PAGELLE VILLAREAL-ROMA – La Roma vince 4-0 a Villareal e ipoteca la qualificazione agli ottavi di Europa League. Ad aprire le marcature è Emerson con una rete capolavoro. A rubargli la scena è però Dzeko che sfodera una tripletta da sogno. 

Giulia Spiniello

ALISSON 7. Spettatore nel primo tempo, si fa trovare pronto e reattivo quando il Sottomarino alza il ritmo e chiude la Roma nella sua area.

MANOLAS 6,5. Controlla in scioltezza le sterili offensive degli avversari. Al primo errore innesca un pericoloso contropiede di Bakambu.

FAZIO 7,5. Di testa le prende tutte lui, i rinvii degli avversari diventano inevitabilmente preda dell’elegante difensore argentino che mette tutti a sedere.

BRUNO PERES 6,5. La sensazione è che in alcune occasioni gli manchi la convinzione necessaria per fare il salto di qualità. Ma questa sera dà equilibrio alla squadra e non combina pasticci.

RUDIGER 7. Non concede spazi, instancabile e ovunque. A fermarlo è solo un fastidio  alla gamba sinistra che lo costringe al cambio.

DE ROSSI 7. Idee e personalità: prestazione raffinata quella del capitano giallorosso che non dà respiro agli avversari con un pressing efficace e una visione di gioco degna della sua consistente esperienza internazionale.

STROOTMAN 7. Domina il centrocampo, detta i tempi con padronanza e intelligenza tattica. Sempre pronto a pressare e dare intensità alla manovra. Super Kevin!

EMERSON 7. Un gol capolavoro, sblocca il match con il piede “non buono” e tanta qualità. E adesso Spalletti chi vorrà sentirlo… Non lo ferma nessuno, scatenato, crea scompiglio ogni volta che si affaccia nell’area di rigore avversaria.

NAINGGOLAN 6,5. Tanti palloni recuperati e ben smistati, inserimenti interessanti e lo zampino nel 3° gol di Dzeko.

EL SHAARAWY 6,5. Si muove con intelligenza e mette in area palloni interessanti. Quando sale la pressione del Villareal Spalletti gli preferisce però l’imprevedibilità di Salah.

DZEKO 8. Gioca per la squadra e spende molto nel primo tempo. Sembra stanco nella ripresa, ma appunto sembra: è lucido al punto giusto per mettere a segno una tripletta micidiale, un gol più bello dell’altro, che lo porta sul tetto d’Europa, capocannoniere dell’Europa League e Spalletti sorride.

Dal 61′ SALAH 7.  Entra al posto di El Shaarawy ed è decisivo dopo appena 3 minuti dal suo ingresso. Una sua incursione in area si trasforma in un  assist d’oro per il raddoppio di Dzeko. Il suo ingresso mette la ma

Dal 71′ JUAN JESUS 6. Entra al posto di Rudiger e pesca subito Dzeko con un assist vincente.

Dal 90′ PAREDES SV. Entra al posto di Nainggolan.

SPALLETTI 7,5. A sorpresa si affida ad El Shaarawy dal 1′. La Roma viene fuori alla distanza e con coraggio conquista il vantaggio meritato. Poi dilaga nella ripresa con una personalità in trasferta da far invidia alle big d’Europa. L’ingresso di Salah, al momento giusto, da nuova linfa alla squadra che stava patendo il ritorno dei padroni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO