Ecco l’Atalanta con il vento in poppa: chiedere al Frosinone

2

ROMA ATALANTA, L’AVVERSARIA – La Roma è pronta a riabbracciare i suoi tifosi. Lunedì sera alle 20,30 infatti, la squadra di DI Francesco affornterà l’Atalanta di Gasperini, per la seconda giornata di Serie A. I giallorossi si presentano a questa gara con la vittoria sofferta in casa del Torino per 0-1, mentre i bergamaschi hanno battuto il Frosinone per 4-0 nel monday night. La squadra bergamasca, rispetto ai giallorossi, è più avanti nella preparazione dato che affronta partite ufficiali in Europa League dalla fine di luglio.

IL MERCATO – Il tecnico atalantino Giampiero Gasperini non si è detto del tutto soddisfatto dalle operazioni di mercato portate a casa dal suo ds Sartori. Il club bergamasco é riuscito a trattenere i suoi due gioielli: il papu Gomez, vero e proprio trascinatore della squadra, e Ilicic. Per quanto riguarda il mercato in entrata, potrà contare sull’esperienza di Duvan Zapata, Pasalic e Rigoni acquistato l’ultimo giorno di mercato dallo Zenit. Anche il mercato in uscita è stato molto movimentato con le partenze di giocatori importanti come Spinazzola, Caldara e Cristante.

GLI INTRECCI – In questa sessione di calciomercato, il ds Monchi è riuscito a strappare alla squadra bergamasca Bryan Cristante per 30 milioni di euro. Il neo acquisto giallorosso non sarà l’unico ex della partita, visto che tra le file atalantine ci sarà l’ex Roma Toloi che ha collezionato appena 5 presenze in maglia giallorossa alla corte di Rudi Garcia, e Marco Tumminello passato alla Dea in estate dopo una breve esperienza col Crotone la scorsa stagione.

COSÌ IN CAMPO – Mister Gasperini deve affrontare 4 partite ufficiali prima della sosta delle nazionali, dovrà riuscire a dosare le forze dei suoi, ma lunedì sera dovrebbe schierare una formazione simile a quella vista nel match con il Frosinone un 3-4-3. A difendere i pali ci sarà Gollini favorito su Berisha, la linea difensiva dovrebbe essere composta da Tolói Djimsiti e Masiello, a centrocampo spazio a Hateboer de Roon Freuler e Gosens, in avanti Gomez Pasalic e a uno tra Zapata e Barrow.

Atalanta (3-4-3): 95 Gollini; 2 Toloi, 19 Djimsiti, 5 Masiello; 33 Hateboer, 15 de Roon, 11 Freuler, 8 Gosens; 88 Pasalic, 91 Zapata, 10 Gomez.
A disp: 1 Berisha, 31 Rossi, 53 Ali Adnan, 21 Castagne, 9 Cornelius, 23 Mancini, 22 Pessina, 7 Reca, 4 Valzania, 99 Barrow
Allenatore: Gasperini

Ballottaggi: Gosens-Pessina, Zapata-Barrow
Indisponibili: Ilicic (infezione ad un linfonodo)
Varnier (rottura del crociato)
Squalificati: nessuno

                                                                                                           Adriano Canestri

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

2 Commenti

  1. battere l’atalanta significa andarsi a giocare lo scudetto.Penso che possiamo farlo anche se ci sono squadre juve TRA TUTTE e forse napoli più attrezzate. mIAN E iNTER SONO incognite anche se hanno fatto otimi acquisti.
    Perotti non si tocca nemmeno a Gennaio è forte. lui schick kluivert pastore cristante n’zonzi pellegrini possono regalarci lo scudetto…gli altri non li cito perchè so cosa potranno dare

  2. Finchè siamo in tempo, prima di buttare all’aria una nuova stagione, cacciamo questo pseudo allenatore perdente di difra per mettere un allenatore SERIO e preparato come Conte e non uno YESMAN come difra che si diverte a smontare la squadra che pare godere della dipartita di Strootman nonostante l’abbia allenato per tutta un’estate e l’abbia fatto giocare titolare a Torino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here