L’AVVERSARIA, IL PARMA – I 74 minuti di Bologna
hanno portato i primi tre punti della gestione Montella e la Roma dovrà ora ripetersi domenica all’Olimpico (ore 15.00, arbitra Brighi) nella sfida casalinga con il Parma di Pasquale Marino. Per “l’Areoplanino” il match con i ducali non può che rievocare il più gioioso dei ricordi: il 17 giugno del 2001 infatti, l’ex numero 9 giallorosso firmò la seconda rete del 3-1 che laureò  il club capitolino Campione d’Italia per la terza volta nella sua storia. I gialloblù si avvicinano alla gara dell’Olimpico in uno dei momenti più difficile della loro stagione: dopo il 2-2 ottenuto domenica scorsa in casa con il Cesena, il presidente del club emiliano, Ghirardi, sembrava pronto ad un cambio della guida tecnica della sua squadra e solo l’intervento del dg Leonardi sostenuto da una delegazione di giocatori ha scongurato l’esonero del tecnico, Marino. A causa delle contestazioni subite alla ripresa degli allenamenti, la dirigenza ducale ha optato per una drastica decisione: da mercoledì il Parma è in ritiro a Fiuggi. Nonostante le parole di Leonardi – “Siamo amareggiati, ma non vediamo perché dobbiamo cambiare l’allenatore. Noi e la squadra ci fidiamo di Pasquale Marino. Ci serve soltanto più cattiveria per trovare una certa continuità” – la posizione dell’ex allenatore dell’Udinse rimane in bilico e la gara di domenica potrebbe essere, in caso di sconfitta, quella decisiva per sancirne l’esonero. Cominciano già a circolare i nomi dei possibili sostituti: Franco Colomba, Walter Zenga o il ritorno di Nevio Scala.

QUI PARMA –
Nonostante il Parma non vinca da oltre un mese (l’ultimo successo è datato 23 gennaio, il 2-0 casalingo con il Catania), Leonardi (per cui si è parlato di un futuro in giallorosso) continua a predicare calma: “È un ritiro costruttivo e non punitivo. Abbiamo tanta qualità, ma le partite si vincono soltanto giocando. Le qualità da sole non bastano. Le responsabilità vanno divise tra tutti, non possono essere attribuite solo all’allenatore. La squadra segue ed è convinta del tecnico. Il momento è difficile, però c’è la consapevolezza che la squadra possa uscire dal tunnel”. Il dg ducale guarda con ottimismo alla sfida con i giallorossi: “La Roma? Sulla carta è una gara proibitiva, ma forse è meglio incontrare i giallorossi in questo momento. La Roma ha un organico di tutto rilievo -prosegue Leonardi –  e il merito va ai dirigenti, a Rosella Sensi, Conti e Pradè che hanno svolto un ottimo lavoro”. Anche il neoacquisto Amauri, arrivato a Parma dalla Juventus nel mercato di gennaio, commenta la gara di domenica: “Saranno avvantaggiati dal fattore campo e dai tanti campioni che possono schierare, ma noi andremo a Roma con l’idea di sfatare i pronostici”.

TATTICA – Allenamenti a porte chiuse per gli uomini di Marino, in cerca di una serenità che sembra ormai perduta. Nella partitella andata in scena nella seduta pomeridiana di ieri (conclusasi 4-4), i presenti hanno assistito ad un vero e proprio “Giovinco-show”. Il giovane fantasista, fresco di convocazione nella Nazionale di Prandelli, ha messo a segno una doppietta e mostrato alcune giocate d’alta scuola. Nel primo dei due allenamenti odierni, Crespo e Angelo hanno effettuato del lavoro differenziato, mentre Marques si è sottoposto ad un ciclo di terapie. Per contrastare l’offensiva giallorossa, Marino schiererà nuovamente la difesa a quattro dopo l’esperimento con i tre centrali proposto con il Cesena. Sulla corsia destra tornerà disponibile Zaccardo, che completerà il reparto arretrato formato da Paletta, Lucarelli e Modesto. I due mediani che agiranno davanti al pacchetto difensivo saranno Morrone e Dzemaili. Infine Candreva, Giovinco e Valiani saranno i tre trequartisti alle spalle del centravanti di riferimento, Amauri.

PARMA F.C


PORTIERI

ANTONIO MIRANTE (ITA)
NICOLA PAVARINI (ITA)
STEFANO RUSSO (ITA)
ANTONIO SANTURRO (ITA)

DIFENSORI
MARIANO DE ALMEYDA ANGELO (BRA)
ROLF GUNTHER FELTSCHER MARTINEZ (VEN)
ALESSANDRO LUCARELLI (ITA)
MASSIMO PACI (ITA)
GABRIEL PALETTA (ARG)
MARCO PISANO (ITA)
CRISTIAN ZACCARDO (ITA)

CENTROCAMPISTI
ANTONIO ARANDES CALVO TONI (SPA)
ANTONIO CANDREVA (ITA)
BLERIN DZEMAILI (NAZ.MAC)
DANIELE GALLOPPA (ITA)
MASSIMO GOBBI (ITA)
FRANCESCO MODESTO (ITA)
STEFANO MORRONE (ITA)
OBIORA NWANKWO (NIG)
FILIPPO SAVI (ITA)
FRANCESCO VALIANI (ITA)
JOSE’ DE ARAUJO ZE EDUARDO (BRA)

ATTACCANTI

CARVALHO DE OLIVEIRA AMAURI (BRA/ITA)
VALERI BOJINOV (BUL)
HERNAN CRESPO(ARG)
SEBASTIAN GIOVINCO (NAZ.ITA)
JOSE’ FERNANDO MARQUES (SPA)
RAFFAELE PALLADINO (ITA)


ALLENATORE: PASQUALE MARINO (ITA)

Probabile formazione: 4-2-3-1
Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli, Modestro; Morrone, Dzemaili; Candreva, Giovinco, Valiani; Amauri

G.C

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here