PAGELLE ROMA-FIORENTINA – Vittoria straripante per scacciare i fantasmi di Genova. Il 4-0 è firmato Dzeko, Fazio, Nainggola e ancora Dzeko. Questa sera la difesa è un muro invalicabile e convincente. La Roma torna da sola al 2° posto.

Giulia Spiniello

SZCZESNY 6. Serata da smoking. L’unico serio pericolo lo corre al 14′ quando Chiesa lo supera con un pallonetto… ringraziare Fazio.

RUDIGER 7. Esce vincente dai duelli con Babacar e colleghi, preciso e pulito. Imperioso!

FAZIO 7. Salva il risultato sulla linea a porta vuota su un pallonetto di Chies e lascia il segno sul match con il gol del 2-0 beffando di testa Tatarusanu dall’lato dei suoi 195 cm.

EMERSON 7. Uno dei migliori del match, sempre lucido e in partita. Regala cross e progressioni che destabilizzano la Viola.

MANOLAS 7. Torna il guerriero che conoscevamo. Speriamo di aver messo sotto il tappeto il gemello distratto dell’ultimo mese.

NAINGGOLAN 7,5. Grinta, generosità, assist e gol, il 3° alla Fiorentina, la sua vittima preferita in Serie A. Questa sera il Ninja non si fa mancare proprio nulla. Autentico trascinatore della squadra!

STROOTMAN 7.  C’ è molto da fare a centrocampo con un contributo enorme in termini di corsa e sacrificio. Onnipresente  e comunque lucido nel finale quando serve l’assist-gol per Nainggolan. Peccato per l’ammonizione.

DE ROSSI 7. Parte col brivido per un problema alla caviglia nel riscaldamento. Geniale nell’imbeccare Dzeko sull’azione del vantaggio giallorosso. Terzo assist in questa campionato: non ne faceva così tanti dal campionato 2012/13.

PERES 6. Sciupa due ghiotte occasioni da gol tra sbavature e distrazioni. Intermittente.

DZEKO  7,5. Doppietta fantastica, un falco e vola a 24 marcature stagionali. Stasera gioca per la squadra con sicurezza e generosità. Si batte, riconquista palloni e guadagna punizioni. Mai domo.

EL SHAARAWY 6. L’impegno è tanto, ma hanno la meglio una certa timidezza e imprecisione. Il più in ombra della combriccola.

Dal 79′ TOTTI  SV. Entra al posto di El Shaarawy per la sua 774esima presenza con la Roma.

Dall’83’ PAREDES SV.  Entra al posto di De Rossi.

Dall’88’ GRENIER SV. Entra al posto di Nainggola per il suo debutto ufficiale in Serie A.

SPALLETTI 7.  A un avvio impacciato, fa seguito una Roma più organizzata e battagliera che dopo il vantaggio si scioglie e si diverte. Assolutamente meritato il poker. Bene la difesa che torna infallibile.