SASSUOLO ROMA, L’AVVERSARIA – I tre punti conquistati all’Olimpico contro la Juventus, permettono alla Roma di rimanere aggrappata all’obiettivo Champions. Raggiungere il quarto posto resta un’impresa difficile, ma i numeri lasciano ancora qualche speranza. Adesso i giallorossi dovranno prepararsi ad affrontare il Sassuolo, nella prossima sfida di campionato in programma sabato alle ore 20.30 al Mapei Stadium.

Prossimi impegni

SassuoloRoma (37° turno di Serie A, 18 maggio ore 20.30, Mapei Stadium)
AtalantaSassuolo (38° turno di Serie A, 26 maggio, Mapei Stadium)

COME ARRIVA – Il Sassuolo si trova attualmente al decimo posto in classifica, a quota 42 punti. Nelle ultime 5 partite disputate in Serie A, la squadra di De Zerbi ha ottenuto una vittoria, 3 pareggi e una sconfitta. L’ultima gara di campionato disputata dai neroverdi contro il Torino, è terminata con il risultato di 3 reti a 2 per i granata. Il Sassuolo è passato in vantaggio al 27′ con Bourabia, poi il Toro ha subito riportato in parità il risultato con la rete di Belotti. Il gol messo a segno da Lirola al 71′ illude nuovamente la squadra di De Zerbi, che subisce 2 reti a pochi minuti dalla fine. Prima di questa disfatta, il Sassuolo era rimasto imbattuto per ben 6 gare: la striscia di risultati positivi più lunga per De Zerbi.

PUNTI DI FORZA E DEBOLEZZE – In questo campionato il Sassuolo ha finora disputato 36 partite e ne ha vinte 9, pareggiate 15 e perse 12. La squadra di De Zerbi è abituata al pareggio, soprattutto al Mapei Stadium, ma il primato è detenuto dalla Fiorentina in questo caso: ha ottenuto 16 pari in questa stagione in Serie A, ma solo i neroverdi ne hanno ottenuti 9 in casa. Le restanti 9 gare disputate a Sassuolo, hanno portato 5 vittorie e 4 sconfitte. La squadra di De Zerbi segna e subisce di più quando si trova tra le mura amiche: 33 gol segnati e 33 subiti, contro i 19 gol fatti e i 24 incassati in trasferta. Un’occhiata al cronometro ci rivela che il Sassuolo segna di più durante gli ultimi 15 minuti del primo e del secondo tempo e che tende ad essere più vulnerabile nella seconda frazione di gioco. I due capocannoniere della squadra neroverde sono Babacar e Berardi, entrambi a quota 7 gol in campionato. Paradossalmente, però, il pericolo per gli avversari arriva dal reparto arretrato: il Sassuolo ha realizzato ben 12 gol mandando a segno i suoi difensori.

LE SCELTEDe Zerbi effettua spesso un ampio turnover in campionato, ma una costante nella sua squadra c’è: il modulo utilizzato è quasi sempre il 4-3-3. Confermata questa disposizione in campo, contro la Roma tra i pali ci sarà Consigli, con Lirola, Demiral, Ferrari e Rogerio a completare il reparto difensivo. A centrocampo spazio, invece, a uno tra Sensi e Locatelli, vista la squalifica di Bourabia, insieme a Magnanelli e Duncan. Il tridente d’attacco dovrebbe essere formato da Berardi, Babacar e Boga.

LA PROBABILE FORMAZIONE

SASSUOLO (4-3-3): 47 Consigli; 21 Lirola, 3 Demiral, 31 Ferrari, 6 Rogerio; 73 Locatelli, 4 Magnanelli, 32 Duncan; 25 Berardi, 30 Babacar, 20 Boga.
A disp.: 79 Pegolo, 28 Scamacca, 98 Adjapong, 13 Peluso, 5 Lemos, 12 Sensi, 99 Brignola, 2 Marlon, 17 Sernicola, 34 Di Francesco, 19 Odgaard, 10 Matri, 9 Djuricic.
All.: Roberto De Zerbi

BALLOTTAGGI: Sensi-Locatelli, Babacar-Matri, Babacar-Djuricic.
IN DUBBIO: Magnani, Berardi.
INDISPONIBILI: Peluso (operazione per ernia inguinale).
SQUALIFICATI: Bourabia (un turno, salta la Roma).
DIFFIDATI: –

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here