romanews-roma-brescia-fabio-grosso
Foto Getty

ROMA BRESCIA, L’AVVERSARIA – Il campionato è pronto a ripartire dopo la sosta per le nazionali. La Roma ha avuto tempo per metabolizzare le due sconfitte arrivate in trasferta contro Borussia Monchengladbach e Parma. La stanchezza ha penalizzato i giallorossi, ancora a corto di cambi a causa dell’emergenza infortuni. Dopo il 2-0 rimediato al Tardini la Roma è scivolata nuovamente al sesto posto. La zona Champions è ad un passo, ma per tentare di riprendersela subito bisognerà conquistare tre punti contro il Brescia, prossimo avversario dei giallorossi. Per farlo Fonseca potrà contare anche sul ritorno di giocatori come Pellegrini e Mkhitaryan. La sfida, valida per il 13° turno di Serie A, è in programma domenica 24 novembre alle ore 15.00 al Rigamonti.

Prossimi impegni
Roma-Brescia
(13° turno di Serie A, 24 novembre ore 15.00, Stadio Olimpico)
Brescia-Atalanta (14° turno di Serie A, 30 novembre ore 15.00. Stadio Mario Rigamonti)
Spal-Brescia (15° turno di Serie A, 8 dicembre ore 15.00, Stadio Paolo Mazza)
Brescia-Lecce (16° turno di Serie A, 14 dicembre ore 15.00, Stadio Mario Rigamonti)

Come il Brescia arriva alla sfida contro la Roma

Il Brescia si trova attualmente all’ultimo posto in classifica, con soli 7 punti. L’ultima giornata di campionato ha visto la squadra di Fabio Grosso impegnata contro il Torino. La gara interna si è rivelata una tremenda disfatta per i biancazzurri che hanno incassato ben 4 reti dai granata, senza riuscire a reagire. E’ stato Belotti ad aprire le danze, mettendo a segno il rigore concesso alla squadra di Mazzarri al 17′. Il ‘Gallo’ ha poi fatto nuovamente centro dal dischetto appena 9 minuti dopo. Nel secondo tempo è poi arrivata la doppietta di Berenguer ad infliggere il colpo di grazia al Brescia, dimostratosi quasi mai pericoloso. Quella arrivata al Rigamonti è la quarta sconfitta consecutiva per la squadra di Grosso in Serie A.

Punti di forza e debolezze

Finora il bilancio delle Rondinelle in campionato è tutt’altro che positivo: hanno conquistato solo 2 vittorie in 11 gare. Il miglior marcatore del Brescia è Alfredo Donnarumma, con 4 reti realizzate finora. Al secondo posto c’è Mario Balotelli (2 reti), primo però quando si tratta del numero di tiri effettuati (18). I due sono invece pari per quanto riguarda le occasioni da gol create (9). Il Brescia in casa ha il peggior rendimento della Serie A: 4 sconfitte, un pareggio, nessuna vittoria e la peggior difesa del campionato (15 gol subiti). I giallorossi possono tirare un sospiro di sollievo: i numeri dei biancazzurri non sono positivi nemmeno in trasferta. Lontano dal Rigamonti sono infatti arrivate solo 2 vittorie e ben 4 sconfitte. Inoltre nelle gare esterne il Brescia ha anche uno dei peggiori reparti offensivi del campionato (5 gol segnati): peggio solo Udinese (4), Sampdoria (4) e Spal (0). Il dato che preoccupa di più però è un altro: è la squadra che ha incassato più sconfitte in Serie A insieme alla Spal (8). Un’occhiata al cronometro rivela che la squadra di Grosso subisce il 60% delle reti nel secondo tempo, mentre il suo coefficiente di pericolosità è uguale nelle due frazioni di gioco: 5 gol messi a segno nei primi 45′ minuti e altrettanti nella seconda metà di gioco.

Le scelte di Grosso per Roma-Brescia

Il modulo più utilizzato dal Brescia di Corini era senza dubbio il 4-3-1-2, riproposto anche da Grosso per il suo debutto in panchina contro il Torino. Per il match contro la Roma il tecnico potrebbe però optare per il 4-3-3, modulo più utilizzato nel corso delle sue esperienze in Serie B con Bari e Verona. Il 4-4-2 provato di recente in allenamento però rimane un’opzione per le Rondinelle. Tra i pali ci sarà Joronen, con Cistana, Magnani, Romulo e Martella a completare il reparto difensivo. Quest’ultimo prenderà il posto dello squalificato Mateju, espulso per somma di ammonizioni nel corso della sfida contro il Torino. A centrocampo spazio invece a Romulo, Tonali e Bisoli, due dei giocatori che macinano più chilometri in Serie A. In attacco dovrebbe esserci il tridente formato da Aye, Balotelli e Spalek che sostituirà l’influenzato Donnarumma. Grosso dovrà quindi ancora fare a meno di Dessena che rimarrà fermo ai box per 2 o 3 mesi a causa della rottura del malleolo della gamba destra. Saranno disponibili Torregrossa e Chancellor, recuperato dopo lo stiramento alla coscia. Restano da valutare le condizioni di Tremolada, alle prese con un problema alla spalla.

La probabile formazione

BRESCIA (4-3-3): 1 Joronen; 2 Sabelli, 15 Cistana, 20 Magnani, 26 Martella; 28 Romulo, 4 Tonali, 25 Bisoli; 18 Aye, 45 Balotelli, 7 Spalek.
A disp.: 22 Alfonso, 5 Gastaldello, 19 Mangraviti, 16 Curcio, 29 Semprini, 24 Viviani, 8 Zmrhal, 23 Morosini, 6 Ndoj, 11 Torregrossa, 21 Matri, 14 Chancellor.
All.: Fabio Grosso.

BALLOTTAGGI: Donnarumma-Spalek.
INDISPONIBILI: 27 Dessena (rottura del malleolo della gamba destra), 9 Donnarumma (sindrome influenzale).
IN DUBBIO: 32 Tremolada (problema alla spalla).
SQUALIFICATI: 3 Mateju (un turno, salta la Roma).
DIFFIDATI: 15 Cistana, 4 Tonali.

Martina Cianni




Print Friendly, PDF & Email

1 commento

Comments are closed.