (Campionato)
 
 

LA ROSA DELL’INTER 
 

1

 Francesco Toldo

P

1971

Italia

12

 Júlio César

P

1979

Brasile

22

 Paolo Orlandoni

P

1972

Italia

2

 Iván Córdoba

D

1976

Colombia

4

 Javier Zanetti

D

1973

Argentina

6

 Maxwell

D

1981

Brasile

13

 Maicon

D

1981

Brasile

16

 Nicolas Burdisso

D

1981

Argentina

23

 Marco Materazzi

D

1973

Italia

24

 Nelson Rivas

D

1983

Colombia

25

 Walter Samuel

D

1978

Argentina

26

 Cristian Chivu

D

1980

Romania

37

 Andrea Mei

D

1989

Italia

39

 Davide Santon

D

1991

Italia

5

 Dejan Stankovic

C

1978

Serbia

7

 Figo

C

1972

Portogallo

11

 Luis Jiménez

C

1984

Chile

14

 Patrick Vieira

C

1976

Francia

15

 Olivier Dacourt

C

1974

Francia

19

 Esteban Cambiasso

C

1980

Argentina

20

 Sulley Ali Muntari

C

1984

Ghana

33

 Mancini

C

1980

Brasile

36

 Francesco Bolzoni

C

1989

Italia

77

 Quaresma

C

1983

Portogallo

8

 Zlatan Ibrahimovic

A

1981

Svezia

9

 Julio Cruz

A

1974

Argentina

10

 Adriano

A

1982

Brasile

18

 Hernán Crespo

A

1975

Argentina

21

 Victor Nsofor Obinna

A

1987

Nigeria

45

 Mario Balotelli

A

1990

Italia
 
Acquisti
Adriano (A, San Paolo, fp), Acquafresca (A, Cagliari, 5 mln risc.), Mancini (C, Roma, 13 mln), Obinna (A, Chievo, 0), Rincon (D, Empoli, fp), Muntari (C, Portsmouth, 15,5 mln), Quaresma (C, Porto, 20 mln)
Cessioni
Solari (C, svinc.), Cesar (C, svinc.), Maniche (C, Atletico Madrid, fp), Recoba (A, svinc.), Acquafresca (A, Cagliari, p), Fatic (C, Vicenza, p), Flikor (C, Sassuolo, p), Rincon (D, Ancona, p), Alfonso (P, Pisa, p), Pelè (C, Porto)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here