ROMA AJAX DZEKO TADIC – Inizia un altro capitolo della missione europea per la Roma. Con la strada per la Champions League sempre più in salita in campionato dopo il pareggio con il Sassuolo, i giallorossi cercano il riscatto in Europa League. Ad Amsterdam giovedì alle 21 andrà in scena il primo atto della sfida contro l’Ajax valida per i quarti. La squadra di Fonseca ci arriva con qualche assenza, l’ultima in ordine cronologico quella di El Shaarawy. Probabilmente, fuori anche Mkhitaryan e Chris Smalling. Il tecnico dovrebbe affidarsi ad Edin Dzeko, che spera di invertire la rotta di un attacco a secco di gol da troppe partite. A guidare l’offensiva dei ‘lancieri’ ci sarà invece Dusan Tadic, uno dei giocatori più temibili del club olandese.

Leggi anche:
Smalling e Mkhitaryan, domani il provino decisivo

Roma, Dzeko

Non è un momento brillante per Edin Dzeko. Il bosniaco classe ‘86 non fa centro in campionato dal 3 gennaio contro la Samp. Il bomber è sembrato sottotono, complice qualche acciacco e, forse, le scorie delle incomprensioni con Fonseca. Ad oggi, il numero 9 è a quota 10 gol in stagione, cifra ben lontana dalle sue annate migliori in giallorosso (ad esempio nel 2016/17, quando arrivò a 39 reti). Edin, però, di notti europee ne sa qualcosa. Su tutte, in maglia giallorossa, spicca il gol di sinistro al volo contro il Chelsea a Stamford Bridge nei gironi di Champions 2018 (a sua detta uno dei più belli della sua carriera) e le due reti rifilate al Barcellona nei quarti di finale dello stesso anno: quella della speranza al Camp Nou (4-1 per i blaugrana) e quella che ha dato inizio alla storica rimonta del 10 aprile all’Olimpico (3-0). Quest’anno in Europa League le sue marcature hanno aiutato la Roma a superare il Braga, sia all’andata che al ritorno. Nei suoi 246 minuti di coppa conta una media di un tiro a partita circa (1,3), un assist, il 65,9% di precisione nei passaggi e quasi due duelli aerei vinti a match (1,8). Per tentare di superare l’ostacolo Ajax servirà però lo Dzeko in versione bomber delle notti europee, quello che a suon di gol (116) è diventato il terzo marcatore all time nella storia della ‘Lupa’, dietro a Roberto Pruzzo (138) e Francesco Totti (307).

Leggi anche:
Ajax-Roma, le probabili formazioni

Ajax, Tadic

A ‘sfidare’ Edin Dzeko a distanza ci sarà Dusan Tadic, capitano dell’Ajax primo in classifica in Eredivisie. Il calciatore classe ’88 è il capocannoniere dei ‘lancieri’ in Europa League e in campionato, dove ha messo a segno rispettivamente 3 e 14 gol. A tale quota bisogna aggiungerne tre in Coppa d’Olanda e i due nel girone di Champions League, di cui uno rifilato all’Atalanta al Gewiss Stadium lo scorso 27 ottobre. Il tecnico ten Hag lo ha schierato anche da falso nove in Europa, nonostante sia tendenzialmente un’ala sinistra. I numeri quest’anno sorridono al giocatore con il 10 sulle spalle. Non solo gol, ma anche 19 assist in 41 gare totali. In più, in coppa, circa tre tiri a partita (2,8), 3,5 passaggi chiave a match e una precisione pari al 72,2%. La stagione del calciatore di Bačka Topola e del quasi coetaneo Edin Dzeko, al momento, sembrano essere quindi diverse. Però, ogni partita è una storia a sé. Come ha scritto lo stesso Tadic su Instragram “Another big week coming up, let’s go Europa League” (Sta per iniziare un’altra grande settimana, è quasi ora dell’Europa League, ndr). Sta infatti per suonare il gong del primo round tra Ajax e Roma, e i giallorossi sperano che il loro ‘Cigno di Sarajevo’ possa diventare ‘Fenice’ e tornare a trascinare la squadra di Trigoria come un tempo.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità