Faccia a faccia. Manolas vs Skriniar, le dighe di Di Francesco e Spalletti

0

FACCIA A FACCIA – La Roma ospita all’Olimpico l’Inter alle ore 20.30 di domenica per la 14a giornata di campionato di Serie A. I giallorossi vengono da un periodo nuovamente negativo e si trovano settimi in classifica con soli 19 punti. Dall’altra parte c’è la squadra di due ex: mister Spalletti e Radja Nainggolan. Le due squadre vivono momenti differenti, i nerazzurri lanciati verso l’alto mentre i capitolini ancora a caccia di una propria identità. Quello che è sicuro è che entrambe cercheranno di affidarsi al loro reparto difensivo per fermare i rispettivi terzi e quinti migliori attacchi del campionato. Proprio in quella zona di campo ci saranno da una parte Kostas Manolas e dall’altra Milan Skriniar. Andiamo ad analizzare il momento e le statistiche di questi due calciatori.

KOSTAS MANOLAS – Infortunatosi nella sosta per le Nazionali di novembre, in occasione di Grecia-Finlandia, Kostas ha dovuto scontare un periodo fuori dai campi di gioco a causa di una forte distorsione che non lo ha visto prendere parte alla sconfitta contro l’Udinese, al rientro dalla pausa. Tornato titolare nella disfatta contro il Real Madrid in Champions, il difensore è stato tra i migliori in campo. Da anni è diventato la colonna portante della retroguardia giallorossa e grazie alla sua presenza nel rettangolo verde la squadra di Di Francesco sembra godere di una solidità totalmente differente. Manolas sembra aver superato un avvio di stagione appannato per le non perfette condizioni di forma, sembrerebbe essere tornato il solito leader carismatico. Fino ad ora ha giocato 14 partite, 10 in campionato e 4 in Champions realizzando 2 gol stagionali, 1 in campionato e 1 nella Coppa dei Campioni. Molto probabilmente sarà lui a marcare il temibile Mauro Icardi. Speriamo che l’ex Olympiacos sfoggi una delle sue migliori prestazioni andando così ad inibire l’attaccante argentino.

MILAN SKRINIAR – Arrivato in punta di piedi in Serie A alla Sampdoria, dallo Zilina, Skriniar è passato l’estate scorsa all’Inter per una cifra intorno i 44 milioni (7 + 34 del riscatto) trovando un altissimo minutaggio fin da subito. Per la precisione, sono 38 le presenze stagionali al primo anno e anche nel secondo continua ad essere regolarmente in campo. E’ abile sia nella marcatura degli avversari che nella fase di impostazione della manovra, la sua altezza lo rende inoltre efficace nel gioco aereo. Con De Vrij, forma uno delle coppie difensive più forti del nostro campionato. Il difensore nerazzurro, al pari di Manolas nella Roma, è diventanto pian piano un punto fermo, convincendo Spalletti a non rinunciare a lui grazie alle sue prestazioni estremamente positive. In questa stagione ha disputato ben 16 partite, 11 in campionato e 5 in Champions League non trovando gol nè assist, ma mantenendo la porta inviolata per ben 7 gare disputate.

Tommaso Fedele

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here