Perotti pesante come un 8° di Champions. De Rossi leader, Dzeko irritante

2

PAGELLE ROMA-QARABAG – – La Roma approda agli ottavi di finale della Champions League. I giallorossi battono il Qarabag per 1-0 grazie ad una rete nella ripresa di Perotti e chiudono in testa il girone C. Di Francesco è già nella storia!

Giulia Spiniello

ALISSON NG.  Infreddolito come un tifoso in tribuna, gli tocca aspettare qualche pallone morbido da rimetterev in gioco.

KOLAROV 6,5.  Imprecisi i suoi cross questa sera ma sempre pericoloso quando cerca l’uno contro uno e quando prova i suoi tiri velenosi.

FAZIO 6,5. Per lo più spettatore del match, quando è chiamato in causa non vacilla mai.

MANOLAS 6,5. In evidenza più per il gol sfiorato al 15′ che poer gli interventi difensivi: manca la materia prima!

FLORENZI  6,5. Pimpante e voglioso, complice l’assenza di affondi degli avversari su quella fascia fa quello che vuole, peccato che i compagno non sempre lo seguano.

STROOTMAN 6,5. Spina nel fianco del Qarabag recupera molti palloni. E’ lui che di tacco libera Dzeko nell’azione del gol del vantaggio.

DE ROSSI 6,5. Gran parte delle manovre d’attacco nella prima parte di gara passa dalle sue parti. Nella ripresa guida le operazioni lasciando le rifiniture ai compagni di centrocampo. Leader.

NAINGGOLAN 6,5. Non letale nel primo tempo, come tutta la squadra. Cambia marcia dopo l’intervallo quando sfiora il gol e conquista palloni su palloni.

PEROTTI 7. Un po’ lezioso nel primo tempo, tira fuori gli artigli nella seconda frazione di gioco. Segna il gol pesantissimo che la sblocca per il suo secondo sigillo in Champions League.

DZEKO 5. L’inamovibile di mister Eusebio questa sera è la fiera dell’errore. Impreciso da vicino, da lontano, da trequarti… Insomma, irritante.

EL SHAARAWY 6. Si muove bene tra le linee ed è uno dei più reattivi nel primo tempo quando la Roma gira lenta. Inizia la ripresa sacrificandosi molto in difesa poi si spegne.

Dal 72′ GERSON 6. Entra al posto di El Shaarawy e porta vivacità e imprevedibilità.

Dall’80 PELLEGRINI SV. Entra al posti di Perotti.

DI FRANCESCO 7. Ritrova Nainggolan e De Rossi e sostituisce lo squalificato Bruno Peres con Florenzi. La Roma parte sottoritmo, cresce sul finire di primo tempo fino ad arrivare al gol vittoria. Arriva la qualificazione agli ottavi da primi del girone, imbattuta e senza gol al passivo in casa. Una qualificazione meritata anche se questa sera ci saremmo aspettati un po’ di più, ma va bene così!

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

2 Commenti

  1. Al solito voti decisamente troppo alti. Sono d’accordo su Dzeko che effettivamente è stato irritante, ma non da 5 da 4 direi. Spero di cominciare a vedere Schick, anche al posto del bosniaco che dopo la doppietta col Chelsea francamente ha sempre fatto pena.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here