NEWS DELLA GIORNATA – Tutte le news della giornata giallorossa raccolte per voi in un articolo: buona lettura!

CONFERENZA DI FRANCESCO – Giornata di vigilia e quindi di conferenza stampa per Eusebio Di Francesco che ha annunciato la convocazione di Daniele De Rossi: “Ieri ha fatto un terzo dell’allenamento, domani sarà convocato al di là delle risposte che mi darà oggi nel suo primo allenamento. Io ho il desiderio che stia con la squadra e lo ha anche lui, è questa la cosa più importante, al di là del suo utilizzo”. Il tecnico ha anche parlato della possibilità di dimettersi: “Personalmente sono abituato ad affrontare le difficoltà e non a scappare. Il rispetto per me significa guardare le persone in faccia ed affrontare”. Impossibile non toccare il tema Schick, ancora deludente nelle ultime uscite: “Ci aspettiamo molto di più. Sta a lui ma anche a noi dargli una mano. Non so se giocherà domani, nessuno ha il posto assicurato, domani non andranno in campo i nomi, ma una squadra prestigiosa che avrà sulle maglie la scritta ‘A.S. Roma’”. Infine, sulla situazione della squadra: “Ho visto da parte dei ragazzi una grande voglia di rivalsa e li sento molto vicini”.

CONFERENZA PRANDELLI – Anche il tecnico del Genoa, Cesare Prandelli, ha incontrato i cronisti alla vigilia del match contro la Roma: “La squadra ha lavorato bene con concentrazione. Abbiano cercato di modificare qualcosa sulla costruzione del gioco. La Roma sarà un avversario ferito. Vorrà fare subito la vittoria e cercare il gol. Noi abbiamo voglia di fare una grande prestazione. L’Olimpico sembra un tabù, ma la “prima volta” spesso è un obiettivo che si deve saper prendere”.

QUI TRIGORIA – Dopo la conferenza stampa di Eusebio Di Francesco, la squadra è scesa in campo per sostenere l’allenamento di rifinitura. La squadra ha iniziato la seduta in sala video, poi l’allenamento è proseguito in palestra e infine lavoro tattico sul campo. Daniele De Rossi ha continuato ad allenarsi con il gruppo. Edin Dzeko,Stephan El Shaarawy e Lorenzo Pellegrini hanno lavorato individualmente in palestra, mentre Luca Pellegrini non ha preso parte alla rifinitura per influenza: non sono convocati per il match di domani.

CALCIOMERCATO – Nonostante il periodo pieno di incertezze, Monchi lunedì volerà a Boston per definire le strategie di mercato. Il direttore sportivo giallorosso vorrebbe trovare un rinforzo per ogni ruolo: piacciono Maidana e Nastasic in difesa, Weigl e Sanogo a centrocampo. Per quanto riguarda i possibili successori di Di Francesco in caso di esonero, continua ad essere in pole il nome di Paulo Sousa, disposto ad accettare un contratto di sei mesi. Rispunta il nome di Villas Boas e di Domenico Tedesco.

SENTI CHI PARLA – Sulle principali frequenze radiofoniche il tema principale di discussione è il futuro di Eusebio Di Francesco.  Secondo Stefano Carina, ai microfoni di Radio Radio, è già segnato: “La partita col Genoa è uno spartiacque, ma hanno già deciso per l’esonero”. Della stessa opinione Francesco Balzani, intervenuto a Centro Suono Sport: “Il futuro di Di Francesco è già segnato e quando sarà fuori dalla Roma parlerà”. 

Alessandro Tagliaboschi

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

4 Commenti

  1. Ma non ho capito!!! Ma questo compra
    Giocatori sconosciuti da quattro soldi però è disposto , ma è disposto a cacciare 25 milioni di euro !!!! Ma poi mi faccio la domanda , ma la chiesto Di Francesco?

  2. L’ultima volta che ha detto nella Roma non vanno in campo i nomi ma la maglietta, ci ha fatto prendere tre gol dal real Madrid più scarso degli ultimi cinquanta anni.
    Signori la maglietta, l’orgoglio, gli occhi della tigre è tutta retorica è tutta fuffa di chi in capo non c’ha idee.
    Le partite si vincono, con allenatori che allenano bene e non rompono tutti i calciatori, che mettono in campo la squadra nel modo giusto e che sanno leggere le partite e cambiarle in corsa.
    Questo significa essere un bravo allenatore, la retorica del nulla non serve a niente nel calcio.
    Quando si gioca per la Roma, basta guardare la curva sud e già ti senti carico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here