Romanews-roma-news-giornata-fonseca-zaniolo-dzeko-pau-lopez

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

CONFERENZA FONSECA – E’ stato il giorno della presentazione di Paulo Fonseca come nuovo allenatore della Roma. Il tecnico portoghese, in più di mezz’ora di conferenza, ha disegnato la sua squadra ideale, tra caratteristiche tecniche e caratteriali dei calciatori: “Chiunque faccia parte della rosa attuale deve dimostrare ogni giorno e negli allenamenti di meritare questa maglia. Quello che conta è la voglia di costruire qualcosa con giocatori che vogliano sacrificarsi per questa maglia e mettere i propri interessi dietro a quelli della squadra, perché ritengo sia l’unico modo per vincere. La tattica? Quella del sistema di gioco non è la cosa più importante, per me lo sono le dinamiche delle squadre: le mie sono dinamiche, in campo si sdoppiano. E’ evidente che nella costruzione della squadra i dettami dell’allenatore sono importanti, ma lo sono anche le caratteristiche dei calciatori e credo che i più importanti tra quelli attualmente in rosa possano inserirsi nei miei dettami di gioco. In Italia negli ultimi 12 anni la squadra che ha vito il campionato è sempre stata quella con la migliori difesa. Noi cercheremo di curare la fase difensiva, cercheremo di migliorare. E’ fondamentale difendere bene, ma non sarà una squadra difensiva, il miglior modo di difendere è tenere la palla. Quello che conta davvero è l’intensità e sottolineo questo termine: una squadra intensa in ogni momento di gioco, pur garantendo solidità difensiva, è importante difendere lontano dalla porta”. L’ex Shakhtar, dopo i 6 titoli in 3 anni di Ucraina, non si è nascosto sulle ambizioni in giallorosso: “Il presidente non ha fissato obiettivi concreti, ma quello che io stesso mi impongo è di tornare nella prossima Champions League. Vogliamo sempre vincere, non sarà sempre possibile, ma voglio una squadra che possa rendere sempre orgogliosi i tifosi. Se riusciremo a fare questo, credo che saremo più vicini al traguardo di raggiungere la vittoria. Non mi piace fare promesse e questa non lo è, è una convinzione. Ho due anni di contratto più un’opzione per un terzo e credo che potremo vincere con questa squadra una delle competizioni a cui parteciperemo: non è una promessa, ma una ferma convinzione”.

IL GIORNO DI PAU LOPEZ – Oggi Pau Lopez è finalmente sbarcato a Fiumicino. Il portiere, a bordo del volo IB5027 proveniente da Barcellona, è atterrato nella capitale intorno alle 11.40. Si è presentato davanti ai giornalisti verso le 12.10 e si è poi concesso ai tifosi presenti per foto e autografi. Alla domanda se fosse felice di essere nella capitale ha risposto sorridente: “Sì”. Subito dopo si è diretto a Villa Stuart per le visite mediche e da martedì sarà a disposizione di Fonseca per il primo giorno di ritiro a Trigoria. Oggi è prevista anche la firma del contratto quinquennale che lo legherà alla Roma, nella sede di Viale Tolstoj. I giallorossi e il Siviglia hanno raggiunto l’accordo definitivo sulla base di 24 milioni più il 50% della futura rivendita di Sanabria.

LE VISITE MEDICHE – Giorno di visite mediche per quei giocatori che sono stati in impegnati con le rispettive nazionali fino alla metà del mese di giugno. Presenti in clinica, sin dalle 9 del mattino, Mirante, Olsen, Kolarov, Ünder, Schick e Dzeko che, in attesa di un esito positivo nella trattativa tra la Roma e l’Inter, inizierà la stagione con la squadra capitolina. Il bosniaco durante le visite è apparso scuro in volto e poco propenso a rispondere alle domande dei tifosi che gli chiedevano su una possibile permanenza. Sipario simpatico invece per Antonio Mirante: mentre lasciava Villa Stuart, il portiere ha ricevuto un regalo da dei giovani tifosi che hanno voluto festeggiare il 36esimo compleanno del classe ’86. Assente Amadou Diawara che ieri sera ha terminato il suo impegno in Coppa d’Africa con la Guinea perdendo per 3-0 contro l’Algeria. Anche Nicolò Zaniolo e Lorenzo Pellegrini, impegnati fino al 22 giugno nell’Europeo Under 21, si aggregheranno al gruppo con qualche giorno di ritardo. Da registrare anche le prime visite per i nuovi medici della Roma Manara e Costa.

LE AMICHEVOLI – Domani inizia la stagione con il ritiro a Trigoria e di pari passo la società comincia a programmare le amichevoli estive che dovranno preparare la Roma ad una lunga annata tra campionato, Europa League e Coppa Italia. Oggi è stato confermato, per il 3 agosto alle ore 18, l’impegno contro il Lille allo Stade Pierre-Mauroy, in occasione del “LOSC FanDay”. Nei prossimi giorni saranno comunicate le modalità di acquisto dei biglietti per i tifosi giallorossi.

DI FRANCESCO – Mentre la Roma presentava alla stampa Paulo Fonseca, Eusebio Di Francesco teneva la sua prima conferenza come nuovo allenatore della Sampdoria. Impossibile per il tecnico abruzzese non tornare a parlare della squadra giallorossa: “Io ho vissuto Roma in questi anni, ambiente particolare. Oggi sono alla Samp e ho interesse solo a parlare di Sampdoria. Posso dire solo che la società ha detto che la Roma sotto Pallotta ha ottenuto otto risultati importanti, tre sono i miei”. Non resta indifferente alla domanda, ai microfoni di Sky Sport, sulla possibilità di avere Francesco Totti come dirigente blucerchiato: “Francesco e’ legatissimo a Roma. Per me e’ un amico fraterno, magari fosse…”. Menzione anche per il nuovo tecnico capitolino Fonseca: “L’ho affrontato e sono curioso in quanto novello di questo campionato. Ritengo che sia un buon allenatore per quanto visto in Champions”.

