NOTIZIE AS ROMA – “È straripante, incontenibile. Ho sentito dire che non volesse giocare per pensare alla Nazionale. Così Roberto Calenda, agente del terzino giallorosso Maicon parla del suo assistito a vocegiallorossa.it. “Ho sentito anche dire a inizio anno che fosse finito, che non fosse più un giocatore di calcio ma questi millantatori, che fanno solo del male alla Roma, vengono puntualmente smentiti ogni volta che Maicon scende in campo. Lui è un professionista esemplare e lo dimostra ogni giorno di più. Sta dando tutto per la Roma perché ci tiene veramente. Si allena con professionalità e in campo dà sempre il 100% ed è stato bello ieri sentire i tifosi apprezzare il suo sforzo e la sua determinazione per ottenere i tre punti. Il battibecco con Benatia a Verona? Sono cose che possono accadere nel calcio – risponde  Calenda – soprattutto quando si hanno giocatori di temperamento, che vogliono sempre vincere, ma il tutto si è subito chiarito mentre qualcuno già provava a montare un caso che non è mai esistito. Episodi di questo genere, come sottolineato anche da Garcia, sono sintomo di una squadra di carattere, di una squadra viva”.

 

Print Friendly, PDF & Email