(Foto Getty Images)

L’AVVERSARIA – Dopo aver centrato con il Genoa la secondo vittoria consecutiva senza subire reti, la Roma si avvicina ad una partita chiave nell’ambito della corsa al terzo posto: i giallorossi infatti sabato sera sono attesi nella tana del Milan campione d’Italia (arbitra Mazzoleni), per la prima delle ultime dieci partite di questo campionato. I rossoneri, primi in classifica a +4 dalla Juventus, sono reduci dall’eliminazione dalla Coppa Italia proprio per mano dei bianconeri e si apprestano a disputare quella che probabilmente sarà la partita decisiva della loro stagione, ovvero l’andata del quarto di finale di Champions League (si gioca il 28 marzo a San Siro) contro i marziani del Barcellona.  I 60 punti finora collezionati dagli uomini di Allegri sono frutto di 18 vittorie, 6 pareggi e 4 sconfitte. Inoltre i rossoneri possono vantare il migliore attacco della serie A con 57 reti, la seconda miglior difesa (22 gol subiti contro i 17 della Juventus) oltre a poter contare sull’attuale capocannoniere del campionato, Zlatan Ibrahimovic, in testa alla graduatoria con 20 reti.

ALLEGRI: “SERVIRA’ GRANDE ATTENZIONE” – “In questo momento abbiamo un po’ di giocatori infortunati, ma Boateng sarà a disposizione per la Roma”. Il tecnico del Milan, Allegri, esordisce con una buona notizia per l’ambiente rossonero nella conferenza stampa di presentazione del match di domani. Martedì il Milan affronterà il Barcellona nella gara cruciale della sua stagione, ma l’allenatore toscano non vuole che la sfida con i blaugrana offuschi l’importanza dell’anticipo con la Roma: “Dopo la gara di domani mancheranno nove giornate e se riuscissimo a mantenere il vantaggio inalterato sarebbe importante. Per questo dobbiamo pensare solo alla Roma e non al Barça, proprio com’è successo contro la Juventus in Coppa Italia”. Ecco quindi un giudizio sugli avversari: “I giallorossi sono una formazione che fa grande possesso palla ma è migliorata molto in fase di non possesso e questo è il motivo per cui ha iniziato ad incassare meno gol. In più rientra Totti e i giovani che ad inizio stagione pagavano un po’ d’inesperienza oggi stanno dimostrando il loro valore. Serve una gara buona sul piano tecnico e ottima su quello dell’attenzione”. L’allenatore ha parole d’elogio per il collega giallorosso Luis Enrique: “E’ un tecnico molto bravo perché ha portato in Serie A un’idea nuova di gioco. In più sveglio perché ha capito che la Roma deve difendere meglio. Totti? Non ci sarà niente di particolare per marcarlo. Sarebbe solo stato meglio che non fosse a disposizione”. Il Milan deve fare i conti con diversi giocatori acciaccati e così Allegri stila la lista degli arruolabili e quella degli indisponibili: “Aquilani è a disposizione, Boateng rientrerà ma dovrò valutare se da titolare o in panchina e questo anche in funzione della Champions. Maxi Lopez? E’ probabile che giochi El Shaarawy in coppia con Ibrahimovic. Robinho e Thiago Silva? Robinho con la Roma quasi sicuramente non ci sarà. Per il Barça ve lo dico martedì. Thiago Silva ha un po’ di affaticamento muscolare ma non credo che ci saranno problemi”.

TATTICA  – Non compaiono i nomi di Robinho e Maxi Lopez nell’elenco dei 21 giocatori convocati da Allegri per il match di domani. I due attaccanti hanno lavorato solamente in palestra. All’allenamento di rifinitura andato in scena oggi a Milanello hanno invece preso parte Boateng, Nesta, Merkel, Ambrosini ma soprattutto Van Bommel: il centrocampista olandese sembrava ad un passo dal dare forfait per la partita con la Roma, ma la sua presenza in campo nel pomeriggio dovrebbe scongiurare questa ipotesi. Solo qualche giro di corsa per Thiago Silva, ma come anticipato da Allegri in conferenza stampa, il centrale brasiliano dovrebbe scendere regolarmente in campo dal primo minuto.

Giacomo Capellini

A.C MILAN

PORTIERI
32 ABBIATI Christian (ITA)
1  AMELIA Marco (ITA)
30 ROMA Flavio (ITA)

DIFENSORI
52 DE SCIGLIO Mattia (ITA)
13 NESTA Alessandro (ITA)
33 THIAGO SILVA (NAZ.BRA)
20 ABATE Ignazio (ITA)
25 BONERA Daniele (ITA)
19 ZAMBROTTA Gianluca (ITA)
76 YEPES Mario (COL)
77 ANTONINI Luca (ITA)
5  MEXES Philippe (FRA)
2  TAIWO Taye (NIG)
15 MESBAH Djamel (ALG)

CENTROCAMPISTI
57 VALOTI Mattia (ITA)
22 NOCERINO Antonio (NAZ.ITA)
18 AQUILANI Alberto (ITA)
23 AMBROSINI Massimo (ITA) (C)
8  GATTUSO Gennaro Ivan (ITA)
4  VAN BOMMEL Mark (NAZ.OLA)
16 FLAMINI Mathieu (FRA)
28 EMANUELSON Urby (NAZ.OLA)
10 SEEDORF Clarence (OLA)
27 BOATENG Kevin-Prince (NAZ.GHA)
14 MUNTARI Sulley Alì (NAZ.GHA)
0 STRASSER Rodney (SAF)
37 MERKEL Alexander (KAZ)

ATTACCANTI
7  PATO (BRA)
11 IBRAHIMOVIC Zlatan (NAZ.SVE)
9  INZAGHI Filippo (ITA)
70 ROBINHO (BRA)
99 CASSANO Antonio (ITA)
92 EL SHAARAWY Stephan (ITA)
21 Maxi Lopez (ARG)

ALLENATORE: Massimilano Allegri (ITA)

Probabile formazione: 4-3-1-2
32 Abbiati; 25 Bonera,  5 Mexes, 33 Thiago Silva, 15 Mesbah; 22 Nocerino, 4 Van Bommel, 14 Muntari; 28 Emanuelson; 92 El Shaarawy, 11 Ibrahimovic

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here