Foto Tedeschi

AJAX ROMA CONFERENZA MANCINI – Domani c’è un impegno fondamentale per la stagione della Roma. La squadra di Fonseca, infatti, alla Johan Crujff Arena, affronta l’Ajax nei quarti di finale di Europa League. In campo, a comandare la difesa vista l’assenza di Smalling, ci sarà Gianluca Mancini, protagonista insieme al tecnico della conferenza stampa e di un’intervista a Sky Sport. Queste le sue parole:

Ajax-Roma, Mancini in conferenza stampa

Ha giocato tante partite ed è sempre tra i più brillante, si sente stanco o può restare ad alti livelli? Abbiamo letto che molti giocatori contestano i metodi di Fonseca, che atmosfera c’è a Trigoria?
“Facciamo tante partite, ma sappiamo da inizio anno che sarebbe stata una stagione complicata. Il Covid ha velocizzato tutto, giochiamo ogni tre giorni, anche in nazionale, e bisogna essere bravi a recuperare fisicamente e mentalmente. Io sto bene, ho 25 anni e faccio la cosa più bella al mondo. Giocando così tanto, gli allenamenti sono le partite. Ho letto anche io queste cose, sono cose che vengono dette per tirare la Roma nei casini. Non contestiamo gli allenamenti del mister, quando c’è la settimana tipo ci fa andare molto forte per raggiungere una forma fisica importante. Però giocando ogni tre giorni ci alleniamo con le partite”.

Alla fine delle partite non sei mai stato banale nelle interviste, a prescindere dal risultato. Come mai c’è questa discrasia tra le ambizioni della Roma e una difesa che subisce troppi gol?
“Inutile nasconderlo, possiamo fare molto di più e in primis noi calciatori sappiamo di poter migliorare di più facendo meno errori difensivi. Ne parliamo con il mister, analizzando a Trigoria i nostri errori. Siamo la decima difesa e questo ci fa rodere, perché da una difesa importante – e parlo dell’intera fase, non solo di chi gioca in difesa – si creano le vittorie. Lo sappiamo, cercheremo di migliorare a partire da domani, perché è una partita molto importante”.

Mancini a Sky Sport

Delusi dagli ultimi risultati?
“Domani c’è una grandissima partita, siamo concentrati sulla gara contro l’Ajax. Il passato è il passato, pensiamo all’Ajax”.

Ti piace la filosofia dell’Ajax?
“All’Ajax sono cresciuti tantissimi calciatori, è un modello da seguire ed è bello giocarci contro”.

È cresciuta la tua leadership?
“Sono uno che parla tanto e rompe le scatole, mi viene naturale. Cerco di migliorarmi ogni giorno”.

Potete passare il turno?
“Sì, sta a noi dimostrarlo già domani”.

Print Friendly, PDF & Email

7 Commenti

  1. Nei casini vi ci mettete voi dal primo all’ultimo guidati dal “mister” con prestazioni ridicole e indegne. Imparate a chiedere scusa e lasciate stare le voci da fuori, questo dovrebbero fare dei “professionisti” miliardari. Domani o Roma o Morte, basta basta scuse o giri di parole.

    • Partite sante.
      Concordo soprattutto sull’invito a dare tutto nella doppia sfida contro l’Ajax.
      Poi si tireranno le somme.
      Ora bocca chiusa e pedalare.

  2. certo, vedremo dopo il 7-0 di domani …
    fonseca dirà che la squadra gli è opiaciuto , che ha giocato QUASI alla pari, ma che il campo l’ha penalizzata, come anche le nuvole, e le scritte fuori dallo stadio
    #fonsecaout VATTENE

  3. Ma che deve dire pure lui….
    Uno dei pochi che ci mette l’anima e si vede che non ci sta a perdere
    poi… giornate storte, troppi cartellini…. potrebbe far meglio in questo..
    ma onestamente nella rosa è uno dei pochi che terrei e per me diventa forte forte
    con un buon mister 😉

Comments are closed.