El Shaarawy delizia i palati più raffinati. Dzeko cecchino! Moreno “pierino”

3

PAGELLE ROMA-UDINESE – La Roma passa agevolmente all’Olimpico su un’Udinese che è davvero poca cosa. Il tabellino si pare con la rete di Dzeko e prosegue con la doppietta di El Shaarawy. Gli ospiti trovano il gol della bandiera con Larsen solo nel finale di gara.

Giulia Spiniello

ALISSON 6,5. La prima parata vera arriva al minuto 74 con una respinta a botta sicura sulla conclusione di Bherami. Non può nulla sulla rete nel finale dell’Udinese.

FLORENZI 6,5. Più frenato rispetto alla precedente partita all’Olimpico ma la sua è comunque una prestazione di sostanza.

MANOLAS 7.  Prova pulita e  senza incertezze.

FAZIO 7. Vedi sopra, dominio totale dell’area e dell’avversario.

KOLAROV 7. Fa gli straordinari, Di Francesco lo vuole sempre in campo e come dargli torto. Ordinato e propositivo. Dopo la sua sostituzione arriva il gol avversario… Qualcosa vorrà dire! Insostituibile.

NAINGGOLAN 7. Bello il duello in mezzo al campo con Behrami. Un combattente fino al 90′ anche se oggi si fa desiderare in na fase di conclusione.

DE ROSSI 7. Solita grinta e coraggio nelle giocate, in difesa come in attacco.

STROOTMAN 6,5. In ripresa l’olandese: non sarà più la “lavatrice” dei tempi di Garcia, ma di sicuro ci mette qualitá nella distribuzione del pallone. Tanta sostanza!

PEROTTI 6,5. Da una sua rabona nasce il gol del 3-0, si procura il calcio di rigore e poi delude stampandolo sul palo. Presenza costante per i compagni, stessa quantità e qualità sia che giochi a destra che a sinistra. Cetrezza!

DZEKO 7. Ventidue reti in 22 partite: continua la sua marcia trionfale a suon di un gol a match. Sblocca la sfida al 12° e serve l’assist decisivo per il bis di El Shaarawy: bella la finta con cui si prende gioco di Angella.

EL SHAARAWY 8. Una doppietta da incorniciare, cercata e strameritata. Il primo sigillo è assolutamente delizioso. Al di là dei gol è sempre presente nelle azioni che contano.

Dal 69′ DEFREL 6. Entra al posto di Dzeko per la sua 100esima apparizione in Serie A ma non ci fa vedere di che pasta è fatto.

Dal 73′ MORENO 5.  Entra al posto di Kolarov e combina un guaio: si porta sulla coscienza la rete della bandiera di Larson, è lui a tenerlo in gioco .

Dal 78′ PERES SV. Entra al posto di Florenzi.

DI FRANCESCO 7. Abbandona ogni velleità di turn over e riconferma gran parte della squadra che ha strapazzato il Benevento. Gioca bene la squadra, si vedono le idee e gli schemi dell’allenatore. Ben gestiti i cambi a partita in corso. Terza vittoria consecutiva e la Roma va.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

3 Commenti

  1. C’è sicuramente una cosa che mi sembra che quest’anno sia più marcata degli altri anni: alcune squadre (per esempio Verona, Benevento , Udinese, Crotone e devo capire ancora Cagliari, Spal e Sassuolo) sono imbarazzanti per una campionato della massima serie. A quando quello a 18?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here