L’AVVERSARIA: l´Udinese in Coppa **cerca un posto per l´Europa

0

Se qualcuno se lo fosse dimentico, questa Roma oltre a lottare per il campionato italiano, è ancora in corsa per la Coppa Italia. I giallorossi dovranno affrontare l’Udinese di Pasquale Marino nel ritorno della semifinale. All’andata giocata ormai 2 mesi e mezzo fa’ (il 4 febbraio) la Roma sconfisse l’Udinese  2-0 allo stadio Olimpico con reti di Vucinic e Mexes, mettendo una seria ipoteca sulla possibile qualificazione in finale. Finale che si giocherà il 5 maggio allo stadio Olimpico. L’Inter , che in semifinale ha superato la Fiorentina, sa già che ci sarà, e attende l’esito di questa semifinale per scoprire se se la dovrà vedere anche qui con la Roma.
MOTIVAZIONI-I friulani stanno affrontando un’annata sfortunata. Sono infatti ancora incastrati nella lotta per non retrocedere, nonostante schierino in campo giocatori  di ottimo livello in grado di giocare almeno per un posto in Europa. Forse potrebbe essere proprio questa la motivazione in più i bianconeri. L’Udinese infatti, arrivando in finale, otterrebbe la qualificazione all’Europa League poiché l’altra finalista, l’Inter, è già qualificata in Champions League. La Roma invece, già qualificata in Champions League, punta alla vittoria del trofeo  per poter diventare la prima squadra far sua la stella argentata simbolo di 10 trionfi nella coppa nazionale.CAMMINO DI COPPA- Sia la Roma che l’Udinese hanno cominciato la competizione dagli ottavi di finale dove i friulani hanno superato, nella partita “secca”, 2-0 il Lumezzane con gol di Lodi e Corradi. Nei quarti di finale l’avversario dei bianconeri è stato il Milan. Di Natale e compagni espugnarono San Siro con un gol del nazionale svizzero Inler ottenendo così la qualificazione in semifinale, primo ed unico turno che si svolge con partite di andata e ritorno. La Roma di Ranieri  è arrivata fino alla semifinale affrontando prima la Triestina superata per 3-1 con Brighi Vucinic e Baptista che risposero al vantaggio triestino di Della Rocca. Nei quarti di finale i giallorossi hanno superato il Catania per 1-0 grazie al gol di Daniele De Rossi.PRECEDENTI- Il Friuli è sempre stato un campo difficile per la Roma. Proprio a Udine contro l’Udinese la Roma ha perso l’ultima partita in campionato ventiquattro turni fa’.  Tuttavia nelle ultime due occasioni in cui i giallorossi hanno incontrato i friulani in Coppa Italia la squadra capitolina ha sempre passato il turno. Nel 2004-05 sempre in semifinale la Roma passò il turno pareggiando 1-1 all’Olimpico grazie al gol di Mexes e vincendo 2-1 a Udine con le reti di Mancini e Totti. Quella Roma perse la coppa  nella doppia finale contro l’Inter. Nel 1997-98 la Roma di Zeman incontrò l’Udinese di Zaccheroni, sorpresa di quel campionato, nel terzo turno e passò pareggiando 2-2 al Friuli con i gol di Totti e Gautieri che risposero a Locatelli e Bierhoff, per poi vincere all’Olimpico per 2-1 grazie alle reti di Paulo Sergio e Delvecchio.TATTICA- L’Udinese di Marino utilizza un 4-3-3 classico. Sfrutterà tutto il potenziale tecnico che ha nel tridente per cercare l’impresa. Partendo dalla bestia nera della Roma, Totò Di Natale che ha nella squadra capitolina il suo bersaglio preferito. 9 gol in campionato alla Roma 5 dei quali allo stadio Friuli. 6 se contiamo la rete segnata sempre al Friuli nella semifinale di coppa Italia del 2004-05. La retroguardia giallorossa dovrà seguire con attenzione anche Sanchez, il cileno può cambiare la partita con le sue doti tecniche. Se le potenzialità maggiori dell’Udinese sono in attacco, nella difesa i bianconeri hanno il loro tallone d’achille. Sono ben 50 le reti subite dai bianconeri in campionato, questo dato può far sorridere i tifosi giallorossi. Infatti se la Roma segnasse anche solo un gol l’Udinese dovrebbe segnarne ben quattro per qualificarsi.
 
Pietro Dell’Anna
 
 
ROSA
Portieri1-ROMO Perez Rafael Enrique (Ven) 25/02/19906-BELARDI Emanuele (Ita) 09/10/197722-HANDANOVIC Samir(Slo/Naz) 14/07/1984
 
Difensori2-ZAPATA Cristiàn (Col/Naz) 30/09/19864-CUADRADO Juan (Col) 16/05/198813-CODA Andrea (Ita) 05/01/198515-CHARA LERMA Ricardo (Col) 24/05/199024-LUKOVIC Aleksandar (Ser/Naz) 23/10/198226-PASQUALE Giovanni (Ita) 05/01/198232-FERRONETTI Damiano (Ita) 01/11/198435-CABRERA MENDEZ Jonni Zacarias (Par) 14/06/198980-DOMIZZI Maurizio (Ita) 28/06/1980
 
Centrocampisti
3-ISLA Mauricio Anibal (Cil) 12/06/19885-OBODO Christian (Nig/Naz) 11/05/19848-BASTA Dusan (Ser) 18/08/198414-SAMMARCO Paolo (Ita) 17/03/198316-BUDYANSKIY Viktor (Rus) 12/01/198419-BADU Emmanuel Agyemang (Gha) 02/12/199020-ASAMOAH Kwadwo (Gha/Naz) 09/09/198821-D’AGOSTINO Gaetano (Ita) 03/06/198223-ROMERO Gomez Jaime (Spa) 31/07/199028-ZIMLING Niki Dige (Dan) 19/04/198584-LODI Francesco (Ita) 23/03/198486-SIQUEIRA Guilherme (Bra) 28/04/198688-INLER Gokhan (Svi/Tur/Naz) 27/06/1984
 
Attaccanti7-PEPE Simone (Ita/Naz) 30/08/19839-CORRADI Bernardo (Ita) 30/03/197610-DI NATALE Antonio (Ita/Naz) 13/02/197711-SANCHEZ Alexis (Cil/Naz) 19/12/198817-ALEMAO (Bra) 02/03/198927-GEIJO Pazos Alexandre (Spa) 11/03/198283-FLORO FLORES Antonio (Ita) 18/06/1983
Probabile Formazione: (4-3-3) Handanovic; Isla, Coda, Zapata, Lukovic; Inler, Sammarco, Asamoah; Sanchez, Di Natale, Pepe
Allenatore: Pasquale Marino

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here