ROMA-SAMPDORIA, IL FACCIA A FACCIA – Nel calcio attuale i capitani di lungo corso sono sempre di meno, visti i continui trasferimenti alimentati dal richiamo di ingaggi faraonici e possibilità di vittorie. Eppure domenica sera, nella sfida tra ROMA e SAMPDORIA, si ritroveranno in campo due giocatori che per amore della propria maglia hanno rinunciato, con storie diverse, al richiamo del trasferimento conveniente. Daniele DE ROSSI, infatti, ha giurato eterno amore ai giallorossi, precludendosi la possibilità di giocare in squadre blasonate a livello mondiale, mentre Daniele GASTALDELLO ha sposato a pieno la causa blucerchiata, scendendo anche di categoria con i liguri.

DANIELE DE ROSSI – Dopo una telenovela lunga anni quest’estate sembrava potersi chiudere l’avventura in giallorosso di De Rossi, eppure il numero 16 romanista è voluto rimanere a Roma. A casa sua. Ci ha pensato poi il gol contro il LIVORNO, il primo e l’unico in stagione nelle 24 partite fin qui disputate, a chiarire le cose. Daniele, divenuto nuovamente papà in questi giorni, cercherà di trovare il suo secondo gol in stagione e magari il primo anche contro la SAMPDORIA. Nei 16 precedenti, infatti, il mediano di Ostia non ha mai gonfiato la rete avversaria, raccogliendo però 8 vittorie a fronte di 5 pareggi e 3 sconfitte.

DANIELE GASTALDELLO – Colonna storica della SAMPDORIA ormai da 7 anni, Gastaldello sta portando a compimento un’altra stagione importante in maglia blucerchiata. Il capitano dei liguri, infatti, conta finora 20 partite e 2 gol in campionato, entrambi decisivi per le vittorie interne contro UDINESE e CAGLIARI nell’ultimo turno. Domenica sera l’ex centrale del SIENA proverà a sfatare il tabù Roma, contro la quale ha collezionato finora 4 vittorie, 2 pareggi e 7 sconfitte.

Matteo Spinelli

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here