NEWS DELLA GIORNATA – Domani la Roma si giocherà la stagione in una partita: al San Siro di Milano si disputa la gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia contro l’Inter. Si attende una nutrita partecipazione di tifosi giallorossi e i cancelli dell’impianto milanese verranno aperti a partire dalle ore 18.45. Intanto, come ogni vigilia, Aurelio Andreazzoli ha parlato in conferenza stampa…

LA GIORNATA A NOVARELLO – La Roma di Andreazzoli, dopo la seduta di scarico di ieri, è tornata in campo questa mattina a Novarello per la seduta di rifinitura in vista della sfida di domani sera alle 20:45 contro l’Inter valida per la semifinale di ritorno di Coppa Italia. Con Burdisso e Osvaldo squalificati, erano da valutare le condizioni di De Rossi, Marquinhos e Pjanic che ieri avevano svolto solo un lavoro fisioterapico. Il numero sedici giallorosso anche oggi non si è allenato in gruppo, svolgendo un lavoro differenziato. Buone notizie per il difensore brasiliano e il centrocampista bosniaco che hanno svolto la seduta con la squadra. L’allenamento, dopo il consueto riscaldamento e parte atletica, è stato dedicato alla parte tattica e sulle prove in vista della gara di domani. La truppa giallorossa nel pomeriggio si è poi messa in viaggio alla volta del capoluogo lombardo, prima però capitan Francesco Totti ha fatto visita alla famiglia Piola. 

LE PAROLE DI ANDREAZZOLI – Come di consueto, il tecnico Aurelio Andreazzoli ha parlato in conferenza stampa del prossimo match contro l’Inter che potrebbe regalargli il pass per la finale di coppa Italia: “Non è solo la partita ma è la possibilità di giocarne un’altra terribilmente importante, sia per la società sia per il nostro pubblico. So che l’ambiente dell’Inter ha risposto alla grande e quindi avremo anche un pubblico sfavorevole oltre ad una squadra. Confidiamo anche nel nostro pubblico che ci darà una mano come ha sempre fatto. Non penserei alle assenze delle squadre, ma penserei a preparare bene questa gara e a darle la giusta importanza, che ha un valore assoluto”. Proprio in riferimento ai giocatori infortunati o in dubbio il tecnico giallorosso ha chiarito: Pjanic non sta bene, non credo che farà parte del gruppo domani. De Rossi arriva da setto-otto giorni nei quali ha fatto pochissimo, la situazione sembra andare meglio, noi saremmo contenti già del fatto di averlo a disposizione. Destro? Ce lo siamo lasciati a riposo anche nella partita di Torino e gli abbiamo dato tre-quattro giorni di preparazione in più alla gara, anche se sotto l’aspetto fisico non ha fatto molto, ma gli abbiamo dato la possibilità di prendere sicurezza senza dargli un carico fisico che ora non riuscirebbe a sopportare. Domani sarà la sua gara“. Anche il ds Walter Sabatini ha parlato del match di domani: “Questa semifinale è eccitante. I giocatori sanno quello che devono fare, sarà una partita fondamentale“.

QUI APPIANO GENTILE Seduta di rifinitura anche per l’Inter che, dopo una messa in azione senza palla, ha svolto una serie di torelli e un’esercitazione tecnico-tattica con partita finale. I nerazzurri torneranno in campo anche domani mattina. Nel frattempo il tecnico Andrea Stramaccioni, in conferenza stampa, cerca di caricare i suoi: Le molte assenze? Sono convinto che questo ci darà una motivazione in più, con la voglia di ribaltare un pronostico che per qualcuno è chiuso. Resta però il valore della Roma, che non abbiamo battuto mai questa stagione. Sarà un match difficile ma siamo carichi. Ci proveremo con tutte le nostre forze, ho saputo i dati della vendita dei biglietti e sapere che il pubblico risponderà con 50mila presenze ti dà carica. Riuscire a fare un risultato positivo davanti alla nostra gente darebbe a noi e a loro una soddisfazione enorme. Proveremo a mettere in campo tutto quello che abbiamo, tirando fuori dall’emergenza ancora più voglia“.

LE POLEMICHE SULLA AS ROMA CLUB AWAY – I fatti accaduti nel corso della trasferta di Torino-Roma e le polemiche che sono susseguite hanno suscitato la risposta chiarificatrice della A.S.Roma: “In relazione ai fatti accaduti nella recente trasferta di Torino, AS ROMA coglie l’occasione per ribadire la propria ferma condanna di qualsiasi comportamento contrario non solo alle normative vigenti, ma anche ai normali atteggiamenti che qualsiasi cittadino dovrebbe tenere nell’ambito della civile convivenza“. Il club giallorosso inoltre sottolinea che: “In relazione a quanto erroneamente riportato da alcuni articoli apparsi su alcuni organi d’informazione, ribadisce e conferma che tutte le iniziative lanciate recentemente per semplificare l’acquisto dei tagliandi per le trasferte (AS ROMA CLUB AWAY) sono in linea con il quadro normativo di riferimento“. Tasto sul quale batte anche Carlo Feliziani, responsabile della biglietteria della Roma: “Questa nostra iniziativa è assolutamente in linea con le norme, non vengono assolutamente meno le procedure da seguire, questo per evitare qualunque tipo di incomprensione, come se noi avessimo introdotto una sorta di lasciapassare irregolare”.

IL RESTO DELLE NEWS – Il delegato alle Politiche Sportive di Roma Capitale Alessandro Cochi spinge per lo spostamento della data della finale di Coppa Italia. L’A.S.Roma si unisce al dolore della famiglie colpite dall’attentato di Boston. Intanto il Giudice Sportivo ha fermato per un turno Balzaretti e Burdisso e comminato un’ammenda al club di 5mila euro

Daniele Gargiulo

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here