L´AVVERSARIA: l´Inter a Roma, **un tabù lungo cinque anni

0

Roma-Inter, la grande classica del dopo calciopoli, torna a valere qualcosa di più dei semplici tre punti, dopo l’anno “sabbatico” giallorosso. Se c’è una possibilità, infatti, che questa Roma si giochi il titolo in questa stagione, è nella partita di sabato sera ore 18 allo stadio Olimpico contro i neroazzurri.  90 minuti per sognare  e continuare la rimonta cominciata 20 giornate fa’, quando la Roma, dopo la sconfitta di Udine, era quattordicesima in classifica con 11 punti frutto di 3 vittorie 2 pareggi e 5 sconfitte. Il numero delle sconfitte da allora non è più aumentato, è rimasto fermo a cinque e da allora i giallorossi hanno realizzato 48 punti in venti partite, ben 10 dieci in più della capolista Inter, avversaria di sabato sera.
ROMA-INTER UGUALE SPETACOLO- I risultati di questa partita non sono mai banali, non si può, infatti non citare il 4-5 del 2 maggio 1999, risultato comprensibile data la presenza di Zeman sulla panchina giallorossa. Indimenticabili il 3-2 dell’anno del terzo scudetto con la doppietta di Montella e il gol di Assuncao, e l’incredibile 6-2 della finale di andata della Coppa Italia 2006/07 con i gol di Totti, De Rossi, Perrotta, Mancini e la doppietta di Panucci per la Roma e due gol di Crespo per l’Inter. Un ricordo di quelli molto piacevoli per i tifosi romanisti, è il 4-1 del 2004. La Roma di Capello superò l’Inter di Zaccheroni  con reti di Cassano, Totti e la doppietta di Mancini. Quella partita viene ricordata spesso per i tre gol annullati ai capitolini (tutte decisioni dubbie) che per  farne quattro regolari dovettero superare Toldo ben sette volte.PRECEDENTI – Per battere l’Inter all’Olimpico, la Roma, però, dovrà ricordarsi come si fa. In campionato, infatti, i giallorossi non vincono contro i neroazzurri davanti al proprio pubblico da quel  7 marzo 2004. Dei giocatori che calpestarono l’erba dell’Olimpico in quella partita oggi alla Roma ne è rimasto solo uno, Francesco Totti.  Da allora due pareggi e tre sconfitte, tutte negli ultimi tre confronti, tutte con lo stesso arbitro(Rizzoli) e specialmente le ultime due con risultati molto pesanti (0-4 e 1-4). Anche se va detto che di mezzo ci sono due Roma-Inter in Coppa Italia, entrambe finali, entrambe vinte dai giallorossi, il 6-2 sopracitato e il 2-1 dell’anno successivo.EX – Saranno quattro gli “ex” che dovrebbero scendere in campo sabato, cinque totali. I giallorossi Pizarro, Burdisso e Andreolli (che molto probilmente non giocherà) e gli interisti Samuel e Chivu. Pizarro ha giocato nell’Inter nella stagione 2005/06 , Burdisso è ancora di proprietà dei neroazzurri dove ha giocato per 5 anni prima di arrivare in prestito a Roma l’estate scorsa e Marco Andreolli  invece è cresciuto nelle giovanili dell’Inter dove ha fatto 7 presenze in serie A in 3 stagioni.  Walter Samuel “The wall”, non è un ex romanista qualsiasi, è stato campione d’Italia nel terzo scudetto giallorosso, e nella Roma ha giocato quattro anni, come Chivu che arrivò a Roma nel 2003 giocando la prima stagione nella capitale proprio a fianco dell’argentino per poi rimanere in giallorosso i 3 anni successivi.NUMERI – Gli ultimi risultati dell’Inter fanno ben sperare la Roma. Nel girone di ritorno i neroazzurri hanno ottenuto solo 4 vittorie su 11 partite una sola in trasferta (Udinese-Inter 2-3),e nella classifica parziale sono quinti insieme al Bologna con 18 punti. I milanesi hanno subito ben 6 gol nelle ultime tre gare lontano dal Meazza. Mentre la Roma in casa ha ottenuto 10 vittorie nelle ultime 11 partite, e nel girone di ritorno ha subito solo quattro gol a Roma di cui due su rigore. Inoltre nella classifica parziale del girone di ritorno la Roma è prima con 27 punti.TATTICA – Jose Mourinho dovrebbe mandare in campo l’Inter con il 4-3-1-2 con Sneijder dietro a Eto’o e Pandev, se Milito non ce la dovesse fare. La Roma deve stare molto attenta proprio alla posizione di Sneijder, che muovendosi tra le linee può mettere in difficoltà la retroguardia della Roma servendo i due attaccanti in profondità o tentando il tiro da fuori. La partita si deciderà anche sulle fasce, e da questo punto di vista la sfida Riise-Maicon (forse i due migliori terzini di questa serie A) potrebbe fare la differenza, quello dei due che metterà più in difficoltà l’avversario  darà un contributo molto importante alla propria squadra.
 
P.D.
 
ROSAPortieri:
1 [Italia] Toldo Francesco Giovedì 2 Dicembre 197112 [Brasile/Naz] Soares de Espindola Julio Cesar Lunedì 3 Settembre 197921 [Italia] Orlandoni Paolo Sabato 12 Agosto 197251 [Slovenia] Belec Vid Mercoledì 6 Giugno 1990
Difensori:
2 [Colombia] Cordoba Ivan Ramiro Mercoledì 11 Agosto 19764 [Argentina/Naz] Zanetti Javier Venerdì 10 Agosto 19736 [Brasile/Naz] Da Silva Ferreira Lucimar Lucio Lunedì 8 Maggio 197813 [Brasile/Naz] Sisenando Maicon Douglas Domenica 26 Luglio 198123 [Italia] Materazzi Marco Domenica 19 Agosto 197325 [Argentina/Naz] Samuel Walter Adrian Giovedì 23 Marzo 197826 [Romania/Naz] Chivu Cristian Domenica 26 Ottobre 198039 [Italia] Santon Davide Mercoledì 2 Gennaio 1991
Centrocampisti:
5 [Serbia/Naz] Stankovic Dejan Lunedì 11 Settembre 19787 [Portogallo] Andrade Quaresma Bernardo Ricardo Lunedì 26 Settembre 19838 [Brasile] Motta Thiago Sabato 28 Agosto 1982 10 [Olanda/Naz] Sneijder Wesley Sabato 9 Giugno 198411 [Ghana/Naz] Muntari Sulley Ali Lunedì 27 Agosto 198415 [Slovenia/Naz] Krhin Rene Lunedì 21 Maggio 199017 [Kenya] MacDonald Mariga Wanyama Sabato 4 Aprile 198719 [Argentina] Cambiasso Esteban Matias Lunedì 18 Agosto 1980
Attaccanti:
9 [Camerun/Naz] Samuel Eto’o Fils Martedì 10 Marzo 198122 [Argentina] Milito Diego Alberto Martedì 12 Giugno 197927 [Macedonia/Naz] Pandev Goran Mercoledì 27 Luglio 198345 [Italia] Barwuah Balotelli Mario Domenica 12 Agosto 199089 [Austria] Arnautovic Marko Mercoledì 19 Aprile 1989Probabile formazione (4-3-1-2): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Chivu; J.Zanetti, Cambiasso, Stankovic; Sneijder; Eto’o, PandevAllenatore: Jose Mourinho

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here