L’AVVERSARIA – Le quattro vittoria di fila ottenute dopo il derby hanno rilanciato le quotazioni del clan giallorosso che sembra aver trovato finalmente quella continuità di rendimento che era mancata nei primi due mesi dello ‘Zeman bis‘. Per puntare dritti al terzo posto ora la Roma è chiamata a confermarsi contro il Chievo Verona di Eugenio Corini che, dopo un inizio stentato, sembra aver trovato la giusta strada uscendo dalle sabbie mobili della classifica. In più i clivensi saranno fortemente motivati dalla possibilità di poter sfatare un tabù “pesante”: da quando stazionano, più o meno stabilmente, nella massima Serie i gialloblu non hanno mai battuto la Roma al Bentegodi. Infatti, dal 2001 ad oggi hanno collezionato 6 pareggi e 4 sconfitte.

IL MOMENTO DEL CHIEVO – Sedutosi sulla panchina veronese alla terza giornata al posto di Mimmo Di Carlo, l’ex metronomo dei gialloblu Eugenio Corini ha dovuto attendere 4 giornate prima di riuscire a raccogliere i frutti del proprio lavoro. Un mese nel quale sono arrivate 4 sconfitte consecutive. Ma la pazienza del patron Campedelli è stata ampiamente ripagata col tempo: ora la sua formazione ha assunto un andamento decisamente più costante, che si è riflesso ampiamente nelle ultime giornate dove i clivensi hanno raccolto due vittorie esterne contro Genoa e Cagliari. Questo grazie soprattutto alla “svolta tattica” di Corini che ha abbandonato il modulo con il rombo a centrocampo per adottare un 4-3-3 che permette di sfruttare al meglio le qualità funamboliche di Thereau sulla fascia oltre che esaltare il fiuto del gol di Paloschi (4 gol nelle ultime 2 partite).

COME SCENDERANNO IN CAMPO – Per la sfida casalinga contro la Roma, il tecnico clivense confermerà il 4-3-3 con il filandese Hetemaj avanzato sulla linea degli attaccanti, insieme a Thereau e Paloschi. Conferma anche in mezzo al campo per Cofie che affiancherà Rigoni e Guana, mentre in difesa sono valutare le condizioni di Dainelli e Sardo, usciti malconci dall’Is Arenas. In caso dii una loro defezione sono pronti Papp e Cesar.

Daniele Gargiulo

Probabile formazione (4-3-3): 54 Sorrentino; 33 Papp, 3 Andreolli, 12 Cesar, 93 Dramè; 5 Guana, 16 Rigoni L., 14 Cofie; 77 Thereau, 23 Paloschi, 56 Hetemaj. A disp.: 1 Puggioni, 18 Squizzi, 26 Farkas, 13 Jokic, 22 Dettori, 6 Rigoni M., 39 Stoian, 17 Di Michele, 11 Samassa, 31 Pellissier. All.: Corini.

Indisponibili: Frey (Lesione all’adduttore di sinistra), Vacek (Risentimento muscolare al retto femorale della gamba destra), Luciano (Problema muscolare), Viotti (Distorsione al ginocchio), Cruzado (Coliche addominali), Moscardelli (Problema alla schiena), Sardo (Problema muscolare), Dainelli (Problema muscolare)
Squalificati: Bentivoglio
Diffidati: Guana, Dainelli, Cesar, Dramé

A.C. CHIEVO VERONA

Portieri
1 Puggioni Christian (ITA)
23 Sergio Viotti (ITA)
54 Sorrentino Stefano (ITA)
18 Squizzi Lorenzo (ITA)

Difensori
3 Andreolli Marco (ITA)
12 Cesar Botjan (SVN)
2 Dario Dainelli (ITA)
93 Dramé Boukary (FRA)
21 Frey Nicolas Sebastien (FRA)
13 Jokic Bojan (SVN)
33 Paul Papp (ROM)
26 Pavol Farkas (SLO)
20 Sardo Gennaro (ITA)

Centrocampisti
8 Cruzado Durand Paulo Rinaldo (PER)
22 Francesco Dettori (ITA)
5 Roberto Guana (ITA)
56 Hetemaj Perparim (KOS)
14 Isaac Cofie (GHA)
10 Siqueira De Oliveira Luciano (BRA)
16 Rigoni Luca (ITA)
6 Rigoni Marco (ITA)
25 Vacek Kamil (REP.CEC)

Attaccanti
39 Adrian Marius Stoian (ROM)
17 David Di Michele (ITA)
11 Mahmadou Samassa (FRA)
9 Moscardelli Davide (BEL)
23 Paloschi Alberto (ITA)
31 Pellissier Sergio (ITA)
77 Théréau Cyril (FRA)

Allenatore: Eugenio Corini (ITA)

 

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here