News della giornata. Stadio Roma, Raggi indagata. El Shaarawy incanta: si tratta il rinnovo

0

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

INTER ROMA, IL GIORNO DOPO – Il pareggio contro l’Inter di ieri sera ha lasciato buone sensazioni ai calciatori della Roma come testimoniato dai tanti messaggi lasciati sui social. Per El Shaarawy è un passo in avanti: “Un altro piccolo passo verso l’obiettivo… Uniti e crederci, sempre!!”, il messaggio su Instagram. Florenzi sottolinea lo spirito mostrato in campo: “Come stasera, continueremo a dare tutto!! Forza Roma!”. Intanto, però, tra la tifoseria giallorossa continuano a montare le proteste per la mancata assegnazione di due calci di rigore: uno per il tocco di braccio di Borja Valero su cross di Florenzi, l’altro per la spinta di Keita su Kolarov al 90esimo. Sugli episodi si è esposto l’ex arbitro Luca Marelli sul suo blog: per lui giusta la decisione di non assegnare il penalty per il tocco di braccio dello spagnolo, mentre sul secondo scontro di gioco la situazione è diversa. Keita spinge evidentemente Kolarov ed in maniera ingenua: se il serbo non avesse tirato, secondo Marelli, sarebbe stato assegnato da Guida il calcio di rigore.

STADIO DELLA ROMA – La Sindaca di Roma Virginia Raggi è indagata per abuso d’ufficio. Viene messa sotto inchiesta la procedura che il Campidoglio ha seguito per dare visibilità al progetto per il nuovo stadio della Roma. Infatti questo progetto non sarebbe mai passato dal Consiglio Comunale e questo mancato passaggio ha costituito “un vantaggio in capo a un soggetto privato, la società Eurnova s.r.l. di Luca Parnasi”, si legge nella denuncia. La procura aveva chiesto l’archiviazione ma il Gip l’ha negata. Pronta la risposta dei legali della sindaca, a ribadire la totale estraneità dalla vicenda della prima cittadina della capitale: “Emerge in maniera intellegibile che il passaggio in Consiglio Comunale per la definitiva approvazione del progetto, a seguito dei rilievi della Conferenza dei Servizi e l’approvazione della cosiddetta variante urbanistica votata in tale sede, fu all’epoca esclusivamente rimandata proprio per consentire a chiunque interessato (compresa l’associazione presieduta dal querelante Sanvitto) di proporre le proprie deduzioni”. Inoltre i legali aggiungono: “Si decise in sostanza di applicare una procedura ordinaria, più conservativa, a garanzia e nel rispetto della fase pubblicistica e nel rispetto di buon andamento dell’azione amministrativa, compreso il principio della partecipazione e trasparenza dell’azione amministrativa. L’arresto di Parnasi del 13 giugno 2018 nell’ambito della inchiesta ‘Rinascimento’, come noto, sospese l’iter di approvazione rendendo opportuni ulteriori approfondimenti, positivamente conclusosi e che consentiranno a breve il passaggio obbligatorio in Consiglio Comunale”.

EL SHAARAWY – Con un’altra prodezza, ieri Stephan El Shaarawy, contro l’Inter, ha raggiunto la doppia cifra in Serie A: 10 gol in campionato, primo giocatore della Roma a farlo in questa stagione, a livello personale era un traguardo che mancava da 6 anni. La stagione positiva del 92 giallorosso sarà probabilmente premiata con il rinnovo di contratto. Come riferisce l’edizione online del ‘Corriere della Sera’, è già partita la trattativa tra la Roma e gli agenti del numero 92 per il rinnovo di contratto, in scadenza nel 2020. Il nodo principale riguarda l’ingaggio ma la distanza tra le parti appare minima: 2,5 milioni più bonus a stagione è la richiesta dell’entourage di El Shaarawy, il club giallorosso vorrebbe chiudere a 2 più bonus.

GLI ALTRI RINNOVI – Per Massara rappresentano delle priorità anche i rinnovi di contratto di Lorenzo Pellegrini e Nicolò Zaniolo. Per quanto riguarda il numero 7, l’agente Giampiero Pocetta sta portando avanti i discorsi con la Roma: l’obiettivo è di arrivare ad un accordo su i tre milioni di euro l’anno, bonus compresi. Diverso il discorso per il classe ’99: l’intesa potrebbe arrivare sulla base di un adeguamento fino a due milioni di euro a stagione, ma le tante pretendenti – Juventus e Real Madrid tra le tante – potrebbero complicare le trattative. Si avranno novità già dalle prossime settimane.

CAPELLO – “Non c’è dubbio, la mia principale delusione è stata l’Inter: mi sembrava l’anti-Juve, ho sbagliato. Si è persa per strada”, le parole di Fabio Capello, intervistato da La Gazzetta dello Sport per un commento sull’ottavo scudetto di fila vinto ieri dalla Juventus. L’ex allenatore ha parlato anche delle avversarie di questo campionato dei bianconeri: “Sul Napoli discorso diverso: ha cambiato allenatore e Ancelotti ha cercato di modificare qualcosa, ma l’eliminazione dalla Champions ha lasciato il segno. La Roma ha pagato la cessione di Alisson, si è indebolita in difesa e qualche giovane ha reso meno del previsto. Zaniolo è un bel ponte verso il futuro”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here