NEWS DELLA GIORNATA – Giornata di lavoro intensa per la Roma di Rudi Garcia, scesa in campo due volte in giornata, per la doppia seduta di allenamento prevista dal calendario settimanale. Priva dei Nazionali, in mattinata i giallorossi hanno svolto esercizi in campo (report), mentre nel pomeriggio, visto il maltempo, si sono allenati in palestra (report). Dopo l’esordio da titolare al Manuzzi di Cesena, Salih Uçan è uno dei protagonisti più positivi tra i giallorossi del momento. “Mi ispiro a Pjanic – ha affermato –, ma De Rossi è il vero leader dello spogliatoio”. “Rimarrà in giallorosso”, ha aggiunto il suo agente. Per Leandro Castan si prospetta a breve l’ultima visita prima dell’ok al ritorno il campo, per riprendere ad allenarsi con i compagni in vista della prossima stagione.

CALCIOPOLI – “Dopo Calciopoli, alla Roma è stato rubato uno Scudetto”. Parola di Massimo De Santis, ex arbitro. E proprio su Calciopoli si è pronunciato Antonio Di Pietro, l’ex pm di un altro scandalo italiano, quello di Tangentopoli: “Moggi è furbo. Chi ha dignità non accetta la prescrizione”.

ROMA-NAPOLI – C’è la Nazionale, ma l’impegno contro il Napoli del 4 aprile è già sentito. L’ex giallorosso Ruggero Rizzitelli è sicuro: “La differenza la farà la preparazione”. Mariano Andujar, portiere dei partonopei, è ottimista: “Possiamo riprendere i giallorossi in classifica”.

ALTRE NEWS – “Mi hanno aggredito più persone, con dei caschi alla testa. Poi un uomo ha sparato”. Così si è pronunciato Ciro Esposito, prima di cadere in coma, sulla vicenda che lo ha coinvolto nel pre-partita di Napoli-Fiorentina, finale di Coppa Italia. John Arne Riise, ex giallorosso, commenta amareggiato il suo addio al Liverpool: “Non avrei dovuto lasciare i Reds, sarei potuto tornare presto titolare”. Per i bookmaker, infine, l’arrivo di Cech in giallorosso non sarebbe impossibile.

Riccardo Cotumaccio
Twitter: @_Cotu

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here