La Fiorentina può recriminare sul primo gol di Salah e sui calci di rigore

0

LA MOVIOLA a cura della redazione di Romanews.eu – Al 4′ la Fiorentina si rende pericolosa in area con Kalinic, che prova una semi-rovesciata impensierendo la difesa giallorossa, ma il croato viene fermato, giustamente, per posizione irregolare.  La Roma passa in vantaggio al 22′ grazie ad El Shaarawy. L’assist arriva da Salah che però, nel momento in cui riceve palla, si trova col piede e col busto leggermente avanti alla difesa viola e quindi in fuorigioco. Al 30′ la Fiorentina chiede un calcio di rigore per un fallo di mano di Florenzi. Il numero 24 giallorosso colpisce sicuramente il pallone col braccio, che, per questione di centimetri, si trova all’interno dell’area di rigore. Irrati fischia punizione dal limite, ma la sensazione è che in questo caso l’arbitro abbia preso la decisione sbagliata, seppur difficile da valutare. La Roma trova il terzo gol al 38′ con la Fiorentina che chiede il fuorigioco di Digne ad inizio azione, ma il francese si trova in posizione regolare al momento del passaggio. Cartellino giallo per Salah al 42′ per un fallo su Rodriguez, giusto per la dinamica ma non violento. Due minuti dopo stesso provvedimento per Pjanic che commette un’irregolarità su Berardeschi. Al 44′ manca invece un’ammonizione a Marcos Alonso, che trattiene Florenzi in ripartenza. Al 47′ del primo tempo, Irrati fischia un calcio di rigore per la Fiorentina. Tello scappa via alla marcatura di Digne, che per tentare di fermarlo entra in scivolata, colpendo però solo il piede dello spagnolo e non il pallone. Giusto quindi assegnare la massima punizione ai viola. Al 67′ la Fiorentina chiede nuovamente il rigore per un fallo sulla linea di Nainggolan su Badelj. Il belga sembra colpire il pallone, ma dalle immagini si capisce come l’intervento sia sul piede del croato e non sulla sfera. Il fallo non è così netto, ma anche qui c’erano gli estremi per un calcio di rigore. Al minuto 80′ Kalinic riceve giustamente il giallo per un intervento in ritardo su Nainggolan, che viene ammonito a sua volta al 90′ per aver commesso delle irregolarità sulla barriera viola nel corso di un calcio di punizione. Cartellino giallo anche per Costa, che spinge da dietro Totti.

Federico Prosperi

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here