PAGELLE ROMA-ATALANTA – Finisce 1-1 con bergamaschi in vantaggio con Kurtic, è il pareggio giallorosso firmato da Dzeko. La Roma conserva il secondo posto ma la vetta ormai sembra lontana.

Giulia Spiniello

SZCZESNY NG. Prende il gol e poi rimane a guardare!

RUDIGER 6,5. Applicazione e generosità, in posizione di terzino spinge molto. Attento quando si trasferisce al centro della difesa con l’uscita di Manolas.

FAZIO 6. Fa buona guardia. Provvidenziale il suorecupero su Petagna lanciato in contropiede in area al 34′.

MANOLAS 6. Nei 45′ in cui rimane in campo si fa notare per la perfetta la chiusura su Conti lanciato in area sulla sinistra.

MARIO RUI 6. Va vicino al pareggio con un bel destro a giro da 25 metri e serve l’assist da cui nasce la rete del pareggio.

DE ROSSI 5,5. Recupera in extremis dal guaio alla caviglia ma si vede non è al 100%, non ha la reattività per riuscire a liberarsi dalla marcatura di Kurtic. Porta a casa comunque due gol sfiorati, uno nel 1° tempo e uno, in acrobazia, nel 2° quando a strozzare l’urlo è solo il palo.

STROOTMAN 5. Tanti errori in fase di appoggio nella prima parte, meglio nella ripresa ma la sua prova non convince affatto.

SALAH 6. Tallonato da Masiello combina poco nella prima parte. Nella ripresa si fa trovare al posto giusto per far da torre a Dezko e sforna assist pericolosi.

NAINGGOLAN 5,5. Fatica a costruire gioco, ma si fa vedere più volte lui stesso quando c’è da tirare: la mira c’è quando scarica un gran bolide di destro che centra la parte interna della trasversale e torna in campo, è la fortuna che manca!

PEROTTI 6,5. Il gioco oggi passa per i suoi piedi, tocca un’infinità di palloni con buone assistenze per Dzeko e compagni. Sempre nel vivo del gioco fino a quando Spalletti lo sposta sulla trequarti centrale.

DZEKO 6,5. Sono 25 i gol in campionato e 35 in stagione. Funziona alla grande l’intesa con Salah: i due in coppia sono arrivati a quota 50 marcature.

DAL 46′ PERES 6,5. Entra la posto di Manolas. Buon l’impatto col match, dà brillantezza a una Roma fino a quel momento soporifera.

Dal 77′ EL SHHAARAWY NG. Entra al posto di De Rossi.

Dall’86’ TOTTI NG. Entra al posto di Perotti ma come si fa a giudicarlo nel tempo di 4 minuti più recupero?

SPALLETTI 5,5. Costretto a rinunciare ancora ad Emerson, approfitta del recupero in extremis di De Rossi. In avanti rilancia Perotti ma la squadra è abulica e il sabato di Pasqua prende i contorni di una gara di fine stagione. Funziona invece il cambio di Peres per Manolas con il brasiliano che dà brio alla manovra. Con l’ingresso di El Shaarawy passa al 4-2-3-1. Tenta il tutto per tutto giocando la carta Totti a soli 4 minuti dalla fine.  E forse è la parola fine sulla corsa scudetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 COMMENTO

  1. Parlare di corsa allo scudetto è pura follia. Il secondo posto è a rischio, visto che il Napoli sembra molto più pimpante, mentre la Roma da la sensazione di essere alla frutta. Le vostre pagelle sono spesso di partite altre da quelle che vediamo noi tifosi. Ad esempio la prova di Perotti è stata davvero scialba:5,5. Rudiger ha spinto, ma non ha il piede educato:6. Anche Mario Rui sulla fascia non fa granché e condivide con Rudiger la responsabilità del goal atalantino. Manolas mi sembra ai titoli di coda rispetto al magnifico gladiatore di qualche tempo fa; 5,5. Spalletti fa miracoli con una rosa ristretta e con un tasso tecnico non elevato in troppi elementi: merita almeno la sufficienza anche quando non le azzecca e spero che la Roma non se lo lasci scappare!

LASCIA UN COMMENTO