L´AVVERSARIA: IL BRESCIA. Il 4-3-1-2 di Iachini può contare su una ´punta di Diamanti´

0

 
Alzi la mano chi, al momento della compilazione dei calendari, si aspettava un Brescia-Roma così. Per intenderci, un Brescia-Roma alla quarta giornata, con le Rondinelle in ottima forma, a 6 punti in classifica (come Lazio e Chievo), dietro al duo di testa formato da Inter e Cesena, abili nel cambiare rotta un esordio ‘no’ ed i capitolini quart’ultimi, con 2 punticini in tasca, incapaci di ottenere vittorie. Il primo turno infrasettimanale di questo campionato, insomma, non sarà proprio una passeggiata per la Roma. Mercoledì sera, al Rigamonti, ad aspettare i giallorossi, ci sarà un team voglioso e quadrato, creato ad immagine e somiglianza del suo allenatore, Giuseppe Iachini. Il tecnico di Ascoli Piceno, infatti, ha saputo dare un’identità alla sua squadra già nella passata stagione, in Serie B, quando, trovandosi a sostituire l’esonerato Cavasin, seppe portarla al terzo posto, che voleva dire play-off. Il Brescia eliminò il Cittadella in semifinale e si guadagnò l’accesso nella massima serie a spese del Torino, battuto 2-1 dopo lo 0-0 della finale di andata. Ecco, dunque, la Serie A. Dopo il debutto amaro, con la sconfitta (2-0) in casa del Parma, è arrivata la vittoria, davanti al pubblico amico, contro il Palermo per 3-2, grazie ai gol di Dallamano, Eder e Caracciolo, poi il successo di misura (0-1 rete di Diamanti) in trasferta, contro il Chievo capolista. 
 
 
COSA C’E’ DI NUOVO – Per il ritorno tra le grandi, il Brescia ha tentato di rifarsi il look. Confermatissimi il capitano davide Possanzini ed il suo vice, l’Airone Andrea Caracciolo, alcune operazioni in uscita non andate a buon fine hanno un po’ ostacolato il mercato in entrata. Nonostante ciò, quel che il Presidente Corioni è riuscito a mettere a disposizione di Iachini non è roba da buttar via, anzi. A partire dal brasiliano Eder, attaccante classe ’86 proveniente dall’Empoli, la scorsa stagione capocannoniere di B con 27 reti. Due affari niente male sono stati realizzati grazie ai buoni rapporti allacciati con il West Ham. Da Londra, infatti, sono arrivati il giovane laterale svizzero Daprelà, nel giro dell’Under-21 elvetica, e Alessandro Diamanti, trequartista, esploso due anni fa nel Livorno. Da segnalare, poi, il ritorno dal prestito al Debrecen dell’attaccante Feczesin e l’arrivo del centrocampista greco Kone, nazionale ellenico. Bel colpo anche tra i pali, con Matteo Sereni, che, dopo gli anni controversi a Torino, ha deciso di ritentare l’avventura in Serie A. La difesa è stata rafforzata con Zebina, che, rescisso il contratto con la Juventus, ha subito firmato un biennale con la squadra lombarda. Infine, l’usato sicuro. Parliamo di Antonio Filippini, 37 anni, al Brescia nella stagione 1991-92 e dal 1995 al 2004, che, dopo una settimana di prova in questo mese di settembre, ha siglato un accordo annuale.
 
LA TATTICA – Giuseppe Iachini schiera il suo Brescia con un 4-3-1-2. Lo ha fatto in tutte e tre le partite fin qui disputate in campionato anche se dopo la sconfitta con il Parma ha cambiato qualcuno degli interpreti. In porta Sereni è la certezza, mentre la difesa ha visto protagonisti al debutto Zambelli e Zoboli (accanto a Martinez e Dallamano), sostituiti, nelle gare successive da Berardi e Bega. A centrocampo fuori Vass, Budel e Kone, dentro Baiocco, Cordova e Hatemaj; in avanti, accanto a Caracciolo, Possanzini ha lasciato il posto a Eder; dietro di loro, ovviamente Diamanti. Per la quarta contro la Roma pensiamo che possa essere confermato l’undici che ha fatto bottino pieno contro Palermo e Chievo, se non altro per quel vecchio adagio che recita ‘non c’è due senza tre’.
 
LA ROSA
 
 Portieri
 
1 Michele ARCARI (ITA)
12 Nicola LEALI (ITA)
22 Matteo SERENI (ITA)
 
Difensori
 
2 Davide ZOBOLI (ITA)
3 Fabio DAPRELA’ (UND-21 SVI)
5 Jonathan ZEBINA (FRA)
6 Francesco BEGA (ITA)
15 Marco ZAMBELLI (ITA)
16 Victor Hugo MARECO (PAR.)
 21 Sebastian DE MAIO (FRA)
 23 Simone DALLAMANO (ITA)
 26 Gilberto MARTINEZ ( NAZ. C. RICA)
 27 Frank Deen Salihu KAMALU (NIG.)
 28 Gaetano BERARDI (UND.-21 SVI)
 
Centrocampisti
 
4 Antonio FILIPPINI (ITA)
8 Adam VASS (NAZ. UNG.)
11 Nicolas CORDOVA (CILE)
17 Davide BAIOCCO (ITA)
19 Alessandro BUDEL (ITA)
56 Perparim HATEMAJ (FIN)
 
Attaccanti 
 
7 Citadin Martins EDER (BRA)
9 Andrea CARACCIOLO (ITA) (Vice-Capitano)
14 Robert FECZESIN (UNG.)
18 Davide POSSANZINI (ITA) (Capitano)
31 Riccardo TADDEI (ITA)
32 Alessandro DIAMANTI (ITA)
33 Panagiotis KONE (NAZ. GRE.)
 
 Allenatore: Giuseppe IACHINI
 
Probabile formazione: (4-3-1-2): 22 Sereni; 28 Berardi, 6 Bega, 26 Martinez, 23 Dallamano; 17 Baiocco, 11 Cordova, 56 Hatemaj; 32 Diamanti; 7 Eder, 9 Caracciolo
 
C. F.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here