CALCIOMERCATO – Nonostante i tanti avvenimenti delle ultime ore, il calciomercato non si ferma. Mentre dalla Cina ufficializzano l’ingaggio di El Shaarawy da parte dello Shanghai Shenua, la Roma cerca profili adatti a sostituirlo: i nomi nuovi sono quelli del turco Abdulkadir Omur e Fabio Borini. Si allontana Saliba per la difesa, ad un passo dall’Arsenal, mentre restano in auge i nomi di Lyanco e Nkoulou del Torino. Per l’attacco il sogno resta Higuian. Intanto la Roma ha raggiunto l’accordo con l’AEK Atene per la cessione di Verde: 1 milione ai giallorossi più il 30% sulla futura rivendita. Il calciatore ha preso qualche ora per riflettere.

PARLA L’AGENTE DI ZANIOLO – Il futuro di Zaniolo è uno dei temi più caldi del momento in casa Roma. Nelle ultime settimane si è parlato più volte di un forte interesse di Tottenham e Juventus per il classe ’99, che avrebbe preferito di gran lunga l’ipotesi bianconera. L’agente del centrocampista giallorosso Claudio Vigorelli, attraverso il profilo Instagram della sua società, ha voluto fare chiarezza sulla vicenda: “Si è sentito molto parlare in queste ultime settimane di Zaniolo, della Roma e del suo contratto. Considerata l’attenzione mediatica alla quale è stato sottoposto Nicolò a livello nazionale e internazionale, è importante fare alcune precisazioni. Non è mai stata fatta pressione alla Roma o da parte della Roma per il rinnovo del contratto di Nicolò. Con l’ex direttore sportivo Monchi e Ricky Massara avevamo concordato di rivederci al termine della stagione per riadattare il contratto di un giocatore che ha vissuto un’annata straordinaria con 36 presenze e 6 gol tra Serie A e Champions League. Dal primo luglio Petrachi ha assunto il ruolo di direttore sportivo della Roma. In attesa di incontrarlo, colgo l’occasione per fargli i complimenti pubblicamente per il suo nuovo incarico e per questa nuova sfida professionale. Petrachi ha già avuto modo di esprimere anche pubblicamente la stima per un giovane di talento come Zaniolo, riconosciuto pubblicamente da autorevoli addetti ai lavori e inserito dal Cies Football Observatory al terzo posto tra gli Under 20 con la valutazione più alta d’Europa. Nicolò è un patrimonio della Roma che ha creduto prima di tutti nel suo talento e come tale dovrà essere preservato. Per questo è fondamentale costruire insieme il percorso più idoneo a valorizzarlo e continuare lo straordinario percorso di crescita anche nella prossima stagione. Ad oggi, per quel che ci riguarda nessuna trattativa è in corso con alcuna società internazionale o italiana”.

SENTI CHI PARLA – Sulle principali frequenze radiofoniche romane, il tema di discussione principale è senza dubbio il calciomercato. Xavier Jacobelli, intervenuto a Radio Radio, si dimostra scettico sull’ipotesi di scambio ZanioloHiguain: “Non ci credo, ma l’attaccante argentino sarebbe perfetto per la Roma, sia per caratteristiche tecniche che per una questione di mentalità. Il problema maggiore riguarda l’ingaggio elevato del Pipita”. Max Leggeri, ai microfoni di Centro Suono Sport, critica l’operato della società: “Possiamo girare intorno alla questione quanto vogliamo, ma alla fine la Roma ha perso Manolas ed El Shaarawy, due dei pochi calciatori che lo scorso anno hanno tentato di reggere l’urto di una stagione vergognosa. E’ evidente che questa dirigenza stia proseguendo sulla politica del progetto TAC, tiramo a campa’”. 

Alessandro Tagliaboschi

Print Friendly, PDF & Email

5 Commenti

  1. Sn 10 anni che dicono sempre le stesse cose… Vinceremo….! Ogni anno la stessa minestra m sento preso in giro cm Tifoso e questo nn è giusto!!! Tutti gli allenatori che arrivano prima della Presentazione gli viene fatto un Corso d quello che devono dire.. Le stesse Cazzate!! Pallotta e Baldini Spariteeeeee😤😤

  2. L’aspetto più sconfortante della presentazione non è stato quello delle solite frasi di circostanza ammannite dal povero e zelante neoassunto, bensì le domande addomesticate, fuorvianti, sterilizzate, ipocrite e grottesche rivoltegli dai giornalisti “amici” convenuti per l’evento. Mentre la squadra nelle stesse ore veniva ulteriormente smantellata, invece di chiedere -tanto per non doversi vergognare- della fuga di Totti o della cacciata di De Rossi, dei rifiuti incassati da altri allenatori che non hanno ritenuto la squadra abbastanza competitiva, della perdita di Manolas o di El Sharawi, lorsignori si sono attaccati al fumo della pipa….

  3. “credo che potremo vincere con questa squadra una delle competizioni a cui parteciperemo”
    si si, annate a pija per culo qualcun altro, oramai sete stati sgamati!
    Luce Pallegrini più soldi per Spinazzola(infortunato). A Spinazzola vanno tre milioni e mezzo di euro a stagione…ma che caxxo di progetto è? Spiegatecelo, parlate, invece di dire stronzate a più non posso…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here