E’ la fiera del legno e degli errori. Dzeko sblocca e poi si blocca

6

PAGELLE ROMA-INTER – I giallorossi perdono una partita che sembrava già vinta. A sbloccarla è Dzeko nel primo tempo, ma la Roma si ferma davanti alla doppietta di Icardi concedendo anche il terzo gol a Vecino. Finisce 1-3 e la squadra di Di Francesco è già costretta ad inseguire.

Giulia Spiniello

ALISSON 5. Attento fino alla doppietta di Icardi quando può solo guardare impotente i due gol dell’argentino. Nulla può neppure su Vecino. Bella e inutile l’intervento nel finale su Joao Mario.

JUAN JESUS 4,5. Tocca a lui sostituire Peres sulla fascia mancina. Tiene Perisic fino all’azione del 2-1  quando l’interista per due volte se lo beve con tanti saluti. Ha sulla coscienza anche la rete del pareggio che nasce da un suo rinvio sbagliato.

MANOLAS 5,5. La difesa balla ma non è solo colpa sua.

FAZIO 5. Decisivo in negativo con il pallone di Icardi che si fa passare sotto le gambe per il 2-1 nerazzurro.

KOLAROV 6. Il palo che sfiora  al 14′ rianima una Roma fino a quel momento passiva. Soffre poco in difesa ed è devastante sulla sua corsia, sforna cross e assist a profusione. I compagni ringraziano ma non sempre lo seguono.

NAINGGOLAN 6,5. Perfetto il suggerimento per Dzeko in occasione dell’1-0, e perfetto sarebbe stato il tiro indirizzato in porta e stampatosi sul palo al 39′.

DE ROSSI 6,5. Le cose migliori le fa in difesa. Ne avrebbe ancora ma Di Francesco lo richiama in panchina per provare l’arrembaggio finale e forse con lui in campo non sarebbe arrivato il 3-1 che ha tagliato le gambe alla Roma.

STROOTMAN 6,5. Volenteroso e decisivo in mezzo al campo: dà il suo contributo prezioso nelle due fasi bloccando le fonti di gioco interiste e sostenendo la manovra dei giallorossi.

DEFREL 5. Fisicamente c’è, ma non trova la collocazione. Vivace ma non troppo, insomma c’è ma non si vede.

DZEKO 6. La sblocca lui, scatta sul filo del fuorigioco, controlla di petto e col destro al volo infila il pallone a fil di palo alla destra di Handanovic. Un gol non semplice. Si conferma cecchino infallibile alla prima all’Olimpico dove è sempre andato a segno in ogni esordio casalingo della Roma. Scompare completamente nella ripresa.

PEROTTI 6. Si accende nella ripresa dopo un primo tempo anonimo, una partita di sacrificio per lui, più impegnato a difendere che a offendere. E’ suo il terzo legno della partita per la Roma con un secondo tempo che fa rimpiangere quello che poteva fare nei primi 45′.

Dal 62′ EL SHAARAWY SV.  Entra al posto di Defrel e interpreta bene le ripartenze sfiorando anche il gol.

Dall’83’ UNDER SV. Entra al posto di De Rossi.

Dal 91′ TUMMINELLO SV. Entra al posto di Perotti.

DI FRANCESCO 5,5. Per tre quarti della gara la sua squadra ha in pugno il match. In avvio il suo gioco si vede a sprazzi, poi il gol di Dzeko sblocca i compagni e la Roma va. Troppo evidenti gli errori difensivi nell’ultima parte, ed è inevitabile venire surclassati dall’Inter dell’ex Spalletti.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

6 Commenti

  1. A spine ma che partita hai visto??? Surclassati de che??? Partita dominata 3 pali rigore non dato, io la chiamerei gran botta de chiappe
    PS cambia squadra

  2. allison 5 perchè ti sta antipatico? che doveva fare oltre a parare tutto il parabile? certo, poteva ingrassare improvvisamente sull’incursione di vecino, e occupare tutta la porta… defrel 5? lo abbiamo pagato 20 centesimi a km, era ovunque. perotti 6, mah… jj 4,5, che per 70 minuti non gli ha fatto fare mezza azione a perisic, difensore centrale mancino che fa il terzino destro, nessuno si sarebbe aspettato una partita del genere. voti estratti a casaccio dal bussolotto, spero almeno abbia fatto tombola. grande roma, sfrotunatissima, va solo difesa

  3. Secondo me Spiniello non è adatta a dare i voti. Solitamente troppo indulgente, stavolta è troppo crudele. Poi, come al solito, la solita sviolinata ai romanisti romani: 6.5 a De Rossi. Quando si accusa la difesa, bisogna mettere in mezzo anche il centrocampista basso o no, colui che protegge la difesa o no? Dov’era De Rossi sui 2 gol di Icardi e i 2 tiri quasi gol di Icardi? 5 ad Alisson è un vero obbrobrio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here