News della giornata. Florenzi: “Amo questa maglia e ho fatto cose che non dovevo”, niente operazione per De Rossi. Si lavora a Trigoria

0

NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

FLORENZI – La giornata giallorossa è stata senza dubbio segnata dalla lunga intervista concessa dal vice-capitano della Roma, Alessandro Florenzi, a Mediaset. Il numero 24 ha iniziato parlando dei calciatori che lo hanno più colpito in questa parte di stagione: “Sicuramente Nicolò (Zaniolo, ndr) sta facendo molto bene, è entrato molto bene nella nostra filosofia. Adesso è sulle ali dell’entusiasmo, ma deve stare molto tranquillo. Gliel’ho detto, deve stare con i piedi per terra anche se credo che abbia una famiglia che possa aiutarlo. Non scordiamoci che Lorenzo Pellegrini è un ’96 – anche se io lo conoscevo già -, saranno due pilastri della Roma“. Il jolly di Vitinia si è soffermato a lungo anche sul difficile rapporto con la tifoseria giallorossa: “La cosa che posso affermare, e che è una cosa che ci accomuna, è la maglia della Roma, il bene della Roma. Non lo dico perché voglio far arrivare qualcosa di diverso da quello che non sono: sono rientrato dopo 11 mesi di assenza e dico la verità, alcune volte dovevo non giocare. L’amore per questa maglia mi ha fatto fare cose che non dovevo fare, mi ha fatto prendere antinfiammatori che era meglio non prendere per giocare una determinata partita, non necessariamente Roma-Juve o Roma-Real Madrid. In quel momento arriva qualcosa dentro di me che è questo amore, per cui ho firmato un contratto importante, spero che con le prestazioni future possa tornare tutto”. Sul 2019 aggiunge: “Dobbiamo trovare continuità. Dobbiamo cercare di ritrovarci noi come gruppo, anche se il gruppo è sempre stata la base da dove siamo ripartiti. Il gruppo ti può salvare in qualsiasi circostanza”.

CALCIOMERCATO – Il sesto giorno di calciomercato si è aperto con un nome nuovo per il centrocampo giallorosso: Thiago Mendes, mediano del Lille. Il ds Monchi starebbe puntando su un prestito con diritto di riscatto. Sul calciatore brasiliano, però, c’è la forte concorrenza del Psg. Intanto, Iachini ha chiuso le porte per un trasferimento di Bennacer dall’Empoli alla Roma in gennaio. Sempre per quanto riguarda la mediana, alcuni intermediari avrebbero proposto Ogbonna ai giallorossi ed al Milan, con il calciatore che, però, avrebbe preferito rimanere in Premier League.

QUI TRIGORIA – La Roma continua la preparazione in vista della sfida di Coppa Italia contro la Virtus Entella, in programma lunedì 14 gennaio alle 21.00. La seduta del mattino ha visto i calciatori in palestra, per poi spostarsi sul campo a svolgere lavoro atletico (allunghi, ripetute e variazione di direzione), tattica ed una partitella finale. Proseguono il lavoro individuale in campo Manolas, Coric e Santon. Individuale in palestra per capitan De Rossi, mentre El Shaarawy è sempre alle prese con l’influenza. Per il match di Coppa Itaia, dunque, potrebbe essere confermata la mediana formata da Cristante e Nzonzi, con Perotti che dovrebbe ritrovare il posto sulla sinistra ed il ballottaggio sulla trequarti tra Zaniolo, Lorenzo Pellegrini e Pastore. Davanti potrebbe essere confermato, dopo la partita di Parma, ancora Edin Dzeko.

DE ROSSI – Alla Roma manca Daniele De Rossi e viceversa. Il capitano giallorosso nella giornata di ieri si è sottoposto ad una risonanza magnetica di controllo presso la clinica Villa Stuart con l’obiettivo di fare un bilancio sulla possibilità di recupero in tempo brevi. Come riporta Sky Sport, al momento è stata nuovamente scongiurata l’ipotesi di un’operazione chirurgica per risolvere il problema alla cartilagine del ginocchio, mentre si proseguirà con la terapia conservativa osservata fin qui.

SENTI CHI PARLA – Sulle principali frequenze radiofoniche romane, il tema principale di discussione resta il futuro di Kostas Manolas. Valentina Catoni, ai microfoni di Tele Radio Stereo, spera nella permanenza del greco nella capitale: “Io non toccherei Manolas, ma non dipende da me ovviamente. Il suo trasferimento allo Zenit è saltato perchè non era convinto dalla moneta russa, sennò lui sarebbe già partito anni fa”. Anche Max Leggeri, a Centro Suono Sport, si oppone alla cessione del numero 44: “Se tutta la città, sponda romanista, parla del futuro di Manolas, qualcuno, soprattutto a Trigoria, dovrebbe porsi una domanda. Manolas è un grande calciatore, nel pieno della sua maturità calcistica con una clausola rescissoria ridicola!”.

Alessandro Tagliaboschi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here